Roadmap Intel, grandi cambiamenti per gli SSD

Roadmap Intel, grandi cambiamenti per gli SSD

Una slide mostra la roadmap futura delle soluzioni SSD Intel. Entro l'inizio del 2011 sarà completata la migrazione in favore dei 25 nanometri

di pubblicata il , alle 08:30 nel canale Storage
Intel
 

Negli ultimi giorni è apparsa sul web una slide che mostra la roadmap che caratterizzerà le unità SSD sviluppate da Intel fino al mese di Marzo del 2011. Il produttore nord-americano è stato uno dei primi a credere nella tecnologie delle memorie a stato solido e si è ritagliato da tempo un ruolo da protagonista anche in questo settore. A seguire la slide:

Intel SSD

Come è possibile notare, a cavallo tra il 2010 e il 2011 Intel introdurrà una nuova famiglia di unità a stato solido destinate al mercato mainstream: sviluppate a 34 nanometri, le soluzione della famiglia caratterizzata dal nome in codice di Soda Creek, saranno dedicate al mercato dei PC con form factor estremamente piccoli. Intel commercializzerà due unità di questa famiglia con tagli rispettivamente di 40 e 80GB.

Nella parte finale del 2010 l'intera gamma prodotto delle soluzioni SSD sarà caratterizzata dal rinnovato processo produttivo a 25 nanometri. L'occasione di cambiare processo produttivo corrisponderà ad una migliore cifratura dei dati oltre ad un nuovo controller: è lecito quindi aspettarsi un sensible incremento prestazionale insieme ad un abbattimento su lungo periodo dei costi di produzione.

Come è possibile notare dalla slide sopra proposta l'intera famiglia destinata al mercato consumer sarà aggiornata con nuovi modelli: la serie X25-V riproporrà non solo il modello da 40GB ma anche una declinazione a 80GB. Lo stesso discorso sarà poi applicato ai modelli della famiglia X18-M che saranno disponibili nei tagli di 160GB e 300GB e per quelli della famiglia X25-M che arriveranno nei tagli di 160, 300 e 600GB. Mancano al momento informazioni circa il costo delle future soluzioni.

Anche le proposte dedicate al mondo enterprise migreranno verso il nuovo processo produttivo: la famiglia X25-E sarà così disponibile nei tagli di 100, 200 e 400GB e verrà caratterizzata dall'impiego di memorie MLC: Intel precisa però che si tratta di chip di "enterprise grade" capaci quindi garantire prestazioni importanti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt20 Agosto 2010, 09:22 #1
E speriamo che il processo a 25 nm porti ad un calo generalizzato dei prezzi...
Rikardobari20 Agosto 2010, 09:29 #2
l'x25-m 160gb a 200€ sarebbe stupendo
Pistolpete20 Agosto 2010, 09:42 #3
Si sa nulla sui nuovi controller?
ulk20 Agosto 2010, 10:07 #4
Bisogna vedere i prezzi, ma se isoldi vengono buttati in antivirus non vedo molti margini.
Black_Mow20 Agosto 2010, 10:20 #5
Mi sbilancio: l'x25-m da 160GB sarebbe un best-buy per me anche sui (massimo) 250€..ovvero su 1,5 euro a giga..Da quando li ho visti in azione penso sempre di più che siano soldi spesi "meglio" rispetto ad altro.
ArteTetra20 Agosto 2010, 10:20 #6
Slurp! Sbav!

Interessante il nuovo formato mSATA, quasi quasi ne regalo uno al mio Eee PC 900.
Non vedo l'ora di conoscere prezzo e prestazioni dei nuovi modelli, soprattutto quello da 600 GB.

(Certo che potevate metterla un'immagine più grande o almeno un link, così uno non deve cercarsela da un'altra parte per poter leggere quello che c'è scritto)
kirylo20 Agosto 2010, 10:35 #7
Speriamo Bene, ormai sono anni che noi poveri mortali aspettiamo prezzi più accettabili.

Il mio DELL Studio XPS 16 sta aspettando solo quello ...
keroro.9020 Agosto 2010, 10:43 #8
Mah speriamo si avveri cio k avevano detto..q4 capacita doppia stesso prezzo...
DeAndreon20 Agosto 2010, 10:59 #9
@ArteTetra

Dopo ti costa più l'SSD che il portatile XD
Black_Mow20 Agosto 2010, 11:07 #10
Abbiamo appurato tutti che pr dare una scossa al mercato, oltre gli indubbi benefici, basterebbe un taglio nemmeno tanto drastico ai prezzi...
Ma per la disponibilità/prezzo dei prodotti ,visto il rinnovato processo a 25nm,non è più facile che resti a lievitare su proporzioni medio-alte, o si ha già qualche notizia di messa a regime?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^