Seagate leader nelle vendite hard disk SerialATA

Seagate leader nelle vendite hard disk SerialATA

Seagate si pone ai vertici nelle vendite di hard disk SerialATA

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 07:58 nel canale Storage
Seagate
 
Riportiamo integralmente la press release ricevuta da Seagate, divenuta leader mondiale nelle vendite di dischi dotati di interfaccia SerialATA

 

SEAGATE MANTIENE STABILE LA LEADERSHIP NEL MERCATO SERIAL ATA
CON L’UNICA TECNOLOGIA NATIVA DELL’INDUSTRIA


1.5 milioni di drive distribuiti- Più del doppio rispetto al maggior concorrente secondo gli analisti


PARIGI, Francia — 09 Dicembre 2003 — Seagate Technology (NYSE: STX) ha annunciato che sono stati distribuiti più di 1.5 milioni di drive Serial ATA (SATA), più del doppio rispetto al numero distribuito dal suo maggior concorrente, secondo gli analisti, confermando la famiglia dei drive Barracuda SATA come i drive SATA più conosciuti e maggiormente utilizzati a livello mondiale. I drive SATA di Seagate sono stati utilizzati dai dieci maggiori OEM mondiali. Seagate distribuisce tuttora sul mercato l’unico hard drive con tecnologia nativa SATA, senza nessun chip di conversione da PATA a SATA che può ridurre le prestazioni o limitare le caratteristiche native. Solo l’architettura nativa SATA di Seagate è in grado di supportare il Native Command Queuing (NCQ) e lo spin up sfalsato, entrambe caratteristiche critiche per le nuove applicazioni entry-server e network bulk storage. Inoltre, come sviluppatore leader della tecnologia SATA, Seagate è già in prima linea per studiare caratteristiche per la prossima generazione SATA II.

"Seagate ha distribuito unità SATA doppie rispetto a quelle del suo maggiore concorrente, e tuttora è il leader nella tecnologia SATA per desktop e il più adottato dai clienti. Seagate è ancora l’unico produttore di drive con tecnologia nativa SATA ed è in linea con quelli che stanno implementando il Serial ATA,” ha dichiarato Dave Reinsel, IDC research manager. "Il continuo investimento di Seagate nella ricerca e sviluppo aiuta la Compagnia a consolidare ed accrescere la sua quota di mercato.”

"Seagate ha sviluppato l’unica tecnologia nativa SATA in grado di supportare implementazioni di funzioni SATA avanzate come NCQ che saranno decisive per le applicazioni di workstation high-end e nuovi entry-server,” ha dichiarato John Donovan, Vice President of leading market research firm di TrendFOCUS. "La leadership di mercato della Compagnia deriva dal fatto che Seagate, alla guida degli sforzi dell’industria per lo sviluppo della tecnologia Serial ATA, è stata la prima a introdurla sul mercato, e a mantenerne il vantaggio.”
"Seagate è stata leader nel definire e distribuire la tecnologia Serial ATA," ha dichiarato Knut Grimsrud, Serial ATA II Working Group chairman e Intel senior principal engineer. "Con le implemenatzioni native, le nuove capacità del Serial ATA e le sue estensioni nel Serial ATA II possono essere pienamente realizzate e forniscono agli utenti il miglior valore nelle applicazioni PC e server low-end.”

Intel e Seagate descrivono i benefici del SATA NCQ in "Serial ATA Native Command Queuing: An Exciting New Performance Feature For Serial ATA,” disponibile all’indirizzo: http://specials.seagate.com/ncqpaper.

Seagate ha distribuito i primi drive SATA al mondo nel novembre 2002, cinque mesi prima di tutti i concorrenti. Oggi, i drive Seagate Barracuda 7200.7 SATA sono ideali per PC mainstream e high-performance, per engineering workstation, PC per uso domestico, per applicazioni di storage near-line, per Network-Attached Storage (NAS), e per server ATA entry-level. Il Serial ATA è la tecnologia per interfaccia più veloce, semplice ed intelligente, progettata per sostituire l’interfaccia standard del Parallel ATA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kars13 Dicembre 2003, 08:10 #1
Imho ,la gente ha cominciato a capire quali sono gli hd che valgono veramente
MuadDibb13 Dicembre 2003, 08:27 #2
Meglio Seagate che maxtor quindi??
Pinco Pallino #113 Dicembre 2003, 09:41 #3
Del 7200.7 decisamente migliore il Maxtor (8Mb cache) di pari capacità.
Con mia grande sorpresa migliore anche nell'acustica.

Da una recensione ho appreso che la rumorosità del 7200.7 è decisamente maggiore dei precendenti ATA IV/V.

Inutile discutere sulla differenza SATA/IDE che almeno per ora non esiste...
nin13 Dicembre 2003, 10:57 #4
..mah, a me piacerebbe comunque averne uno fra le mani di questi dischi!
Li stò cercando nel mercatino a causa delle mie scarse finanze attuali..intanto ci sbavo sopra!
avvelenato13 Dicembre 2003, 11:05 #5

è la meccanica a fare la differenza..

..basta proclami.. vogliamo vedere dischi come i raptor!

ce la mettono tutta a cercare di frollocconare l'utonto, vedasi chiavette flash usb2.0 "grazie al usb2.0 questa chiave può raggiungere la velocità massima di 480mbps" (peccato che le flash non vadano ad oltre 6mbps)

e questa storia del sata, potenzialmente bella ed efficacemente rimpiazzante il vecchio Pata, in realtà sta solo diventando un modo per dare all'utonto trendy di turno l'illusione di aver acquistato qualcosa di veramente nuovo, anche se le prestazioni... beh..

E TUTTO QUESTO PERCHE' NON HANNO VOGLIA DI DIMINUIRE ANCHE SOLO POCO GLI ESOSISSIMI INTROITI DA COLORO CHE OGGIGIORNO HANNO NECESSITA' DI HDD SCSI, che costano uno sproposito!

scusate lo sfogo, è che mi vorrei comprare un paio di raptor ma non ci ho il grano
Alberello6913 Dicembre 2003, 11:08 #6
W gli utonti!!!
prova13 Dicembre 2003, 11:55 #7
senza nessun chip di conversione da PATA a SATA che può ridurre le prestazioni o limitare le caratteristiche native


Ma quali prestazioni?
Questa storia del SATA mi dà un fastidio ...
pamauro13 Dicembre 2003, 11:59 #8
Se lo dice Seagate............ bisogna non crederci.
Dalla mia esperienza sono i peggiori, ma forse si sono confusi con i modelli SCSI.
**mUs3**13 Dicembre 2003, 12:22 #9
La differenza tra ide e serial ata è ovvio che non ci sia in termini di prestazioni, ma per quanto riguarda la silenziosità il seagate è imbattibile, personalmente ho un 120GB s-ata con 8MB cache e se non fosse per il led non mi accorgerei nemmeno che gira.
Una differenza abissale rispetto all'ibm DTLA che avevo prima (che guardacaso si è rotto ...che strano)
dddaaannn13 Dicembre 2003, 12:49 #10
il SATA è un tecnologia di "avanguardia" nata in pratica adesso
ok tutti i test ci dicono che in fin dei conti i teorici 150mb al secondo nn si raggiungono nemmeno ci siamo vicini e che rispeetto allATA 133 in pratica non cambia nulla...

la nota positiva è che con L' ATA siamo arrivati.. il SATA è nato adesso ha in pratica le stesse prestazioni del ATA (obsoleto) ma ha chiaramente dei margini di crescita molto alti (SATA 2)

è chiaro che gli investimenti fatti vanno ripagati e la seagate preferisce cominciare a incassare gia da adesso vendedo la nova tencnologia .. che però ha le stesse prestazioni della vecchia..

io come utente e venditore al dettaglio consiglio di comprare gli ATA che costano ankora di meno, poi quando il SATA comincerà a "frullare sul serio" allora, benvenuto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^