Nuovi VelociRaptor da Western Digital, ora con 450GB e 600GB di capienza

Nuovi VelociRaptor da Western Digital, ora con 450GB e 600GB di capienza

Presentati i nuovi dischi SATA ad alte Prestazioni WD VelociRaptor, dotati ora di capacità di ben 450Gb e 600GB

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:22 nel canale Storage
Western Digital
 

Western Digital

Western Digital annuncia la disponibilità immediata dei nuovi WD VelociRaptor, disponibili nei tagli da 450 GB e 600 GB. Confermate le caratteristiche tipiche della famiglia prodotto, ben conosciuta dagli utenti appassionati e alla ricerca delle prestazioni: interfaccia SATA e regime di rotazione di 10.000 RPM, caratteristiche che lo rendono unico nel panorama storage. Non solo power user comunque, in quanto i nuovi WD VelociRaptor sono pensati anche per blade server, Mac, workstation professionali, così come per server rack 1U e 2U.

WD VelociRaptor è realizzato pensando ad un utilizzo24x7 e si caratterizza per il form fator di 2,5 pollici (ben più spesso di quelli dei normali portatili, attenzione), anche se in versione IcePack verrà venduto inserito in una struttura 3,5 pollici con alette di raffreddamento, esattamente come per la generazione precedente.

Da segnalare alcune nuove caratteristiche, come la Rotary Acceleration Feed Forward (RAFF), pensata per ottimizzare le performance quando i drive vengono impiegati in chassis multi-drive a prova di vibrazioni, oppure la NoTouch ramp load technology, tecnologia per scongiurare con maggiore efficacia il contatto accidentale fra testine e piatti. A livello di prestazioni WD dichiara un incremento di circa il 15% rispetto alla generazione precedente.

Prezzi? WD VelociRaptor (modello WD4500HLHX e WD6000HLHX – versioni da 3,5” con IcePack) sono già disponibili presso i distributori e i rivenditori autorizzati al prezzo indicativo di 220,00 Euro (450 GB) e 250,00 Euro (600GB), Iva esclusa, e sono attualmente in fase di valutazione presso numerosi clienti OEM.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
monzaparco06 Aprile 2010, 15:36 #1
mah io ho un computer pompato e 2 hard disk un velociraptor da 150G e un sata qualsiasi da 1T entrambi con windows vista e dopo più di 6 mesi di gioco e vari test (tipo installare fallout 3 su entrambi) non ho mai notato tutta stà differenza anzi.....

sicuramente con altre applicazioni si noteranno maggiormente le diversità nelle specifiche (E QUINDI NELLE PRESTAZIONI) ma nei giochi che ho fatto girare (diciamo in parallelo) non ho avuto questa sensazione

voi che ne pensate? avete provato a fare dei etst con i giochi più gettonati?
nudo_conlemani_inTasca06 Aprile 2010, 15:37 #2
Bisogna vedere anke qui nella penisola italica (lungo lo stivalone) a che cifra verranno proposti al cliente finale.
Se rimarranno su questo prezzo potrebbero ingolosire molti.
Vediamo anche come performano su Seven e Distro Linux, poi si valuta.
f_tallillo06 Aprile 2010, 15:48 #3
Bè non male come prezzo dai.
Anche la WD deve calare le mutante a causa degli SSD. lol
Io ho 2 velociraptor 150 GB in raid 0 che uso come HD primari per OS e giochi/programmi e 2*150GB sono anche troppi, questi a mio avviso non hanno senso di esistere.
+ che marciare sulle dimensioni, avrebbero dovuto portarli a 15000 rpm.
tinx06 Aprile 2010, 15:49 #4
Cavolo la settimana scorsa ho comprato 2 Velociraptor da 300 gb WD3000HLFS !!!!!!
Se aspettavo.... vabbe' ho preso l'occasione visto che l'ho pagati 127 euro cadauno nuovi nuovi
MiKeLezZ06 Aprile 2010, 16:01 #5
Originariamente inviato da: monzaparco
mah io ho un computer pompato e 2 hard disk un velociraptor da 150G e un sata qualsiasi da 1T entrambi con windows vista e dopo più di 6 mesi di gioco e vari test (tipo installare fallout 3 su entrambi) non ho mai notato tutta stà differenza anzi.....

sicuramente con altre applicazioni si noteranno maggiormente le diversità nelle specifiche (E QUINDI NELLE PRESTAZIONI) ma nei giochi che ho fatto girare (diciamo in parallelo) non ho avuto questa sensazione

voi che ne pensate? avete provato a fare dei etst con i giochi più gettonati?
La differenza fra un VR e un disco normale si nota nell'utilizzo quotidiano: apertura programmi, task, navigazione, multitasing, eccetera. E' come il mediano che recupera palle e le fornisce agli attaccanti, il cui lavoro passa per la maggior parte inosservato. Solo perchè non fa gol.
Un semplice benchmark non ti permette di cogliere il vantaggio che avrai nell'usare il VR, che può vedere solo chi sa dove guardare.

Originariamente inviato da: f_tallillo
+ che marciare sulle dimensioni, avrebbero dovuto portarli a 15000 rpm.
Sono stati costretti... Anche a 15k rpm non avrebbero potuto neppure avvicinarsi ai SSD e quindi utilizzano l'unica arma gli è rimasta: l'elevata capienza.
In effetti con un 450GB di questi è a posto il 90% dell'utenza. 600GB a 10k rpm è un risultato grandioso.
Se i prezzi scalano con le dimensioni, a me farebbero invece estremamente comodo i 300GB (120e...) e 150GB (60e...).
Marenzio06 Aprile 2010, 16:01 #6
Magari sarebbe stato utile menzionare il fatto che, al contrario dei precedenti, questi Velociraptor hanno l'interfaccia SATA 6 Gb/s
f_tallillo06 Aprile 2010, 16:03 #7
Originariamente inviato da: Marenzio
Magari sarebbe stato utile menzionare il fatto che, al contrario dei precedenti, questi Velociraptor hanno l'interfaccia SATA 6 Gb/s


Anche se non viene sfruttato nemmeno il sata 1?
Già, utilissimo menzionarlo...
MiKeLezZ06 Aprile 2010, 16:05 #8
Originariamente inviato da: Marenzio
Magari sarebbe stato utile menzionare il fatto che, al contrario dei precedenti, questi Velociraptor hanno l'interfaccia SATA 6 Gb/s
Direi, al contrario, sia in assoluto l'informazione più inutile di tutte. Già l'interfaccia SATA1 da 150MB/s risulta sufficiente (il 600GB ha un picco nel transfer rate di 148MB/s), la SATA3 da 600MB/s è pura utopia/marketing (e presumo sia invece controproducente, aumentando inutilmente di qualche centinaia mW il consumo).
JackZR06 Aprile 2010, 16:18 #9
Più che aumentare la capacità avrebbero dovuto cercare di aumentare le prestazioni (aumentare i giri, la velocità di lettura/scrittura, ridurre i tempi di accesso, etc...), se uno vuol un HD capiente non si compra di certo un VR!
Mozart48706 Aprile 2010, 16:21 #10
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Direi, al contrario, sia in assoluto l'informazione più inutile di tutte. Già l'interfaccia SATA1 da 150MB/s risulta sufficiente (il 600GB ha un picco nel transfer rate di 148MB/s), la SATA3 da 600MB/s è pura utopia/marketing (e presumo sia invece controproducente, aumentando inutilmente di qualche centinaia mW il consumo).


Tento una debole difesa d'ufficio; non è che i nuovi dischi più che dalla banda del SATA3 (che è effettivamente pura utopia) traggono giovamento dall'accresciuto Burst Rate (che sui dischi fascia server si fa sentire, ma pur sempre in applicazioni business che sollecitano parecchio l'interfaccia, vedi accesso massiccio a un DB)?

In ogni caso, resto del parere che con i soldi con cui si compra un solo velociraptor si riescono a comprare su ebay controller SAS PCI-X (circa 60€ per un 4 porte) + 3 HD SAS 146 gb da 15k giri (ciascuno a 35€).
E non lo dico per ; ho comprato i suddetti una settimana fa e danno prestazioni eccezionali

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^