OCZ presenta Onyx, boot disk SSD da 32GB e prezzo sotto i 100 Dollari

OCZ presenta Onyx, boot disk SSD da 32GB e prezzo sotto i 100 Dollari

Anche OCZ presenta una versione ridotta in capienza di Solid State Drive, contraddistinto da buone prestazioni e prezzo inferiore ai 100 Dollari

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:13 nel canale Storage
OCZ
 

Dopo un periodo di discreto caos, il mondo dei Solid State Drive si sta frammentando in sottocategorie che aiutano l'utente ad orientarsi al meglio in questo controverso settore. Sì, controverso, poiché all'inizio tutto era molto più difficile: problemi prestazionali, differenze di prezzo enormi fra unità apparentemente simili, una miriade di aziende pronte a presentare la propria proposta senza dichiarare tipologia di chip e controller.

Oggi tutto è un po' più chiaro: si possono trovare SSD per il mondo Enterprise, altri per l'utente domestico alla ricerca delle massime prestazioni, altri ancora che fanno del bilanciamento fra prezzo e prestazioni la propria bandiera. Oltre a ciò, stiamo assistendo alla nascita di una fascia low-cost dalla capienza contenuta, pensata per offrire agli appassionati un disco di boot molto performante rispetto alle unità tradizionali, senza per questo spendere una follia.

OCZ

E' il caso delle unità Kingston V Series 40GB e Intel X25-X 40GB, due dischi praticamente identici venduti da due aziende diverse, affiancati ora dalla proposta di OCZ che prende il nome di Onyx. Questo modello si affiancherà ai concorrenti anche in fatto di prezzo, dichiarato come inferiore ai 100 Dollari USA, portando però in dote caratteristiche differenti.

La capienza è di 32GB, ottenuta attraverso l'adozione di chip MLC, gestiti da un controller specifico per unità low cost, pur senza rinunciare alle prestazioni. Stiamo parlando del controller Indilinx Amigos, di fatto una versione più semplice del noto Barefoot, in grado di garantire 125MB al secondo in lettura e 70MB al secondo in scrittura. 30/40MB al secondo in lettura in meno dei concorrenti, ma 30MB al secondo in più in fase di scrittura.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

58 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
NaKa11 Marzo 2010, 12:22 #1
Salve,
personalmente non capisco molto il senso di una soluzione del genere: lo spazio è appena sufficiente per il sistema operativo e qualche programma fondamentale purchè non sia esoso in termini di spazio.
In pratica si dovrebbe spendere 100€ soltanto per avere un accensione del computer più rapida? Perchè tutti i programmi "pesanti" e giochi (non mi riferisco all'archiviazione dei dati, so che non è quello lo scopo attuale di queste proposte) andrebbero installati su hard disk a parte, annullando completamente i vantaggi di avere un SSD. Non so quali siano le esigenze di tutti gli utenti, ma non credo che ci sia qualcuno che passa tutto il giorno a riavviare il computer per apprezzare i tempi di accensione inferiori...(almeno io accendo il computer la mattina e lo spengo la sera, magari altre persone no...)
g.luca86x11 Marzo 2010, 12:27 #2
infatti credo anche io che in ambito desktop sia meglio un raid di meccanici mentre su portatili essendoci spazio solo per un disco direi che 32 GB installando seven e un paio di applicativi un pò corpulenti stile matlab ecco che si è fregati. Inutile dire ssd sotto i cento dollari se poi ha più spazio una chiavetta usb che questi ssd...
King8311 Marzo 2010, 12:28 #3
ma la smettiamo di guardare al prezzo in se ma invece al rapporto euro/gb che è sempre fermo a 3euro/gb x tutti gli ssd da quelli con prestazioni scadenti a quelli più performanti da quando sono usciti gli ssd??
deepdark11 Marzo 2010, 12:29 #4
Precisiamo una cosa win 7 64bit un minimo ottimizzato e con tutti i programmi del caso occupa non più di 15-17GB (ovviamente dipende da cosa si installa).

Secondariamente, non ti prendi un 32gb se hai bisogno di 160 gb, mi pare alquanto stupido no? Sarebbe come dire che la smart è stupida perchè ho necessità di una station wagon.

Terzo, se con il portatile (il formfactor indica soprattutto questo utilizzo) ci lavori (office e altro) 32 GB bastano e avanzano.

Quarto, prima lo si prova un ssd e poi si fa il paragone con i vetusti magnetici
WarSide11 Marzo 2010, 12:30 #5
Il minimo indispensabile per un HD "SO + SW only" attualmente è minimo di 60GB se si conta win+office+prog di utilità+(giochi o programmi di sviluppo/rendering/etc). Nel calcolo escludo coloro che usano il pc solo per scrivere 2 documenti con office, dato che statisticamente non sono loro quelli che si orientano su queste soluzioni attualmente.

Se fossero saliti a 60, invece di scendere a 32GB rispetto al prodotto intel, sarebbe stato mooolto più appetibile questo SSD.

Se contiamo che gli hd attuali in sequenziale riescono a leggere con throughput di 100MB/s e che i SO moderni possono essere messi in ibernazione (suspend to disk), un SSD da usare solo per rendere più rapido di 1-2sec l'avvio del SO è uno spreco di soldi.

EDIT: Naturalmente il discorso sarebbe stato differente se fosse stato SLC e con prestazioni sopra la media, perché si sarebbe potuto usare come area di swap per gli applicativi professionali (si pensi al rendering & Co).
g.dragon11 Marzo 2010, 12:31 #6
con questa l'accenzione nn è piu rapida ..almeo riguardo ai desktop..è un prodotto''pensato ai netbook'' che montano ancora hhd da 5400rpm ..a mio parere serviranno x avviare crome os in poki secondi e il resto lo fai online (salvando su hhd virtuali online)(forse sbaglio)anche perche con soli 32 giga nn ci fai molto...sembrano recicli di magazzino..ma x i netbook sono ancora buoni
TheMonzOne11 Marzo 2010, 12:31 #7
@NaKa
Be', tempo fa c'era gente che si scannava litigando sul fatto che Seven ci mette 5 secondi in meno di Vista a partire il quale ce ne mette 15 in più di XP e cose del genere (i numeri sono puramente casuali, non ricordo le cifre esatte, ma la discussione era su quei livelli).
Gente che portava esempi come "Se la sera devo uscire a cena e mi arriva comunicazione che ho ricevuto un'email importante e devo accendere il pc NON HO quei maledetti 5 secondi in più"...

Detto questo credo tu abbia la risposta alla tua domanda :P .
demon7711 Marzo 2010, 12:31 #8
LOL..
Troppo pochi 32, il sistema e i programmi di base ci stanno ma se gia metti un paio di giochi..

direi che 64 sarebbe ideale.
Pikazul11 Marzo 2010, 12:43 #9
@Naka,Warside,demon77

No, questo disco è proprio indirizzato a chi utilizza normalissimi PC, ne workstaion ne "gamestation". Se fai parte della minoranza che gioca questo disco non è ovviamente per te. Se fai parte della minoranza che fa rendering di alto livello e/o grafica questo disco non è per te.
Se fai parte di quella stragrande maggioranza che lavora con office e qualche programmino aziendale, beh questo può velocizzare drasticamente ogni operazione. Tutti quelli che hanno provato un SSD garantiscono che la differenza nei temi di reazione si nota, ed è "piacevolissima".

Poi sono daccordo con chi dice che è dedicato principalmente a notebook e simili, se uno passa ore a usare office sul pc personale, è probabile che questo sia un notebook.
Mparlav11 Marzo 2010, 12:47 #10
I programmi pesanti usano spesso 3-400Mb per l'installazione.
Tra SO ed anche una decina di questi, si sta' dentro i 60-80Gb senza problemi
Sui 30-40Gb bisogna stare più accorti, ed anch'io ritengo che siano pochino.

I "dati" da trattare, di volta in volta io me li carico da un'hdd esterno/secondario.

Sono i giochi 3d quelli che occupano tanto spazio, ma questi interessano ad una minoranza.



Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^