NEC sviluppa LSI, per interfacce ad alta velocità di nuova generazione

NEC sviluppa LSI, per interfacce ad alta velocità di nuova generazione

NEC dimostra il funzionamento di LSI, un nuovo metodo di comunicazione in grado di ovviare ai problemi di distorsione che limitano le interfacce di connessione moderne

di pubblicata il , alle 15:40 nel canale Storage
 

Nec Corporation (NEC) e Nec Electronics Corporation (NECEL) hanno annunciato ieri, con una dimostrazione, lo sviluppo della tecnologia LSI per interfacce di comunicazione ad alta velocità di nuova generazione. Questa nuova tecnologia consente ai chip di comunicazione di raggiungere velocità di tre volte superiori rispetto alle moderne interfacce come USB 3.0 e PCI-Express 2.0, evitando l'impiego di complicati modelli di trasmissione, come quella multilevel.

La diffusione dei contenuti in alta definizione e la sempre crescente capacità degli hard disk ha reso inevitabile lo sviluppo di interfacce in grado di garantire una maggiore velocità di traferimento dei dati: USB 3.0 è il caso più eclatante. Raggiunti simili velocità di trasferimento dati un problema insorge su tutti; la distorsione del segnale. Per questo motivo, nei modelli delle attuali interfacce di collegamento è presente un chip che applica una equalizzazione adattiva, correggendo tale distorsione. Ovviamente, più elevata è la velocità di trasferimento dei dati, maggiore e più veloce deve essere il lavoro del chip addetto alla riduzione della distorsione. Da questo quindi il limite di 4,8Gb/s per USB 3.0.

NEC ha lavorato proprio per andare ad ovviare a questo tipo di problema, aggiungendo un ritardo al data rate, pari alla forma d'onda di risposta. "Questa procedura riduce sensibilmente l'interferenza tra i bit e ovvia così al problema relativo alla riduzione della distorsione della forma d'onda", ha affermato un portavoce di NEC.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LUKE8812318 Febbraio 2010, 17:41 #1
non ho capito benissimo come faccia ad eliminare le distorsioni; comunque ben venga...magari lo implementeranno nella futura usb 4 (se è compatibile).
In ogni caso persiste sempre e comunque un problema..il BUS du sustema..facendo tutti questi upgrade di velocità, penso che o lo migliorano, o sarà un collo di bottiglia...
jet9118 Febbraio 2010, 18:08 #2
A quanto pare si tratta di un metodo di trasmissione via fibra ottica od affini, quindi privo di distorsioni ed, effettivamente tre volte più rapido (velocità elettricità / velocità luce è circa uguale a 1/3)...

http://www.tomshw.it/cont/news/nec-...ps/24078/1.html
lucusta18 Febbraio 2010, 23:27 #3
light peak d'intel e' fibra ottica, qui non e' menzionata tale tecnologia, e comunque fanno cenno a bus di sistema.
da quello che si puo' interpretare, il funzionamento e' "adattivo": il chip che riceve informa della distorsione il chip che manda, il quale modifica la FORMA d'onda in modo da minimizzare il disturbo, non la frequenza ma la forma dell'onda, quindi pari velocita' ma con caratteristica dell'onda diversa.
per fare questo ci sara' un canale dedicato o direttamente il principale, in cui una serie di dati replicati dal canale principale verranno spediti a velocita' inferiore, quindi privi di disturbi, e verranno confrontati con quelli ricevuti a velocita' sostenuta, andando a confrontare effettivamente la forma d'onda. a quel punto il chip di ricezione manda il risultato al chip di invio per correggere la forma dell'onda, in modo da eliminare i disturbi; e' un treno iniziale di dati mandati a velocita' piu' lenta, ma che consnte pero' il confronto e l'adattamento...
temperatura, campi elettromagnetici e altre variabili possono modificare la forma d'onda anche del bus di sistema di una scheda, in modo variabile nel tempo, quindi la comunicazione si adatta alle nuove condizioni controllando una treno di dati che non ha normalmente disturbi, ossia ad una frequenza minore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^