SSD PCI Express 5.0? Silicon Motion lavora a un controller per unità enterprise

SSD PCI Express 5.0? Silicon Motion lavora a un controller per unità enterprise

Il CEO di Silicon Motion, nel corso di una conference call con gli analisti, ha affermato che l'azienda effettuerà il sampling di un controller per SSD enterprise con interfaccia PCI Express 5.0 nella seconda parte del prossimo anno.

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Storage
Silicon Motion (SMI)
 

Gli SSD M.2 con interfaccia PCI Express 4.0 x4 sono realtà dall'ultimo trimestre 2019, quando AMD introdusse la piattaforma X570 compatibile con il nuovo standard. Grazie alla collaborazione con Phison e il supporto di realtà come Corsair e Gigabyte, sul mercato abbiamo visto approdare unità capaci di prestazioni sequenziali fino a 5 GB/s.

Negli ultimi mesi, complici nuovi controller più evoluti, stiamo osservando il debutto di nuovi prodotti con prestazioni ancora maggiori, fino a 7 GB/s. Si tratta di un valore persino eccessivo per chi fa un uso "normale" del computer, ma la tecnologia corre veloce e il mercato, in particolare il mondo server, guarda già con attenzione alle potenzialità garantite dal PCI Express 5.0, pronto a raddoppiare la bandwidth disponibile.

Silicon Motion, progettista di controller per SSD, ha dichiarato per bocca del CEO Wallace Kuo che nella seconda metà del prossimo anno dovrebbe campionare (sampling) la sua prima soluzione enterprise con interfaccia PCI Express 5.0, in previsione di un debutto commerciale nel 2023.

Anche se si partirà dai server, sempre alla ricerca di innovazioni che permettano di non avere colli di bottiglia nella gestione dei dati, è chiaro che il lavoro di Silicon Motion e delle altre realtà che seguiranno avrà ricadute anche nell'ambito desktop. Il quando e il come ovviamente è presto per stabilirlo, anche se le indiscrezioni ci dicono che tanto Intel (Sapphire Rapids e Alder Lake) quanto AMD (Zen 4) hanno in cantiere piattaforme con supporto alla nuova versione del PCI Express previste tra la fine di quest'anno e il prossimo.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^