Plextor M3 Pro, nuovo SSD con alcuni miglioramenti

Plextor M3 Pro, nuovo SSD con alcuni  miglioramenti

Nuova serie di Solid State Drive da Plextor che rinnova la propria gamma con alcuni aggiornamenti alla famiglia M3, che prende ora il nome di M3 Pro

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:21 nel canale Storage
Plextor
 

M3 Pro è la nuova famiglia di Solid State Drive presentata da Plextor, azienda nota agli appassionati per i fasti del passato nel campo dei masterizzatori CD e DVD.  L'azienda giapponese si è da tempo dedicata anche ad altro, fra cui appunto i Solid State Drive, sebbene il market share sia ancora abbastanza limitato.

Plextor

La nuova serie presentata è di fatto un aggiornamento a modelli già presenti il listino, sottoposti però a un pesante restyling logico interno. L'attenzione di Plextor si è concentrata sul miglioramento prestazionale in termini di lettura e scrittura, sia sequenziale che random. I valori dichiarati sono ora di 550MB al secondo in lettura e 450MB al secondo in scrittura, riferendosi a dati sequenziali, mentre gli IOPS scambiati in scenari random 4k arrivano fino a 75000 (lettura) e 69000 (scrittura).

I chip utilizzati sono ora del tipo NAND Flash MLC con tecnologia produttiva a 24nm Toshiba e, sebbene il form factor rimanga quello da 2,5 pollici, sono disponibili versioni ultra-slim da 7mm, per meglio adattarsi anche a notebook ultrasottili.

I tagli disponibili sono di 128GB, 256GB e 512GB, mentre l'interfaccia scelta è ovviamente di tipo SATA III / 6Gbps, gestita da un controller di origine Marvell. Insieme all'unità disco viene fornito anche del software di clonazione, così come un bay per adattare l'unità agli slot da 3,5 pollici. La disponibilità dei nuovi M3 Pro di Plextor è attesa per febbraio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav31 Gennaio 2012, 09:00 #1
Anche questo M3 Pro ha 5 anni di garanzia come la serie M3.

Si differenziano per la diversa "selezione" di nand flash adottate, che consente sulla carta prestazioni leggermente superiori (non ci sono ancora recensioni specifiche per verificarlo, mentre dell'M3 ce ne sono diverse in rete con risultati lusinghieri).
peterpan7031 Gennaio 2012, 09:40 #2
Si ma i prezzi?!?
Nexial31 Gennaio 2012, 09:43 #3
Si ma vuoi mettere con collegarlo fuori del case e quando arriva qualche amico a casa aspettare la domanda fatidica:

"Ah c'hai il Plextor nuovo..... ma dove si infila il disco ottico?"
Mparlav31 Gennaio 2012, 10:17 #4
Nan sono stati dichiarati prezzi per la serie Pro.

Per la serie M3, il 128GB si trova a 164 euro + s.s., mentre il 256GB a 319 euro + s.s.

La serie Pro a spanne verrà quel 5-10% in più, con la stessa logica per cui 8GB DDR3 2133 costano più delle 1866.
calabar31 Gennaio 2012, 10:41 #5
Beh il prezzo dell'M3 non sembra male, più o meno allineato alla concorrenza.
Che controller montano? Sandforce? Qualche problema noto?
Portocala31 Gennaio 2012, 10:45 #6
@calabar, ma l'hai letto tutto l'articolo? Marvell + Toshiba

Esteticamente ha il case più bello.
Mparlav31 Gennaio 2012, 10:55 #7
Originariamente inviato da: calabar
Beh il prezzo dell'M3 non sembra male, più o meno allineato alla concorrenza.
Che controller montano? Sandforce? Qualche problema noto?


Marvell + Toshiba 24nm come da news

E' l'unico ssd a montare quelle nand (sono stati annunciati modelli SAndforce, ma ancora non sono in commercio)

Qui un confronto dei 256GB con l'M2P con Toshiba 32nm:
http://www.storagereview.com/plextor_pxm3s_ssd_review

e non dimentichiamo i 5 anni di garanzia.
Solo Intel offre quel livello sulla serie 320 sata 3GBs, ed il 120GB costa minimo 152 euro +s.s.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^