SSD PCI Express 5.0: prestazioni fino a 14 GB/s per i controller Marvell Bravera SC5

SSD PCI Express 5.0: prestazioni fino a 14 GB/s per i controller Marvell Bravera SC5

Marvell ha presentato i nuovi controller Bravera SC5 con interfaccia PCI Express 5.0 destinati agli SSD enterprise. Con questi controller è possibile raddoppiare le prestazioni rispetto ai migliori SSD PCIe 4.0 attuali.

di pubblicata il , alle 07:01 nel canale Storage
Marvell
 

Marvell ha presentato Bravera SC5, una famiglia di controller PCI Express 5.0 che permetterà di mettere a punto SSD il doppio più veloci rispetto alle attuali soluzioni PCI Express 4.0. Due i nuovi controller, MV-SS1331 a otto canali e MV-SS1333 a 16 canali, destinati per ora solo al mondo degli SSD per i datacenter, ma comunque primo passo verso uno sviluppo che nei prossimi anni toccherà anche il mondo consumer.

I nuovi controller raddoppiano, più o meno, le prestazioni assicurate dagli SSD con interfaccia PCI Express 4.0 più veloci al momento, quindi si parla di 14 GB/s in lettura sequenziale e circa 2 milioni di IOPS con carichi di lettura casuali. Si parla, inoltre, di un massimo di 9 GB/s in scrittura sequenziale e fino a 1 milione di IOPS in scrittura. Marvell dichiara di aver migliorato l'efficienza energetica del 40% rispetto alla sua precedente generazione di controller al fine di raggiungere le prestazioni indicate e rimanere all'interno dei limiti di consumo e temperatura imposti dai form factor tradizionali del mondo enterprise.

Questo traguardo è stato raggiunto affidandosi a un processo produttivo più avanzato, ma anche rinnovando l'architettura dei propri controller, basandosi su un mix di core ARM Cortex-R8, Cortex-M7 e Cortex-M3 accompagnati da un maggior numero di unità a funzione fissa per la gestione delle operazioni di base del controller mantenendo un throughput elevato e una latenza bassa.

Conformi alla specifica NVMe 1.4b, ma anche ai dettami delle specifiche dell'Open Compute Project (OCP), questi controller hanno inoltre una serie di funzionalità di sicurezza come la cifratura AES-256, la correzione degli errori tramite tecnologia NANDEdge LDPC e garantiscono diversi modelli d'uso come SEF, ZNS, Open Channel e altri senza richiedere cambiamenti hardware.

Il controller è abbinabile alle memorie 3D NAND QLC, TLC e SLC dei vari produttori sul mercato. La versione a 16 canali è la prima pensata per essere inserita nel form factor EDSFF E1.S, grazie a un package 20x20 mm e una richiesta di picco di 9,8 W. I nuovi controller sono attualmente in fase di sampling presso clienti selezionati, i quali possono avvalersi di un firmware di Marvell o svilupparne uno "custom" in base alle proprie esigenze.

Leggi anche: SSD PCI Express 5.0? Silicon Motion lavora a un controller per unità enterprise

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej28 Maggio 2021, 07:12 #1
bhe... possiamo veramente iniziare a pensare di unificare ram-SSD...
un pezzo in meno...
TheZeb28 Maggio 2021, 07:40 #2
scusate l' ignoranza.. ma come si legge quel dato di accesso ? < 6 &#956;s ?? Grazie..
Paganetor28 Maggio 2021, 07:40 #3
il fatto è che, per come sono progettati, gli SSD non faticheranno a saturare anche quella banda. Poco male eh, però forse più che raddoppiare dovrebbero cercare di decuplicare (o avvicinarsi a un ordine di grandezza simile)

Però ben vengano simili innovazioni, così il 4.0 diventerà ancora più abbordabile!
coschizza28 Maggio 2021, 08:17 #4
Originariamente inviato da: Cappej
bhe... possiamo veramente iniziare a pensare di unificare ram-SSD...
un pezzo in meno...


La ram è un ordine di grandezza più veloce come accesso è più ordini di grandezza pi duratura
dav1deser28 Maggio 2021, 08:30 #5
Originariamente inviato da: TheZeb
scusate l' ignoranza.. ma come si legge quel dato di accesso ? < 6 &#956;s ?? Grazie..


Inferiore a 6 microsecondi. (6 milionesimi di secondo, 6 millesimi di millisecondo)
kabuby7728 Maggio 2021, 10:16 #6
Una volta il collo di bottiglia dei pc era l' HDD meccanico, la situazione è migliorata in maniera tangibile con gli ssd sata, e con i dischi ssd M2 ha raggiunto il top. In questo momento ultreriori miglioramenti sono utili solo nei datacenter, il problema attuale è il sistema operativo. Basta vedere cosa ha fatto apple con l'M1 progettando assieme software e hardware
Mparlav28 Maggio 2021, 11:44 #7
I consumi sono da server. Le versioni consumer, con ulteriore die shrink, saranno pronte nel corso del 2022. I costi dei controller sono sempre in linea. Il problema maggiore sono le nand.
TheZeb29 Maggio 2021, 16:13 #8
Originariamente inviato da: dav1deser
Inferiore a 6 microsecondi. (6 milionesimi di secondo, 6 millesimi di millisecondo)





grazie mille
CYRANO29 Maggio 2021, 18:16 #9
Ottimi per plottare con Chia !



Ckxnxjnxjxnxnxjxmd

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^