SandForce presenta i controller di nuova generazione, SF-2000

SandForce presenta i controller di nuova generazione, SF-2000

SandForce introduce sul mercato i nuovi controller SF-2000: prestazioni di fascia alta e corretto supporto alle memorie flash a 25 nanometri sono le caratteristiche principali

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 08:36 nel canale Storage
 

SandForce si è ritagliata i poco tempo uno spazio importante sul mercato delle unità SSD grazie ai propri controller. Oggi l'azienda toglie il velo alla nuova generazione di controller che saranno destinati ad essere integrati su buona parte dei nuovi dischi a stato solido: SF-2000 è il nome scelto per la rinnovata serie. Come la già esistente serie SF-1000 la nuova famiglia sarà affiancata da funzionalità di cifratura e di tecnologie di compressione, oltre a DuraWrite.

L'approccio di SandForce consente di contentere il fattore di amplificazione durante la scrittura, rendendo l'utilizzo più efficiente e massimizzando i cicli di scrittura e cancellazione offerti dalla memoria flash.

I nuovi controller sono ottimizzati per essere gestiti con memorie flash di tipo MLC o SLC prodotti a 2x-nm e 3x-nm. Supporteranno comunque anche le tecnologie flash "asinchronous toggle DDR NAND" e la seconda generazione di synchronous flash ONFI.

Come abbiamo avuto modo di osservare parlado del caso OCZ, a questo indirizzo, il passaggio al nuovo processo produttivo a 25 nanometri comporta alcuni importanti effetti collaterali dal punto di vista del funzionamento. I problemi riscontrati nelle prime unità sarebbero da ricollegare anche al controller che, per quanto veloce prestazionalmente parlando, non era stato sviluppato per essere impiegato con questo tipo di memorie flash. Secondo le informazioni fornite da SandForce il nuovo controller avrebbe migliorie apportate alla funzionalità RAISE (per il controllo degli errori), in grado di ovviare a tali problemi.

SandForce 2200

Sono due i nuovi membri della famiglia SandForce SF-2000. Il primo prende il nome di SF-2200 e si presenta con il supporto per interfaccia SATA 6Gbps e otto canali di memoria, ognuno dei quali dotato di 2 linee di dati. Gli utenti potranno godere di velocità in lettura pari a 550MB/s che scendono in scrittura a 500MB/s. Le prestazioni, ovviamente, varieranno in base ai moduli di memoria flash impiegati. SF-2200 sarà indirizzato al mercato degli enthusiast.

SF-2100 avrà le stesse caratteristiche ma con prestazioni inferiori. Questo controller sarà in grado di supportare la connessione SATA 3Gbps e avrà quattro canali di memoria (sempre con due linee dati l'uno). SF-2100, al pari di SF-2200 sarà in grado di grantire 60k IOPS in lettura casuali di pacchetti da 4KB e 20k IOPS in scrittura.

Anche l'aspetto della sicurezza è stato migliorato, i nuovi controller sono ora infatti in grado di supportare la cifratura dati AES a 256 bit. A seguire le versioni consumer saranno introdotti anche controller in grado di supportare le interfacce SAS, PCI Express e USB 3.0.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mantelvaviz25 Febbraio 2011, 09:03 #1
ottimo, è necessario continuare sempre a spingere sulla tecnologia per aumentare le prestazioni di questi SSD e soprattutto diminuirne gradualmente i prezzi
lucabeavis6925 Febbraio 2011, 09:40 #2
Fra quanto il Corsair F120 a meno di 150 €?
boboviz25 Febbraio 2011, 09:43 #3
"in grado di supportare le interfacce SAS"
Interessante, in ambito aziendale
rollo8225 Febbraio 2011, 09:44 #4
alla luce dei fatti attuali sarebbe interessante capire se hanno i "problemi" del precedente modello coi 25nm... anche se difficilmente qualcuno farà ssd con questo controller e memorie 34nm...

cmq l'impressione è che seguiranno gli intel 510, quindi saranno più cari dei precedenti
bfisher25 Febbraio 2011, 10:39 #5
Fra quanto il Corsair F120 a meno di 150 €?

Aspetta... rosica.... e SPERA XD
avvelenato25 Febbraio 2011, 10:43 #6
Beh, se questo controller vuol mettere una pezza sugli ssd a 25nm, significa che avverrà una differenziazione verso il basso "obbligata", con gli ssd a 25nm e controller precedente dalle prestazioni inferiori (e non necessariamente scarse, anzi, comunque sono dei buoni dischi, diciamolo), e i nuovi ssd a 25nm e controller nuovo dalle prestazioni al top.

C'è da sperare quindi in un calo del prezzo d'ingresso se i principali produttori decideranno saggiamente di piazzare i dischi da 25nm con controller precedente in un segmento di mercato non top di gamma (e con prezzo al gb adeguato).
ciocia25 Febbraio 2011, 13:18 #7
Questa primavera voglio finalmente passare ad un ssd ad alte prestazioni. Non mi resta che rimanere alla finestra e vedere cosa proporranno. Gli intel 510 saranno buoni, collaudati ( vecchie memorie ) ma costeranno discretamente. I vertex3 bisogna vedere effettivamente quanto andranno, quanto costeranno e se hanno ridotto i problemi di durata del vecchio controller.
paolomarino25 Febbraio 2011, 15:13 #8
Quali saranno i nomi dei primi dischi con il SF-2200 ?
E saranno sicuramente tutti a 25nm o qualcuno sarà anche a 34nm ?
lucusta25 Febbraio 2011, 18:45 #9
la miglioria e' solo a livello di controllo degli errori (piu' profonda), ma il problema dei 25nm, e man mano quelli piu' piccoli, e' la durata delle singole celle.
ottimale sarebbe quindi questo controller con delle 34, magari SLC, ma a costi decisamente esagerati.
FilipK4225 Febbraio 2011, 19:00 #10
interessante...sperando che il problema dei 25nm sia davvero risolto...però pian piano si stanno avvicinando a una possibile diffusione più ampia...ormai si attendono solo gli abbassamenti di prezzo e migliorie per SSD e USB 3.0...e per quanto riguarda gli SSD i controller ora la fanno da padrona quindi ogni miglioria è benvenuta!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^