Samsung presenta 950 PRO SSD, M.2 con tecnologia NVMe

Samsung presenta 950 PRO SSD, M.2 con tecnologia NVMe

Nel corso del 2015 Samsung SSD Global Summit l'azienda koreana ha presentato la nuova serie 950 PRO m.2, nativamente equipaggiata con il protocollo NVMe finora adottato solo nel settore enterprise

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:06 nel canale Storage
Samsung
 

Nel corso del  2015 Samsung SSD Global Summit, l'azienda Koreana ha presentato una nuova serie di SSD consumer ad elevate prestazioni, che va sotto il nome di 950 PRO SSD. L'intenzione di andare oltre a ciò che attualmente si intende con SSD in campo consumer viene da diverse scelte che hanno portato alla presentazione della nuova serie. Occorre una premessa: questa nuova serie non sostituisce ma affianca le soluzioni SATA3 / 2,5 pollici attualmente in listino, offendosi al pubblico più appassionato e aggiornato nel solo formato M.2 nella versione da 80mm di lunghezza.

L'adozione della sola interfaccia M.2, disponibile sulle più recenti schede madri e in numerosi PC portatili recenti di buon livello, è affiancata dall'adozione nativa dei protocolli NVMe, una prima assoluta nel settore consumer. Modelli pensati per andare molto forte, in quanto nativamente realizzati per sfruttare 4 linee PCIe Gen 3 senza le limitazioni di AHCI (abbinata al PCIe).

Le prestazioni sono elevatissime: la lettura sequenziale arriva fino a 2500MB al secondo, mentre la scrittura è nell'ordine dei 1500MB al secondo; sempre secondo i dati dichiarati, sono 300000 gli IOPS in scenari random read. I chip utilizzati sono quelli 3D V-NAND di seconda generazione a 32 layer, mentre il controller è il nuovo UBX Samsung. Per la gestione delle unità è previsto per il mese prossimo il rilascio del tool Magician in versione 4.8. Non manca la cifratura AES 256-bit Full Disk Encryption, così come la tecnologia Dynamic Therml Guard, per garantire la perfetta operatività da 0 a 70 gradi Celsius.

I tagli disponibili sono due, 256GB e 512GB, coperti da garanzia di 5 anni e venduti al prezzo indicativo di 199,99 e 349,99 Dollari USA rispettivamente. Avremo modo di parlare in maniera più approfondita di Samsung 950 PRO in un articolo di reportage dell'evento.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
monzaparco22 Settembre 2015, 09:18 #1
che differenze ci sono con la serie sm951?
Flying Tiger22 Settembre 2015, 09:25 #2
Originariamente inviato da: monzaparco
che differenze ci sono con la serie sm951?


Il supporto nativo alla tecnologia NVMe e la seconda generazione dei chip V-Nand ,niente da dire un vero mostro in tutti i sensi....

demon7722 Settembre 2015, 09:34 #3
mica male davvero.
sul prossimo pc darò un occhio di riguardo alle mobo con slot m2..
Dinofly22 Settembre 2015, 09:38 #4
Con 400 euri uno si può fare un raid 0 da >4000 mb/sec...
lucusta22 Settembre 2015, 09:55 #5
Flying Tiger22 Settembre 2015, 10:00 #6
In effetti un pensierino ce l' avrei anche fatto in sostituzione del già ottimo 850 Pro Sata , solo che da quanto mi risulta Win 7 non supporta questa tecnologia a differenza di Win 8.1/10...

Portocala22 Settembre 2015, 10:03 #7
2500MB in lettura e 1500MB in scrittura
Costi troppo elevati per il consumatore medio.
lucusta22 Settembre 2015, 10:06 #8
Dinofly, a meno di particolari esigenze non ci fai granche' con 4GB/s con un raid M.2 di transferrate sui dischi...
se usi tecnologie del genere lo fai per la velocita' che puoi ottenere nel caricare in ram una grande mole di dati da elaborare, piu' volte e con continuita' (ad esempio l'applicazione a ripetizione di filtri complessi su una gran mole d'immagini in raw).
poi pero' i dati dovrai far entrare e farli uscire dal PC, e non ci sono vie cosi' veloci per farlo (oltre a dover avere un'intera architettura basata su tale velocita') se non quella di spostare fisicamente l'archivio da un sistema all'altro.

quindi 256GB a 2GB/s sul disco di sistema ti danno un buon boost generale su un sistema (ma poi non credere quanto; il salto si e' avuto solo tra' HDD meccanici e SSD, per la latenza; tra' un m.2 e un normale sata3 non c'e' una percettibile differenza in latenza e lo noteresti solo per spostare centinaia di GB da/verso un disco di egual fattura), ma per il resto, sono decisamente sprecati.
al doppio del costo di un SSD sata3 e' conveniente solo su una WS carica di lavoro (ed in raid e' quasi nulla rispetto ad averne uno singolo.. forse solo raid 1 per ridondanza).
calabar22 Settembre 2015, 10:12 #9
Qualcuno sa se ci sono effettive differenza prestazionali tra la versione m.2 pciE e quella NVMe?
gabriweb22 Settembre 2015, 10:47 #10
Mi piacerebbe installarne uno da 512GB sul mio nuovissimo HP Spectre X360 Pro, dato che monta un non molto performante SSD M.2 della A-DATA. Qualcuno sa se è pienamente compatibile? Grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^