PM1743: il primo SSD PCIe 5.0 di Samsung nel secondo trimestre 2022

PM1743: il primo SSD PCIe 5.0 di Samsung nel secondo trimestre 2022

L'arrivo il prossimo anno delle piattaforme server AMD e Intel con supporto al PCI Express 5.0 sarà accompagnato da SSD dedicati tra cui il Samsung PM1743 di cui l'azienda sudcoreana ha anticipato alcune specifiche.

di pubblicata il , alle 07:49 nel canale Storage
Samsung
 

I produttori di SSD che puntano al mercato sempre più espansione dei server hanno messo già da tempo nel mirino il PCI Express 5.0, l'interfaccia di nuova generazione che AMD e Intel supporteranno con le rispettive soluzioni Genoa e Sapphire Rapids. Sia Silicon Motion che Marvell hanno annunciato dei controller ad hoc, ma ovviamente anche Samsung sarà della partita.

A differenza delle due aziende citate, Samsung realizza sia controller che memoria NAND, quindi SSD completi. Ed è proprio di un SSD PCI Express 5.0 realizzato dall'azienda sudcoreana che parliamo in questa notizia, precisamente del futuro PM1743, una soluzione con un form factor E3.S 1T che dovrebbe debuttare entro un anno, ossia nel Q2 2022.

Samsung PM1743, in base a quanto diffuso dalla società, sarà basato su un controller proprietario e memoria V-NAND TLC di sesta generazione. Progettato per carichi di lavoro misti, l'SSD dovrebbe attestarsi a una resistenza di 1 DWPD (drive writes per day). Al momento non ci sono informazioni sulle prestazioni, ma l'unità offrirà una singola interfaccia PCIe Gen 5 x4 (single-port) o due x2 (dual-port), quindi teoricamente potrebbe arrivare a 15,7 GB/s. Quanto alle soluzioni E3.S 1T in generale, si prevedono consumi fino a 20-25W.

 E1.L (long)E1.S (short)E3.L (long)E3.S (short)
Lunghezza 318,75 mm 111,49 mm 142,2 mm 104,9 mm
Larghezza 38,4 mm 31,5 mm 76 mm
Spessore 9,5 mm (fino a 25 W)
18 mm (fino a 40 W)
massimo 5,9 mm 7,5 mm 16,8 mm 7,5 mm 16,8 mm
Connessione x4/x8 x4 x4/x8/x16
Consumo (massimo) 25/40 W 12 W 35 W 70 W 20 W 40 W

E3.S 1T fa parte dei form factor EDSFF, destinati a soppiantare progressivamente i design attuali per permettere alle aziende di approntare server con storage sempre più denso. Secondo l'industria, entro il 2025 gli SSD EDSFF arriveranno al 50% del mercato totale in termini di capacità.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto09 Luglio 2021, 08:59 #1
Interessante come forma ,nei fissi andrebbe benissimo,un po' meno nei portatili che hanno bisogno di spessori sottili.
Cappej09 Luglio 2021, 09:33 #2
una cosa va detta... a parte questo primo sviluppo in U.2 per le sole piattaforme server... al memento in cui vi sarà la possibilità di avere velocità fino a 15,7 GB/s nei consumer ... Servirà ancora la RAM nei prossimi anni?
IMHO
dado197909 Luglio 2021, 09:38 #3
Sono passato dal mio ex Samsung 850 Evo al nuovo Crucial P2 500 GB... nessuna differenza reale, nessuna davvero per il mio utilizzo.
Il mercato sta andando verso un qualcosa che all'utente medio non cambia una virgola.
jepessen09 Luglio 2021, 09:42 #4
Originariamente inviato da: supertigrotto
Interessante come forma ,nei fissi andrebbe benissimo,un po' meno nei portatili che hanno bisogno di spessori sottili.


Considerato che e' per server, al momento la cosa e' alquanto ininfluente.. Attualmente si fa fatica a sfruttare la 4.0 con i software odierni (su portatile, non su server).
ronthalas09 Luglio 2021, 10:23 #5
Originariamente inviato da: Cappej
una cosa va detta... a parte questo primo sviluppo in U.2 per le sole piattaforme server... al memento in cui vi sarà la possibilità di avere velocità fino a 15,7 GB/s nei consumer ... Servirà ancora la RAM nei prossimi anni?
IMHO


Di pari passo si evolverà anche la RAM, che rimarrà sempre e comunque una risorsa "pregiata" nel sistema, oltre a non essere soggetta a usura (perlomeno non a livelli paragonabili ai discorsi TBW/DWPD dei dischi solidi)

Tuttavia, usendo dal contesto, mi domando se sia mai stata creata una scheda Pci-e x16 in cui installare N banchi di ram, da adibire a ram disk, alla stregua di un ssd, quindi bypassando i limiti di indirizzamento ram delle cpu.
!fazz09 Luglio 2021, 11:07 #6
Originariamente inviato da: ronthalas
Di pari passo si evolverà anche la RAM, che rimarrà sempre e comunque una risorsa "pregiata" nel sistema, oltre a non essere soggetta a usura (perlomeno non a livelli paragonabili ai discorsi TBW/DWPD dei dischi solidi)

Tuttavia, usendo dal contesto, mi domando se sia mai stata creata una scheda Pci-e x16 in cui installare N banchi di ram, da adibire a ram disk, alla stregua di un ssd, quindi bypassando i limiti di indirizzamento ram delle cpu.


anni fa i ramdrive venivano prodotti erano soluzioni di nicchia ma esistevano

https://www.hwupgrade.it/news/memor...-ram_16015.html
AceGranger09 Luglio 2021, 11:24 #7
Originariamente inviato da: Cappej
una cosa va detta... a parte questo primo sviluppo in U.2 per le sole piattaforme server... al memento in cui vi sarà la possibilità di avere velocità fino a 15,7 GB/s nei consumer ... Servirà ancora la RAM nei prossimi anni?
IMHO



- La RAM non ha un limite di TBW; se usassi un SSD anche come ram bruceresti le celle molto velocemente.

- i Tempi di accesso

Link ad immagine (click per visualizzarla)


i Tempi di accesso della RAM sono nettamente inferiori
StylezZz`09 Luglio 2021, 11:39 #8
Originariamente inviato da: dado1979
Sono passato dal mio ex Samsung 850 Evo al nuovo Crucial P2 500 GB... nessuna differenza reale, nessuna davvero per il mio utilizzo.
Il mercato sta andando verso un qualcosa che all'utente medio non cambia una virgola.


Quoto, io da un 840 EVO al mio attuale Kingston A2000 che ho preso solo perché era in offerta a 49 euro, nessuna differenza prestazionale tangibile, forse solo 1 sec in meno nei caricamenti...
calabar09 Luglio 2021, 12:43 #9
@StylezZz`
Nel suo caso però il P2 è un SSD abbastanza scarsino nonostante l'NVME, in molti test sta sotto il P1 ed è molto più scarso del P5.
Nel caso tuo invece dovresti aver fatto un upgrade (per quanto anche l'A2000 non sia certo di fascia alta).
StylezZz`09 Luglio 2021, 13:09 #10
Originariamente inviato da: calabar
@StylezZz`
Nel suo caso però il P2 è un SSD abbastanza scarsino nonostante l'NVME, in molti test sta sotto il P1 ed è molto più scarso del P5.
Nel caso tuo invece dovresti aver fatto un upgrade (per quanto anche l'A2000 non sia certo di fascia alta).


Fascia bassa, media, alta...il punto è che nell'utilizzo normale non noteresti nessuna differenza tangibile anche con un 980 Pro PCI 4, a meno che non vogliamo stare lì a contare qualche secondo in meno.

L'unica cosa positiva che considero ''upgrade'' dal mio vecchio ssd sata è la comodità di avere un cavo sata in meno dentro il case

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^