OCZ e garanzie, ecco la situazione aggiornata

OCZ e garanzie, ecco la situazione aggiornata

A seguito dell'acquisizione della sezione storage di OCZ da parte di Toshiba, ecco l'ufficializzazione delle garanzie sui prodotti OCZ. Solo sugli SSD ovviamente, mentre per gli altri prodotti tutto rimane da definire

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Storage
ToshibaOCZ
 

Come spesso accade quando viene annunciata la cessione di alcuni asset aziendali, anche la questione OCZ-Toshiba merita un approfondimento per rassicurare chi ha acquistato gli SSD OCZ nel periodo in cui non si pensava venisse venduta. Ricordiamo infatti che Toshiba ha acquistato la sezione storage di OCZ, portandosi in casa quindi tutto il know how e le linee prodotto del produttore americano pur mantenendone il marchio.

Le rassicurazioni giunte da OCZ trovano conferma in seguito ad alcuni comunicati ufficiali diligentemente accorpati da Anandtech, che cerchiamo di riassumere. Nessuna variazione è prevista per le serie Vertex ed enterprise, che godranno quindi della normale garanzia sottoscritta all'atto di vendita. La serie Agility, ad onor del vero poco venduta, varrà ancora per un anno (probabile quindi che chi ha acquistato queste unità in tempi recenti si veda ridurre il periodo di copertura). Non verrà assicurata la garanzia su altri prodotti più vecchi, anche se nella quasi totalità dei casi si tratta di unità che già oggi sono fuori garanzia. Questa, nel dettaglio, la situazione.


Fonte: Anandtech

La situazione fotografata dalla tabella è lo scenario che si prospetta in USA. In Europa la situazione può essere anche migliore in quanto nel vecchio continente esistono vincoli più stretti, motivo per cui un'azienda è tenuta a garantire la garanzia per un periodo prestabilito e fisso, che può cambiare da paese a paese. Se ad esempio 3 mesi fa è stato acquistato un prodotto che ricade nella lista "Not Supported", la garanzia imposta dalla UE vale più di qualsiasi dichiarazione ufficiale.

Dalla notizia riportata si deduce inoltre che nelle prossime due settimane potrebbe arrivare la conferma di acquisto anche degli altri asset OCZ, (alimentatori, DRAM, chiavette USB ecc ecc), sebbene il nome dell'acquirente non sia ancora noto. Informazioni più dettagliate sui termini di garanzia possono essere consultate sulla pagina ufficiale OCZ dedicata all'argomento. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mparlav03 Febbraio 2014, 17:56 #1
Il fatto che Vertex e Vertex 2 vengano supportati, e i Petrol/Octane, successivi, no, la dice lunga

Meno male che ora c'è Toshiba, di tutt'altro livello.

Tra gli ssd ancora in commercio, quelli da evitare, si contano sulle dita di una mano.
tmx03 Febbraio 2014, 18:44 #2
e' già buono che Toshiba abbia rilevato, anche se parzialmente, le garanzie.

Se IO avessi comprato OCZ, avrei lasciato fuori le garanzie, tenendo il know-how. Con tutto il rispetto.
dav1deser03 Febbraio 2014, 18:54 #3
Io aspetto di sapere che fine farà la sezione alimentatori, visto che possiedo proprio un alimentatore OCZ, che doveva avere garanzia ufficiale di 3 anni e quindi dovrei avere ancora un anno (se ricordo correttamente la data d'acquisto).
CraigMarduk03 Febbraio 2014, 21:12 #4
Originariamente inviato da: tmx
e' già buono che Toshiba abbia rilevato, anche se parzialmente, le garanzie.

Se IO avessi comprato OCZ, avrei lasciato fuori le garanzie, tenendo il know-how. Con tutto il rispetto.


Inimicandoti tutti quelli che in passato avevano comprato OCZ, il che non sarebbe una grande idea per cominciare bene conquistandosi la fiducia dei clienti.
MIK003 Febbraio 2014, 23:43 #5
Io piuttosto mi stupisco che si possa lasciare fuori delle garanzie. Si dovrebbero condividere oneri ed onori, non solo quello che fa comodo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^