Seagate consegna i primi SSD Pulsar per il settore Enterprise

Seagate consegna i primi SSD Pulsar per il settore Enterprise

Le voci circolanti negli ultimi tempi trovano conferma: Seagate distribuisce i primi SSD Pulsar ad alte prestazioni

di pubblicata il , alle 08:54 nel canale Storage
Seagate
 

Dopo aver riportato, nei giorni scorsi, le voci riguardanti un Solid State Drive di casa Seagate, arriva ora la notizia ufficiale. L'azienda californiana ha iniziato la distribuzione delle unità Pulsar, Solid State Drive realizzati per il mondo Enterprise. NOn viene dichiarato il tipo di controller utilizzato, anche se si parla di una memoria cache utile per non perdere prestazioni in fase di scrittura.

Seagate ha comunque lavorato molto per la realizzazione di un firmware adeguato, mettendoci tutto il know-how accumulato negli anni e derivante dall'essere il primo produttore di dischi al mondo. Si parla di un gran lavoro per garantire affidabilità e integrità dati, con lo sviluppo di tecnologie proprietarie che andremo ad analizzare non appena saranno disponibili.

I chip utilizzati sono di tipo SLC, Single Level Cell, ovvero i più performanti, affidabili e costosi in circolazione. Le prestazioni dichiarate sono di 240MB al secondo in lettura e 200MB al secondo in scrittura, con picchi di 30.000 IOPS e 25.000IOPS al secondo (dimensione pacchetti non dichiarata).

L'interfaccia utilizzata è la SATA 3Gbps, mentre il form factor è quello di 2,5 pollici tipico dei notebook, ma che sta prendendo piede anche in ambito server, settore al quale Pulsar è dedicato. Lo spessore è di soli 7mm, mentre non si sa nulla riguardo al prezzo. L'unità entra in diretta competizione con il modello Intel X-35E, top di gamma, ricalcandone in parte sia le caratteristiche tecniche che le prestazioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tengo famiglia10 Dicembre 2009, 09:07 #1
controller? costo? tagli?
GByTe8710 Dicembre 2009, 09:14 #2
X35?
atomo3710 Dicembre 2009, 09:28 #3
Seagate fa sul serio allora, mi piace anche la scelta di entrare solo con SLC, io onestamente un SSD mlc non lo prenderei al momento.
thecatman10 Dicembre 2009, 22:07 #4
se è simile a intel si parte, a occhio, dai 400€ in su
rollo8211 Dicembre 2009, 00:50 #5
ma che senso ha presentare ora dei "nuovi" ssd slc costosissimi quando sono stati presentati dei nuovi ssd con chip ddr e velocità notevolmente più alte per cui è addirittura necessario il sata3? boh...
coschizza11 Dicembre 2009, 09:38 #6
Originariamente inviato da: rollo82
ma che senso ha presentare ora dei "nuovi" ssd slc costosissimi quando sono stati presentati dei nuovi ssd con chip ddr e velocità notevolmente più alte per cui è addirittura necessario il sata3? boh...


non esistono ssd con chip ddr

1 perche non si chiamano ssd
2 perche non hanno i vantaggi di un disco fisso
rollo8211 Dicembre 2009, 10:08 #7
Originariamente inviato da: coschizza
non esistono ssd con chip ddr

1 perche non si chiamano ssd
2 perche non hanno i vantaggi di un disco fisso


e allora questo cos'è??
http://www.hwupgrade.it/news/storage/e-di-micron-il-primo-ssd-con-interfaccia-sata-3-a-6gb-s_30960.html
rollo8211 Dicembre 2009, 10:10 #8


mi correggo da solo... però secondo me è stato corretto l'articolo, giuro di aver letto che erano chip DDR...
ilpioch11 Dicembre 2009, 11:43 #9
Originariamente inviato da: rollo82
mi correggo da solo... però secondo me è stato corretto l'articolo, giuro di aver letto che erano chip DDR...


Magari può essere utile:

http://www.samsung.com/global/busin...do?news_id=1098
rollo8211 Dicembre 2009, 12:21 #10
Originariamente inviato da: ilpioch


ecco dove lo avevo letto! era sta pubblicata anche da hwupgrade quella news...quindi è verosimile la cosa, ci si può aspettare ssd che viaggiano a velocità impressionanti!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^