SSD in difficoltà per l'aumento dei prezzi delle memorie flash

SSD in difficoltà per l'aumento dei prezzi delle memorie flash

I prezzi delle memorie NAND flash aumentano e diviene difficile proporre soluzioni SSD in opzione a sistemi notebook a prezzi accessibili

di pubblicata il , alle 08:32 nel canale Storage
 

Secondo i risultati di un'analisi condotta da iSuppli, le soluzioni SSD proposte come opzione aggiuntiva ai sistemi notebook stanno incontrando difficili condizioni di mercato a causa della risalita dei prezzi delle memorie NAND Flash.

Michael Yang, analista presso iSuppli, ha dichiarato: "La recente impennata dei prezzi delle memorie NAND Flash se ha da un lato portato ossigeno ai produttori di chip, dall'altro ha rappresentato un problema considerevole sul mercato degli SSD utilizzati all'interno dei sistemi notebook. Circa il 90% del valore di un SSD è costituito dalla memoria NAND flash, pertanto, nel momento in cui i prezzi delle memorie salgono, si verifica un rallentamento dell'adozione di queste soluzioni da parte sia del mondo corporate, sia da quello consumer".

Il prezzo medio di un chip NAND Flash da 16 gigabit e di tipo Multi-Level Cell è arrivato sino a 4,10 dollari nel secondo trimestre del 2009, descrivendo un incremento del 127,8% rispetto agli 1,80 dollari del quarto trimestre 2008. Nel corso dell'anno passato, i produttori di memorie NAND flash hanno tagliato la produzione per poter riequilibrare la debole domanda del mercato. La conseguenza è stata un repentino aumento dei prezzi delle memorie, nonostante le vendite siano rimaste su livelli abbastanza bassi.

Yang ha inoltre aggiunto: "Con la crescita dei prezzi, anche una soluzione SSD da 32GB e basata su chip MLC diviene una parte considerevole del prezzo finale di un sistema notebook". Questa situazione si traduce, nella pratica, in una enorme difficoltà per i produttori di sistemi notebook nell'offrire soluzioni SSD convenienti quali opzione per i portatili a catalogo. Il problema più pressante, in realtà, è per quei produttori che propongono soluzioni notebook provviste di default di dischi a stato solido: in questo frangente tali realtà assistono ad un assottigliamento dei margini sul prodotto finito, che potrebbe portare nei casi più gravi ad un rimaneggiamento verso l'alto del listino prezzi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SpyroTSK11 Luglio 2009, 09:18 #1
E' da una settimana che i prezzi si sono alzati, i miei fornitori l'hanno alzato del 98% circa.
Persio11 Luglio 2009, 09:19 #2
Credo che questi dischi andassero presentati passata quesa pesante crisi... Non se li compra nessuno...
bongo7411 Luglio 2009, 09:31 #3
anche le normali pen drive non calano +, è da +di 10mesi che le 4giga stanno sui 10euro, come mai? cartello dei prezzi?
Persio11 Luglio 2009, 09:33 #4
Originariamente inviato da: bongo74
anche le normali pen drive non calano +, è da +di 10mesi che le 4giga stanno sui 10euro, come mai? cartello dei prezzi?


si è vero... forse han troppe rimanenze nei magazzini ancora di quelle da 1,2 e 4Gb per abbassare i prezzi...
coschizza11 Luglio 2009, 09:35 #5
Originariamente inviato da: bongo74
anche le normali pen drive non calano +, è da +di 10mesi che le 4giga stanno sui 10euro, come mai? cartello dei prezzi?


non possono abassare troppo i prezzi altrimenti poi il guadagno e pari a 0 e alla fine ci perdono tutti perche meno guadagni meno ricerca e sviluppo.
Persio11 Luglio 2009, 09:36 #6
Originariamente inviato da: coschizza
non possono abassare troppo i prezzi altrimenti poi il guadagno e pari a 0 e alla fine ci perdono tutti perche meno guadagni meno ricerca e sviluppo.


l'unica cosa nuova che ho apprezzato è stata la chiavetta sia usb che e-sata...
Pikazul11 Luglio 2009, 09:38 #7
Il cartello è quando le aziende si accordano in segreto ed esplicitamente per tenere alti i prezzi. Quando i margini di profitto sono così bassi che a nessuno sembra conveniente abbassare i prezzi, semplicemente si può assistere a questi fenomeni in maniera completamente legale.

Anche in un corso base base di economia viene spiegato che l'ultima cosa da fare per un dirigente è cercare una guerra di prezzo, non ci guadagna nessuno in genere.
Alaska511 Luglio 2009, 09:56 #8
@Pikazul

Purtroppo i corsi di economia che fanno oggi, e il modo di usarla, sono proprio colpevoli del grande casino che si è venuto a creare, l'economia basata sul debito come avviene oggi, serve solo a arricchire pochi.Invece la guerra dei prezzi reali è un vantaggio reale per l'utente, immagina come mai non sia uscita ancora una compagnia telefonica che offra un servizio flat di chiamate verso tutto e tutti... tipo a 20/30 euro al mese, senza ogni volta rincoglionirti con promozioni, cazzate e porcate varie...
Purtroppo 2 uomini ci hanno provato a contrastare quel tipo di economia, ma sono stati uccisi... uno era Abraham Lincoln l'altro John Fitzgerald Kennedy.
leddlazarus11 Luglio 2009, 09:56 #9
Originariamente inviato da: Pikazul
Il cartello è quando le aziende si accordano in segreto ed esplicitamente per tenere alti i prezzi. Quando i margini di profitto sono così bassi che a nessuno sembra conveniente abbassare i prezzi, semplicemente si può assistere a questi fenomeni in maniera completamente legale.

Anche in un corso base base di economia viene spiegato che l'ultima cosa da fare per un dirigente è cercare una guerra di prezzo, non ci guadagna nessuno in genere.


pero' anche un magazzino colmo di invenduto non è molto "producente"
g.luca86x11 Luglio 2009, 10:18 #10
Cito testualmente:

"un chip NAND Flash da 16 gigabit e di tipo Multi-Level Cell è arrivato sino a 4,10 dollari" 16gigabit=8GB

"Circa il 90% del valore di un SSD è costituito dalla memoria NAND flash"

quindi 80GB costano 41$ ed essendo il 90% abbiamo che tutto l'ambaradan completo costa meno di 46$. Usiamo un controller migliore, facciamo 50$ tondi. Ad arrivare a 300$ ne passa ancora: non bastano come margini di profitto o facciamo come i verdurai qui in italia con i contadini che non guadagnano nulla e invece ci mangiano tutti i papponi in mezzo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^