Nuovi SSD Toshiba SG5, chip 15nm e anche con form factor M.2 2280

Nuovi SSD Toshiba SG5, chip 15nm e anche con form factor M.2 2280

Abbastanza in sordina Toshiba ha presentato una nuova serie di SSD denominata SG5, che sarà verosimilmente offerta soprattutto alla clientela OEM. I tagli arrivano fino a 1TB, mentre sul fronte form factor troviamo sia il classico 2,5 pollici 7mm di spessore, sia M.2 2280, a singola o doppia densità

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:01 nel canale Storage
Toshiba
 

Quando si parla di SSD Toshiba occorre sempre aprire una parentesi, in quanto la situazione è abbastanza fumosa. Dopo l'acquisizione da parte dell'azienda giapponese di OCZ, viene difficile capire quale sia la strategia di Toshiba in ambito SSD, con indicazioni spesso in contraddizione fra loro a distanza di pochi giorni pur consultando direttamente le aziende interessate.

Partiamo dalle certezze: Toshiba da sempre ha un rapporto molto diretto con gli OEM, motivo per cui si possono trovare all'interno di PC dei marchi noti diversi SSD Toshiba, quasi sconosciuti per il pubblico, poiché non vengono quasi mai venduti direttamente nel mercato consumer. Questa considerazione rafforza la convinzione che Toshiba abbia acquisito OCZ proprio per avere ottime carte da giocarsi laddove non era presente, sebbene la questione venga minimizzata dalle parti in causa, se interrogate. Talvolta addirittura negata.

Con questa premessa ci viene difficile capire a chi siano rivolti i nuovi Toshiba SG5, sebbene possiamo ipotizzare che possano essere rivolti agli OEM (Toshiba sul sito indica genericamente client SSD).  Passiamo ora alla descrizione delle unità: interessante è la scelta di proporre due form factor, 2,5" 7mm di spessore e M.2 2280, utilizzato quest'ultimo in diversi 2 in 1 e portatili ultrasottili.

Tutte le unità sono dotate di interfaccia SATA, con prestazioni dichiarate di 545MB/s in lettura e 388MB/s in scrittura. I modelli da 2,5 pollici sono disponibili in tagli da 128GB, 256GB, 512GB e 1TB, mentre per gli M.2 troviamo unna versione con chip da un lato solo (128GB, 256GB e 512GB), mentre quella da 1TB ha chip su entrambi i lati.

I chip utilizzati sono TLC 15nm di nuova generazione, mentre da segnalare è la tecnologia Quadruple Swing-By Code ECC, per il controllo della coerenza dei dati. Qui trovate la pagina sul sito ufficiale, che non parla di garanzia ma di 1,5 milioni di ore MTBF.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Radioactive20 Febbraio 2016, 13:14 #1
Sarebbe ora di mettersi a sviluppare SSD NVMe M.2 PCIe come il 950 pro di Samsung
benderchetioffender21 Febbraio 2016, 23:53 #2
Originariamente inviato da: Radioactive
Sarebbe ora di mettersi a sviluppare SSD NVMe M.2 PCIe come il 950 pro di Samsung


da segnalare è la tecnologia Quadruple Swing-By Code ECC, per il controllo della coerenza dei dati


credo che questa sia una esaustiva chiave di lettura:
se c'è una ECC, presumo siano prodotti "business oriented", quindi non sono tanto la performance ma la solidità del prodotto ad essere portata come punto di forza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^