Philips presenta la scrittura a 16X DVD+R

Philips presenta la scrittura a 16X DVD+R

Philips ha presentato un masterizzatore DVD in grado di scrivere a 16X

di pubblicata il , alle 10:40 nel canale Storage
Philips
 

Philips, nel corso dell'International Symposium on Optical Memory (ISOM, Nara, Japan, 3-7 Novembre), ha mostrato di possedere le adeguate conoscenze tecniche per costruire in volumi un masterizzatore DVD in grado di scrivere a 16X, quello che si può considerare il limite fisico dei supporti. In circa 6 minuti è stato dunque possibile scrivere un DVD+R intero (4,7GB).

Il regime di rotazione si aggira sui 10800 giri al minuto, con punte di velocità massima periferica di ben 200 km/h, circa 56 metri al secondo.

Da ciò è facile capire come sia stata sviluppata un particolare tecnologia, sia per controllare la potenza del laser, sia per tollerare le elevate vibrazioni inevitabilmente presenti a quei regimi di rotazione.

Per la potenza del laser Philips ha elaborato un algoritmo di gestione per garantire un ciclo di attivazione-disattivazione del raggio di scrittura molto più contenuto in termini di tempo, inevitabile per poter separare nettamente un mark dall'altro.

Un grande lavoro inoltre è stato fatto per posizionare correttamente la testina nella zona precisa di scrittura, un problema le cui complicazioni possono essere facilmente immaginate, se si pensa che il regime di rotazione è di ben 180 giri al secondo.

I supporti, in versione di prototipo, sono stati forniti da Ricoh, storicamente impegnata insieme a Philips nel sostenere lo standard DVD+R/RW.

Alcuni rumors danno come imminente la risposta dei sostenitori del DVD-R/RW, sicuramente interessati alla competizione, sia pure per questione di immagine.

Fonte: Philips

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
blubrando14 Novembre 2003, 10:42 #1
fatemi capire: a 8X il dvd viene chiuso in 7 minuti e mezzo ,otto e a 16 X in 6 minuti???

noto una leggera sproporzione. Poi addirittura 10000 e passa giri??? e chi se lo immaginava! adesso ho capito cosa mi metteva in crisi l'alimentatore!!
mstella14 Novembre 2003, 10:44 #2

10.000giri

10.000 giri sono tanti per un supporto di plastica.
Ecco perchè sono in due a sviluppare la tecnologia.
Il masterizzatore, forse, è la parte più semplice mentre è il supporto che deve essere ottimamente bilanciato e altrettanto robusto.
pg08x14 Novembre 2003, 10:54 #3

Re: 10.000giri

Originariamente inviato da mstella
10.000 giri sono tanti per un supporto di plastica.
Ecco perchè sono in due a sviluppare la tecnologia.
Il masterizzatore, forse, è la parte più semplice mentre è il supporto che deve essere ottimamente bilanciato e altrettanto robusto.


... e costoso
Sig. Stroboscopico14 Novembre 2003, 10:55 #4
io mi chiederei qualcosa sulla disponibilità di media sicuri per dati a 8x e a 16x... (che funzino almeno per qualche anno)

mi secca alquanto che non premano di più per il multistrato (o il laser blu)

bah!
megabit14 Novembre 2003, 10:58 #5
una sola parola.... Inutile!!! Inutile questa corsa alle velocità folli, soprattutto se è vero che l'8x lo fa in 7 minuti e il 16x in 6. Anzi meglio così!! Così poi si compra un bel 4x, si spende poco e vado bene
falcon.eddie14 Novembre 2003, 10:58 #6
Mi chiedo ma a 16X è quasi l'HD che non ce la fa a stargli dietro o sbaglio?

Chissà a quanti gradi arriva il dvd quando l'ha finito..apri il masterizzatore ed esce il disco bello fumante a 60 gradi!
KAISERWOOD14 Novembre 2003, 10:59 #7
anche s eho adesso un pioneer 2x, spero che arrivino subito a 16X e inizino a sfornare dvd + capienti.
Spyto14 Novembre 2003, 11:01 #8
La minima imperfezione sul disco e ti scoppia tutto
mstella14 Novembre 2003, 11:04 #9

per falcon.eddie

Hai trovato l'impego migliore! Metti una pizzetta e oltre al caffè, fai anche lo spuntino!
Scherzo!
Credo che sia un discorso pubblicitario. Come la famosa corsa al GHz vinta da AMD.
Anche se credo che nel tempo possa comunque diventare una tecnologia facilmente accessibile.
E' anche pensabile che in quel momento siano state proposte tecnologie alternative.
dins14 Novembre 2003, 11:06 #10
quando negli anni 50 si vedecvano i primi dischi volanti in realta' era la philips che sperimentava i primissimi prototitpi di questo masterizzatore e qualche disco sfuggi al controllo partendo a 200 all'ora....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^