Samsung, SSD enterprise XS1715 NVMe 1,6TB da 3GB/s in lettura e scrittura

Samsung, SSD enterprise XS1715 NVMe 1,6TB da 3GB/s in lettura e scrittura

Destinato per ora al settore server, il nuovo SSD Samsung XS1715 NVMe promette prestazioni molto elevate grazie all'adozione nativa delle specifiche NVMe, create con lo scopo di creare uno standard per il mondo SSD

di pubblicata il , alle 12:14 nel canale Storage
Samsung
 

Samsung, che non ha bisogno di grandi presentazioni nel campo degli SSD così come in altri ambiti della tecnologia, ha realizzato un Solid State Drive molto particolare, che verrà adottato in ambito server. La serie XS1715 vanta 400GB, 800GB o 1,6TB di capienza e sfrutta le specifiche NVMe, con valori di transfer rate prossimi ai 3GB al secondo sia in lettura che scrittura, mentre i valori di picco in termini di IOPS sono di ben 740.000.

Se vi state chiedendo cosa siano le specifiche NVMe e quale "miracolo" possano nascondere, cerchiamo ora di fare chiarezza con una breve premessa. Moltissimi SSD oggi sfruttano l'interfaccia SATA, nata però per i comuni hard disk meccanici, caratterizzati da valori di transfer rate più bassi rispetto ai Solid State Drive di rango. La conseguenza è sotto gli occhi degli appassionati: i moderni SSD devono sottostare alla limitazione delle attuali specifiche SATA 6Gbps (600MB/s teorici, circa 550MB/s reali), quando potrebbero andare molto di più già con i chip e i controller consumer.

Da tempo esistono modi per superare questa limitazione, adottando l'interfaccia PCIe al posto della SATA, in modo da godere della maggiore bandwidth e conseguentemente far "volare" gli SSD verso transfer rate molto interessanti. Problema: le specifiche per gestire al meglio gli SSD collegati ad una connessione PCIe non sono standard, motivo per cui ogni azienda è costretta a svilupparsi le proprie con driver ad hoc.

Samsung

Le specifiche NVMe, acronimo di Non Volatile Memory Express (sottointendendo Host Controller Interface Specification, per non rendere l'acronimo impronunciabile) cercano di imporsi come standard per evitare che ogni azienda sviluppi le proprie, facendo stagnare il mercato e andando a caricare gli SSD PCIe dei costi di sviluppo software ad hoc. Il consorzio NVMe, insomma, intende segnare la via a uno standard come se fosse ad esempio quello USB, mettendo tutte le aziende in grado di fare riferimento a un preciso gruppo di specifiche standard, che permetterebbero di realizzare SSD PCIe senza complicazioni.

Nel consorzio figurano aziende di spicco: Cisco, Dell, EMC, HGST, Intel, LSI Corporation, Micron, NetApp, Oracle, PMC-Sierra, Samsung, SanDisk e Seagate, fatto che fa ben sperare nel successo dell'iniziativa. Tornando ai nuovi SSD Samsung, la fonte ci informa che faranno il proprio debutto all'interno dei server Dell della famiglia PowerEdge R920 (server rack a 4 unità che parte da circa 9000 Euro, N.d.R.), ma sarà importante più che altro seguire l'eventuale diffusione di modelli NVMe anche nel settore consumer, anche se servirà attendere un po' di tempo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala27 Marzo 2014, 12:44 #1
Spero si riperquota sui prezzi per noi comuni mortali
Fede 8827 Marzo 2014, 12:53 #2
3Terabyte? In pratica il modello da 1.6TB potrebbe essere riempito di dati in meno di 1 secondo, ho capito bene?
zagor97727 Marzo 2014, 12:53 #3
ne voglio due da mettere in raid 0 per il tablet e uno per lo smartphone, lo spazio lo trovo
coschizza27 Marzo 2014, 13:04 #4
per la redazione
l'annuncio di samsung parla di 3GB/s e solo in lettura.
Fede 8827 Marzo 2014, 13:33 #5
Originariamente inviato da: coschizza
l'annuncio di samsung parla di 3GB/s e solo in lettura.

A ecco, effettivamente quei 3TB/s mi sembravano decisamente esagerati.
Second Reality27 Marzo 2014, 13:36 #6
Ma scusate, anche a logica, come potete scrivere "La serie XS1715 vanta 400GB, 800GB o 1,6TB di capienza e sfrutta le specifiche NVMe, con valori di transfer rate prossimi ai 3TB al secondo sia in lettura che scrittura" ?
Non ha senso..
djfix1327 Marzo 2014, 13:39 #7
ma sapete quanti sono 3Tera al secondo?? non li fa manco la memoria di sistema!! ma rileggete cosa scrivete??

vi prego torniamo alla QUALITà delle notizie invece che al sensazionalismo puro!
roccia123427 Marzo 2014, 14:17 #8
Ah ecco, 3 TB al secondo mi sembravano quantomeno esagerati... 3GB al secondo solo in lettura sono già mooolto più credibili, nonostante siano una velocità comunque elevatissima.
bonzoxxx27 Marzo 2014, 14:27 #9
ok, cominciamo a confondere i GB con i TB.... ahi ahi ahi ahi...
sonnet27 Marzo 2014, 15:43 #10
Confondere GB con TB...articoli sempre piu' scadenti
Nemmeno il translate con serrvizi online riuscite a fare?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^