Nuovi hard disk WD Red, specifici per l'utilizzo in sistemi NAS

Nuovi hard disk WD Red, specifici per l'utilizzo in sistemi NAS

Western Digital estende la propria gama di hard disk della serie Red con due modelli ad elevata capacità: il primo da 4 TB in form factor da 3 pollici e 1/2; il secondo 1 TB in 2 pollici e 1/2

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Storage
Western Digital
 

Western Digital estende la gamma degli hard disk SATA WD Red, appositamente sviluppati per l'utilizzo in sistemi NAS e quindi per quegli scenari d'uso che prevedono il funzionamento 24 ore su 24 per 7 giorni su 7. I modelli della famiglia WD Red sono ora proposti con capacità sino a 4 Terabytes nel form factor da 3 pollici e 1/2; per quello dal 2 pollici e 1/2 la capacità massima raggiunge 1 Terabyte.

Per entrambe le tipologie di hard disk troviamo piatti con velocità di rotazione di 5.400 giri al minuto, caratteristica tecnica che non privilegia di certo le pure prestazioni velocistiche in letture e scritture sequenziali dei dati. Il modello da 4 Terabytes integra una cache da 64 Mbytes, quantitativo che scende a 16 Mbytes per la soluzione da 1 Terabyte da 2 pollici e 1/2.

western_digital_hd_red.jpg (84234 bytes)

Il debutto di questi nuovi modelli deve essere visto nell'ottica di continua crescita, a livello globale, della domanda di soluzioni di storage in sistemi NAS. In particolare a venir interessati da questa espansione sono i modelli SOHO, destinati quindi agli ambienti d'ufficio piccoli così come a quelli domestici. Le stime elaborate da IDC indicano un'attesa di forti spese per questa tipologia di prodotti, in considerazione delle sempre più elevate necessità di spazio di archiviazione in rete locale espresse dal settore domestico come da quello del piccolo business.

Se il modello da 3 pollici e 1/2 trova in ambito NAS l'utilizzo di riferimento, per la variante WD Red da 2 pollici e 1/2 sono gli utilizzi in ambito industriale quelli più probabili, anche se pare possibile che modelli di questo tipo possano venir adottati in NAS con funzionalità Raid che adottino chassis dalle dimensioni molto contenute.

Gli hard disk WD Red sono coperti da una garanzia limitata di tre anni. Il prezzo di vendita raccomandato per il modello da 2,5 pollici e 1TB di capacità (WD10JFCX) è di 139,90 Euro, mentre per il modello da 3,5 pollici e 4 TB (WD40EFRX) è di 219,90 Euro. Ulteriori informazioni sugli hard disk WD Red e sulla garanzia limitata sono disponibili sul sito dell’azienda a questo indirizzo http://www.wd.com/it/products/products.aspx?id=810.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DaRkNeSs_Fx16 Settembre 2013, 08:51 #1
ottimi HD ne ho installati 2 da 3TB sul mio fisso e vanno benone
freedzer16 Settembre 2013, 08:57 #2
Maaaa calare i prezzi dopo 2 anni no eh?
djfix1316 Settembre 2013, 09:04 #3
sì ma riportare un minimo di caratteristiche e spiegazioni?
se sono con garanzia sempre a 3 anni non cambia nulla dato che i miei vanno ormai da 2 anni senza mai aver avuto un fastidio e sono normalissimi Samsung...

quindi ecco perchè questi Red sono migliori:
http://www.storagereview.com/wd_red...review_wd40efrx
WD uses NASware firmware on all Red HDDs, with version 2.0 standard on the 4TB model. This firmware reduces noise and power consumption, enables users to monitor performance and reliability via the SMART command set, and provides error recovery tools.

WD Red 4TB HDD Specifications

Model number: WD40EFRX
Interface: SATA 6 Gb/s
Formatted capacity: 4TB
Form factor: 3.5-inch
Advanced Format (AF): Yes
RoHS compliant: Yes
Data transfer rate (max)
Interface speed: 6 Gb/s
Internal transfer rate: 150 MB/s
Cache (MB): 64
Rotational speed (RPM): IntelliPower
Load/unload cycles: 300,000
Non-recoverable read errors per bits read: <1 in 1014
MTBF (hours): 1,000,000
Limited warranty (years): 3
12VDC ±10% (A, peak): 1.75
5VDC ±10% (A, peak): -
Average power requirements (W)
Read/Write: 4.5
Idle: 3.3
Standby/Sleep: 0.4
Temperature (°C)
Operating: 0 to 70
Non-operating: -40 to 70
Shock (Gs)
Operating (2 ms, read/write): 30
Operating (2 ms, read): 65
Non-operating (2 ms): 250
Acoustics (dBA)
Idle: 25
Seek (average): 28
Height (in./mm): 1.028/26.1
Length (in./mm): 5.787/147
Width (in./mm, ± .01 in.): 4/101.6
Weight (lb./kg, ± 10%): 1.50/0.68
supermario16 Settembre 2013, 09:37 #4
Scusa WD, ma dei tuoi HD (low power?) per uso prolungato non mi fido più.

Avevo un WD Green 2TB che dopo 3000h di accensione ha cominciato a deteriorarsi con i conseguenti errori SMART che tutti conosciamo.

Il sostituto, invece di essere un Green nuovo, è uno rigenerato e infatti dopo 5000h ha già 5 settori riallocati e un numero variabile di settori pendenti. Il problema è che non ha ancora errori nel log e quindi nemmeno il software diagnostico ufficiale segnala problemi, quindi per WD il disco è ancora OK, aspettano che mi si scassi del tutto per cambiarlo

Per fortuna lo uso in RAID 5 e sono relativamente tranquillo che di questo passo non perderò dati...ma che vergogna WD, i prossimi dischi saranno di altra marca!


p.s. scusate lo sfogo
mail9000it16 Settembre 2013, 09:51 #5

x supermario

scusa ma i green sono considerati HD per uso prolungato ?

A me non risulta.
Intel-Inside16 Settembre 2013, 09:57 #6
Formattati in NTFS quanti GB sono netti 4TB ?
Kouta16 Settembre 2013, 09:58 #7
io ho 2 green da 1tb vecchie serie e dopo 4 anni nessun problema
acerbo16 Settembre 2013, 09:58 #8
Nel PC Ho 2 dischi ( 1 seagate da 1 tera a 7200 RPM e 1 WD da 1.5 tera a 5400 RPM ). Su WIN7 ho disabilitato lo spegnimento degli HD e da oltre 2 anni e mezzo il sistema lo tengo acceso molto spesso 7 gg su 7 24H/24H e stanno ancora li a fare il loro dovere dentro un case micro atx con areazione ridotta ai minimi termini per ridurre al minimo il rumore.
Detto questo non capisco cosa hanno di particolare questi dischi a parte un bollino rosso. I dischi meccanici sono soggetti a rotture e come tutte le cose meccaniche non c'é una motivazione, molto spesso é la casualità dovuta a ennemila fattori diversi che partono dalla fabbricazione e arrivano all'uso finale. Oltre ai dischi interni ho 2 hard disk esterni da una vita, uno addirittura é un disco IDE da 160GB caduto diverse volte che ancora funziona, mentre a volte mi é capitato di acquistare dischi che si sono fottuti dopo nemmeno una settimana.

Sono molto scettico su queste etichette e sono convinto siano semplici operazioni di marketing, alla fine si rompono spesso pure i dischi dei server enterprise certificati davvero per essere disponibili 24h/24h, non vedo che senso ha spendere piu' soldi per un disco consumer solo perché c'é scritto che é piu' affidabile.
Dumah Brazorf16 Settembre 2013, 10:24 #9
Ho un green 2TB sempre acceso da 2anni tranne quelle poche ore per manutenzione (17k e più ore da smart). Ha un bel ventolone da 12 davanti @5v ed è montato su una gabbia disaccoppiata dal case tramite molle (modding). Gruppo di continuità.
supermario16 Settembre 2013, 10:39 #10
Originariamente inviato da: mail9000it
scusa ma i green sono considerati HD per uso prolungato ?

A me non risulta.


a me risulta che è un HD e, se acceso, deve memorizzare i dati senza rompersi o perderli, e a me risulta che 5000 ore sono molto meno di un anno di funzionamento. Inoltre, pensa, l'ho pure pagato!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^