Samsung XP941: lo standard SSD sarà PCIe (1400MB/s) anche per portatili

Samsung XP941: lo standard SSD sarà PCIe (1400MB/s) anche per portatili

Inizia la produzione in massa delle unità XP941, che verranno adottate su Ultrabook e PC ultraslim in genere della prossima generazione. La caratteristica principale? Interfaccia PCIe e transfer rate fino a 1400MB al secondo

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:31 nel canale Storage
SamsungUltrabook
 

Chi segue con una certa assiduità il mondo della tecnologia saprà che il grande passo avanti, negli ultimi anni, è avvenuto soprattutto nel settore storage con l'avvento degli SSD nel mondo consumer. Il passaggio ad una unità Solid State permette di aumentare drasticamente le prestazioni generali del proprio sistema, in una misura ben maggiore rispetto a qualsiasi altro aggiornamento hardware.

Negli anni si sono moltiplicate le soluzioni offerte dai vari produttori, confluite oggi in un'offerta molto varia ma accomunata per certi versi "ferma" al limite  dei 500-500MB al secondo in lettura e scrittura, poiché l'interfaccia SATA 6Gbps non permette di andare oltre. Sia ben chiaro che si tratta di prestazioni molto elevate, ma la tecnologia non si arresta e da tempo è allo studio il modo per andare oltre. Il passaggio al SATA di prossima generazione prevede certificazioni e tempi lunghi, nonché l'integrazione massiccia sulle schede madri.

La soluzione c'è già e prende il nome di PCIe, presente da tempo sulle schede madri e utilizzata in principio quasi esclusivamente per le schede video. I limiti di questa interfaccia, a seconda della versione, sono molto più alti, motivo per cui molti produttori stanno realizzando SSD con questa interfaccia, quasi sempre per soluzioni dektop però.

Samsung ha annunciato in questi giorni la realizzazione in massa di qualcosa di relativamente nuovo, ovvero la serie SSD XP941. Si tratta di unità SSD da 128GB, 256GB e 512GB, ma con interfaccia PCIe pensata per Ultrabook e portatili ultraslim in genere che vedremo verosimilmente un autunno. Il form factor è indicato come M.2 (dimensioni 80mm x 22mm) con un peso di circa 6 grammi, mentre le prestazioni dichiarate promettono una rivoluzione: circa 1400MB al secondo di picco in lettura e scrittura, ovvero quasi tre volte quella del miglior SSD 2,5 pollici in commercio ora. Non resta che attendere: ne vedremo delle belle.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bestio17 Giugno 2013, 09:51 #1
Io spero più che altro che queste unità PCI-E riescano a tenere lo stesso prezzo delle unità Sata, o di poco superiori, dato che attualmente hanno un costo per GB più che doppio.
Danizz17 Giugno 2013, 10:03 #2
Penso che questi ssd pci-e per notebook siano simili a quelli che ci sono nei nuovi mba, che però vanno solo a 800MB/s e non 1400.
benderchetioffender17 Giugno 2013, 10:20 #3
Originariamente inviato da: Bestio
Io spero più che altro che queste unità PCI-E riescano a tenere lo stesso prezzo delle unità Sata, o di poco superiori, dato che attualmente hanno un costo per GB più che doppio.


beh a livello teorico non sono certo piu complesse da fare di un modello sata, forse il problema principale sono i controller, ma molti produttori (almeno quelli che hanno prodotti di fascia alta) hanno preferito la via del controller di terzi personalizzando il firmware.... a questo punto direi che sul piano tecnico è possibilissimo che i prezzi rimangano simili

il VERO problema è che se per i sata c'è uno standard volumetrico e di agganci su questo fronte dal lato pci-ex non ci sono formati standardizzati (si ci sono ma se son 10 a poco servono) e gli attacchi alla MB richiedono sempre un fissaggio con una vite, la quale si trova in posizioni diverse a seconda dei produttori.

Questo potrebbe far levitare i costi per queste soluzioni, visto che il mercato sarebbe solo legato a ciascun produttore e non potenzialmente tutti
O i produttori si mettono ad un tavolo immediatamente o inizierà una lunga guerra di standard, che male farà alle nostre tasche.
Rubberick17 Giugno 2013, 11:11 #4
Originariamente inviato da: benderchetioffender
Questo potrebbe far levitare i costi per queste soluzioni, visto che il mercato sarebbe solo legato a ciascun produttore e non potenzialmente tutti
O i produttori si mettono ad un tavolo immediatamente o inizierà una lunga guerra di standard, che male farà alle nostre tasche.


Tranquillo che lo faranno vedrai a parte apple, dell e qualche altra azienda che possono vendere il prodotto formato proprietario gli altri vorranno partecipare alla festa

le ipotesi possibili sono

- sata4 rilasciato a tempo di record (mi auguro di no a questo punto o si decidono a scalare di brutto.. cioe', se il prossimo standard deve essere 1200MB/s e fermarsi li, che senso ha rilasciare uno standard gia' castrato? conviene muoversi direttamente verso 2000-4000MB/s e quindi penso che sata sia gia' fuori gioco)

- si standardizza un form factor pci-e diverso per portatili e la cosa di fa molto interessante.. come le persone gia' cambiano la schedina wireless qui si potranno mettere varie schede interne anche se probabilmente si useranno principalmente x lo storage

- non una decina ma 2 o 3 standard dominanti a prezzi molto + cari :\
emiliano8417 Giugno 2013, 11:16 #5
alla fine il nuovo mba si e' rivelato nulla di fantascientifico (come avevo creduto) ... in attesa dei test comparativi con i nuovi ultrabook
Rubberick17 Giugno 2013, 11:24 #6
Originariamente inviato da: emiliano84
alla fine il nuovo mba si e' rivelato nulla di fantascientifico (come avevo creduto) ... in attesa dei test comparativi con i nuovi ultrabook


ma difficilmente fai qualcosa di fantascientifico xD

anche il nuovo mac book pro... oddio hanno reinventato il pc attorno ad un sistema di raffreddamento proprietario... capirai..

ma quando andiamo alle componenti che roba sono?
banalissime componenti da workstation che ti potresti assemblare da te o presenti in work di altri brand...

oramai personalmente mi faccio affascinare meno e guardo ai prezzi offerti.. il resto è fuffa

trovo invece interessante come si sia accordata con intel per avere thunderbolt 2 in escludiva sulla macchina questo purtroppo permetterà il perpetrare della solita tiritera dei niubbi "per la roba professionale e la grafica solo apple"

l'innovazione forte è stata quella porta la... la thunderbolt anche se fatta girare sfruttando la banda di displayport... ma in generale il concetto porto le pci-e al di fuori dei contatti classici sulla mobo... tuttavia per ora andiamo lentini.. solo apple monta di massa tb ovunque per trovare un portatile con tb devi fare i salti mortali
Valen1217 Giugno 2013, 16:55 #7
Non credo che la Thunderbolt2 sia in esclusiva, anche perché Intel l'ha annunciata per fine anno e il MacPro nuovo non uscirà prima dell'autunno inoltrato.

E chissà che questo samsung non sia proprio quello montato dentro i MacPro.
amd-novello17 Giugno 2013, 19:33 #8
Originariamente inviato da: emiliano84
alla fine il nuovo mba si e' rivelato nulla di fantascientifico (come avevo creduto)



bravo! ti senti più tranquillo ora ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^