Nuova serie di SSD Intel DC S3510 per datacenter

Nuova serie di SSD Intel DC S3510 per datacenter

Aggiornamento di gamma per Intel riguardante gli SSD destinati al mondo dei datacenter, dove l'importante non è solo avere prestazioni adeguate ma soprattutto una buona garanzia di affidabilità e cifratura dati

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Storage
Intel
 

Gli SSD sono ormai reperibili in diverse forme e realizzati a seconda delle esigenze, come si conviene in un settore ormai maturo che ha saputo differenziarsi per incontrare il maggior numero di pubblico possibile. A consolidare la tendenza concorrono serie di prodotti sempre più economiche e affidabili, ed è ormai accessibile a tutti l'acquisto di un SSD con un taglio non troppo elevato.

A margine però delle famiglie più consumer, per quanto evolute e performanti, si sono fatte strada alcune serie destinate al mondo professionale, in cui l'affidabilità gioca un ruolo chiave, ben più delle prestazioni pure. E' il caso ad esempio della neonata famiglia di SSD Intel DC S3510, dove DC sta per Data Center, pensata per rinnovare il listino in un settore di grande soddisfazione per l'azienda.

Se per la clientela casalinga questi prodotti sono a tutti gli effetti sconosciuti, in ambito professionale Intel ha saputo piazzarsi al primo posto di vendite con i propri SSD serie CD, ovviamente nel proprio ambito di utilizzo.

Le nuove unità sono destinate all'utilizzo in server e vengono commercializzate nei due form caftor 1,8 e 2,5 pollici. I tagli sono di 80GB, 120GB, 240GB, 480GB, 800GB, 1,2TB e ben 1,6TB, al fine di coprire ogni singola esigenza. Non stupiscano le prestazioni che nei modelli di taglio minore sono la metà di quelle consumer: spesso questi SSD sono chiamati a sostituire vecchi hard disk meccanici, motivo per cui rimane enorme il divario rispetto allo status quo ante.

Salendo di capienza le cose cambiano, con prestazioni che vanno ad allinearsi ai limiti dell'interfaccia utilizzata, che è di tipo SATA 6Gbps. Da segnalare che il controller è realizzato da Intel, mentre i chip sono i tipo MLC 16nm con Standard Endurance Technology (SET), pensati per durare ben più dello standard. Il valore di MTBF è infatti di ben 2 milioni di ore, oppure per utilizzi che prevedono fino a 3 scritture intere del disco per giorno.

Nessuna indicazione sul prezzo, anche perché queste unità vengono solitamente vendute in lotti da 1000 pezzi agli OEM, con cifre che possono variare significativamente in base all'entità dell'ordine. Maggiori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^