Seagate chiude uno degli impianti di produzione di hard-disk più grossi

Seagate chiude uno degli impianti di produzione di hard-disk più grossi

Rimarranno senza lavoro circa 2200 impiegati dopo che Seagate chiuderà i battenti di una delle fabbriche di hard-disk più importanti

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Storage
Seagate
 

Il produttore di dischi meccanici Seagate si prepara alla chiusura di uno degli stabilimenti più importanti, situato nella città di Suzhou nella parte orientale della Cina. All'interno dell'operazione verranno licenziati più di 2 mila impiegati, i quali hanno ricevuto una nota lo scorso 7 gennaio in cui leggevano che nel giro di poco più di una settimana sarebbero rimasti senza lavoro. Non sono chiari i piani di Seagate con l'edificio, che è al momento di sua proprietà.

All'interno dello stabilimento di Suzhou, Seagate assembla gli hard-disk ed esegue i test di qualità finali prima della distribuzione. La superficie della struttura è di circa 102 mila metri quadrati, e al suo interno si trova uno degli impianti di produzione di hard-disk più grandi della compagnia. Seagate acquistava lo stabilimento di Suzhou nel 2006 da Maxtor, e dopo poco più di 10 anni si appresta alla chiusura. Secondo la stampa locale rimarrà operativo fino al 18 gennaio 2017.

Il motivo ufficiale è il solito: "ottimizzazione nelle efficienze operative", stando a quanto si legge su un comunicato rilasciato in Cina dalla compagnia: "Ci dispiace che i nostri dipendenti di Suzhou vengano coinvolti in questa azione, che riflette il nostro costante impegno nel ridurre l'impronta di produzione globale e nell'allineare meglio il nostro business con le tendenze attuali e previste del mercato". Dall'altra parte i dipendenti della compagnia si lamentano dello scarso preavviso.

"La società avrebbe dovuto tenere almeno una riunione con noi lavoratori", ha dichiarato ai media locali un portavoce degli impiegati dell'enorme struttura. "Avrebbero dovuto chiarire alcune questioni, come quelle retributive, o se l'impianto verrà chiuso definitivamente o trasferito". Seagate annunciava l'anno scorso che avrebbe ridotto le consegne di hard-disk da 55-60 milioni a 35-40 milioni per trimestre, e nel 2016 aveva licenziato 8 mila impiegati da località diverse.

A quanto pare quella era solo una parte della strategia di ottimizzazione e con la chiusura di Suzhou è probabile che verranno contestualmente decurtate anche le stime di consegna degli hard-disk della compagnia. Il mercato del resto è da alcuni anni in costante declino in termini di volumi, dal momento che grossa parte della richiesta proviene dai data-center, che cercano un numero inferiore di unità caratterizzate da grosse capacità di stoccaggio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred16 Gennaio 2017, 14:15 #1
viviamo nell'epoca degli ssd, per i dischi tradizionali non c'e' piu' posto e la domanda cala sempre di piu'. preferisco le prestazioni alla capacita' di storage.
Haran Banjo16 Gennaio 2017, 14:23 #2
Un bel discone tradizionale da 8 TB dove archiviare l'impossibile fa comodo però.
Ci arriveremo anche con l'SSD tra qualche anno suppongo.
Benna8016 Gennaio 2017, 14:32 #3
Io non vedo l'ora di poter installare 4 dischi SSD sul mio bel NAS, il collo di bottiglia deve diventare la mia scheda di rete a 1000 Gbit
Micene.116 Gennaio 2017, 14:43 #4
Originariamente inviato da: devilred
viviamo nell'epoca degli ssd, per i dischi tradizionali non c'e' piu' posto e la domanda cala sempre di piu'. preferisco le prestazioni alla capacita' di storage.


mah gli ssd c entrano fino ad un certo punto
gli hd sono ancora insostituibili nello storage massivo
ed è qui che soffrono la concorrenza di cloud, streaming, etc.

gli hd nn moriranno fino a quando un ssd da 2tb avrà un decimo dell'attuale prezzo cioe quasi mai
devilred16 Gennaio 2017, 14:51 #5
Originariamente inviato da: Micene.1
mah gli ssd c entrano fino ad un certo punto
gli hd sono ancora insostituibili nello storage massivo
ed è qui che soffrono la concorrenza di cloud, streaming, etc.

gli hd nn moriranno fino a quando un ssd da 2tb avrà un decimo dell'attuale prezzo cioe quasi mai


non credo sia cosi per sempre. se oggi producono dischi tradizionali e le vendite sono in calo e' logico che se si affacciano al mondo ssd qualcuno dovra' pur pagare le perdite di quel settore. con gli ssd e' tutto piu' semplice e meccanizzato, le nand vengono sempre dai soliti ignoti e lo stesso per i controller, se prima servivano 10.000 mq e 100 operai per realizzarli con gli ssd e' tutto piu' semplice e quindi i prezzi calano ( salvo cartelli dei soliti ignoti). fra 3/4 anni chi vuoi che compri un hdd meccanico con tutti i suoi limiti??? i modelli da 3/4 tb arriveranno e li attendiamo con pazienza, oggi si puo' gia' fare il cambio visto che gli ssd occupano meno spazio.
Benna8016 Gennaio 2017, 14:52 #6
Originariamente inviato da: Micene.1
mah gli ssd c entrano fino ad un certo punto
gli hd sono ancora insostituibili nello storage massivo
ed è qui che soffrono la concorrenza di cloud, streaming, etc.

gli hd nn moriranno fino a quando un ssd da 2tb avrà un decimo dell'attuale prezzo cioe quasi mai


Siamo daccordo, io infatti non ho fretta, ma nel momento in cui arrivano ad un taglio di 3 TB tolgo tutto e schiaffo SSD
stalker9216 Gennaio 2017, 16:09 #7
Io andrò avanti con i classici HD meccanici ancora per decenni, almeno per lo storage.
KampMatthew16 Gennaio 2017, 16:28 #8
Anche l'italiano sta chiudendo.

Seagate chiude uno degli impianti di produzione di hard-disk più grossi


chiuderà i battenti di una delle fabbriche di hard-disk più importanti


Sembra che siano gli hard disk ad essere grossi ed importanti.



Comunque oggi è impensabile fare storage con gli ssd a meno che non si abbiano molti soldi da buttare.
danieleg.dg16 Gennaio 2017, 17:55 #9
Originariamente inviato da: Benna80
Siamo daccordo, io infatti non ho fretta, ma nel momento in cui arrivano ad un taglio di 3 TB tolgo tutto e schiaffo SSD


C'è già il taglio da 4TB, peccato che costi 1400$...
Mparlav16 Gennaio 2017, 18:33 #10
WD e Seagate si sono buttati anche loro sugli ssd.

La differenza è che sugli hdd, da quando sono diventati gli unici protagonisti, hanno fatto il bello e cattivo tempo, mentre nel mercato ssd devono tenere il "capo chino" e sudarsi ogni punticino di market share.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^