Samsung pronta per i chip NAND Flash 64Gb da 400Mbps

Samsung pronta per i chip NAND Flash 64Gb da 400Mbps

Al via la produzione in grandi volumi di chip memoria NAND Flash da 64Gb e velocità di 400Mbps, pensati per SSD, smartphone e tablet

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Storage
Samsung
 

Arriva direttamente da Seoul, sede di Samsung, un comunicato stampa che ci aggiorna sulla produzione di chip DDR2 NAND Flash di ultima generazione, come riportato anche da Engadget. Questa componente sta assumendo sempre più importanza con il passare del tempo, essendo alla base della realizzazione di SSD e memorie di dispositivi in piena espansione, come per esempio i tablet.

Il comunicato ci segnala il via alla produzione di chip NAND Flash ad elevate prestazioni, caratterizzati da una tecnologia produttiva a 20nm, densità dati di 64Gb e transfer rate di 400Mbits. Riportando tutto a unità di misura più comuni, i nuovi chip avranno una capienza di 8GB ciascuno, con un transfer rate di circa 50MB al secondo. Si tratta di valori molto elevati, specie se si considera che tali chip vengono adottati in memorie gestite da controller e che permettono di sommare le prestazioni dei singoli elementi.

Per fare un confronto, si consideri che attualmente i chip più diffusi vantano prestazioni sul singolo chip da 3 a 10 volte inferiori. Si pensi ad esempio ai chip Single Data Rate (SDR) NAND flash, accreditati di 40Mbps, o ai moduli 32Gb della stessa Samsung introdotti nel 2009, contraddistinti da un valore massimo di 133Mbps.

I nuovi chip memoria sono pensati per essere adottati nella nuova generazione di SSD 6Gbps, oltre agli altri apparecchi nominati in precedenza. L'elevata capienza unitaria, inoltre, permetterà di realizzare SSD con form factor più compatti preservando una capacità in linea con le richieste del mercato, oppure di raddoppiare quelle attualmente in uso a parità di form factor.

Stando ad alcune previsioni di iSuppli, il mercato mondiale di memorie NAND Flash continuerà a crescere per diversi anni a ritmi vertiginosi. A riferimento si prenda il dato 2010, nel quale sono stati venduti circa 11 miliardi di chip da 1GB, mentre nel 2015 tale cifra salirà a ben 94 miliardi. I nuovi chip da 64Gb costituiranno il 70% del mercato nel 2012, sempre secondo le stime, a tutto vantaggio di capienze e prestazioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
avvelenato12 Maggio 2011, 10:40 #1
ottima cosa, finora i chip da 64Gib sono stati caratterizzati da prestazioni insufficienti, che si riflettevano in un delta prestazionale percepibile rispetto ai dischi ssd costruiti con chip da 32Gib e il doppio delle linee dati (vedasi il caso dei primi dischi vertex 2 costruiti a 25nm, che hanno costretto la ocz ad avviare una campagna di sostituzione da quanto erano scadenti rispetto sia ai vecchi dischi a 32nm, sia ai nuovi vertex 2 costruiti a 25nm con chip da 32Gib).

Questo si potrebbe quindi riflettere su una diminuzione dei prezzi per i dischi ssd ad alte prestazioni e capienze contenute (120gb), ma anche nella possibilità di produrre dischi da tagli ridotti, 64gb, con prestazioni accettabili.
gi0v312 Maggio 2011, 11:16 #2
Originariamente inviato da: avvelenato
ottima cosa, finora i chip da 64Gib sono stati caratterizzati da prestazioni insufficienti, che si riflettevano in un delta prestazionale percepibile rispetto ai dischi ssd costruiti con chip da 32Gib e il doppio delle linee dati (vedasi il caso dei primi dischi vertex 2 costruiti a 25nm, che hanno costretto la ocz ad avviare una campagna di sostituzione da quanto erano scadenti rispetto sia ai vecchi dischi a 32nm, sia ai nuovi vertex 2 costruiti a 25nm con chip da 32Gib).

Questo si potrebbe quindi riflettere su una diminuzione dei prezzi per i dischi ssd ad alte prestazioni e capienze contenute (120gb), ma anche nella possibilità di produrre dischi da tagli ridotti, 64gb, con prestazioni accettabili.


e soprattutto forse è la volta buona che sfondano su slot mini-pciexpress... con quella capienza per il singolo chip, fare un ssd da 256/512 gb su slot non sarà più un'utopia... e se si riducono i costi forse si potrebbe arrivare a un ssd da 256 gb su slot per un costo non troppo elevato... a tutto vantaggio dell'autonomia sui portatili, perchè a quel punto una buona fetta potrebbe abbandonare i dischi a piatti.
lucky8512 Maggio 2011, 11:38 #3
Originariamente inviato da: gi0v3
e soprattutto forse è la volta buona che sfondano su slot mini-pciexpress... con quella capienza per il singolo chip, fare un ssd da 256/512 gb su slot non sarà più un'utopia... e se si riducono i costi forse si potrebbe arrivare a un ssd da 256 gb su slot per un costo non troppo elevato... a tutto vantaggio dell'autonomia sui portatili, perchè a quel punto una buona fetta potrebbe abbandonare i dischi a piatti.


piu che all'autonomia io penso alle prestazioni
Mparlav12 Maggio 2011, 11:41 #4
Il Samsung 470 non è male come ssd, anche se per prezzo/prestazioni/capacità non è dei migliori rispetto alla concorrenza.
Con queste Nand c'è tutta la potenzialità per Samsung a puntare a qualcosa di "serio" su sata 6Gb/s, anche se la priorità restano i tablet e gli smarhphone.
Speriamo di vedere qualcosa di pronto già alla fine di quest'anno.
avvelenato12 Maggio 2011, 12:55 #5
Originariamente inviato da: gi0v3
e soprattutto forse è la volta buona che sfondano su slot mini-pciexpress... con quella capienza per il singolo chip, fare un ssd da 256/512 gb su slot non sarà più un'utopia... e se si riducono i costi forse si potrebbe arrivare a un ssd da 256 gb su slot per un costo non troppo elevato... a tutto vantaggio dell'autonomia sui portatili, perchè a quel punto una buona fetta potrebbe abbandonare i dischi a piatti.


sbavvv! Un mini-revodrive affiancato a un disco 2,5" per i dati da1tb di capienza...sarebbe un portatile perfetto!
EMAXTREME13 Maggio 2011, 09:25 #6
Originariamente inviato da: Mparlav
Il Samsung 470 non è male come ssd, anche se per prezzo/prestazioni/capacità non è dei migliori rispetto alla concorrenza.
Con queste Nand c'è tutta la potenzialità per Samsung a puntare a qualcosa di "serio" su sata 6Gb/s, anche se la priorità restano i tablet e gli smarhphone.
Speriamo di vedere qualcosa di pronto già alla fine di quest'anno.


io oserei dire che era il top in quell'anno per la fascia di mercato alla quale apparteneva ! il bello di avere un ssd con tutti i singoli componenti ( controller di memoria e chip ) autoprodotti e progettati dalla stessa casa, portano benefici non da poco, sia sul fronte dell'innovazione e delle prestazioni oltre che sul fronte dell'affidabilità, difatti mai un singolo problema o bug riscontrato (sia personalmente che non) e nemmeno andando a cercare il pelo nell'uovo su google ne sono riuscito a trovare qualcuno ( di moltissimi altri ssd invece, pagine di ricerca piene ! pagine su pagine di gente disperata che addirittura era costretta ad allineare le partizioni per evitare che il controller andasse in pappa e che le prestazioni crollassero... scandaloso, tutto grazie ai controller di terze parti sviluppati con i piedi ed implementati ancora peggio)

(p.s. per chi ritiene esagerato ciò che dico : ognuno tira acqua al suo mulino )

infatti, da possessore di tale ssd non posso che essere felice di questa notizia, poichè dimostra la già ottima qualità samsung .
fatico poi ad immaginare le prestazioni dei futuri ssd, se si considera che in scrittura, per quella fetta di mercato, tutti gli altri ssd di quel tempo avevano sui 100/150 mb al secondo in scrittura, invece quello samsung già nella versione 128 giga, andava a 200mb/s ( senza trim) invece per la versione 256gb era 250mb/s ) ( anche nelle iops poi non era da meno dei suoi concorrenti)

altro fattore positivo invece era il rapporto del costo per gb, che era, a conti fatti, di poco superiore alla concorrenza se si consideravano le prestazioni qusi praticamente mai inferiori rispetto agli altri ssd di pari fascia ( vedasi questo benchmark)

anche se non ho mai capito perchè, seppur con una differenza di prezzo che variava dai 30 ai 50 €, questo ssd sia come "passato in sordina", nessuna delle persone che conosco sà quasi che esistano addirittura ( altro motivo per il quale intervengo in questa news )
argent8813 Maggio 2011, 12:18 #7
L'altro fattore importante è che consumano meno di trasporto volendo, è sempre una bella cosa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^