NAS Buffalo TeraStation 5210DF: SSD, connettività 10 GbE e garanzia su ogni componente

NAS Buffalo TeraStation 5210DF: SSD, connettività 10 GbE e garanzia su ogni componente

I NAS non sono tutti uguali: TeraStation 5210DF di Buffalo, appena annunciato, porta in dote alcune caratteristiche interessanti come l'adozione nativa di SSD, porta 10GbE e una garanzia adatta al professionista che non vuole complicazioni

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 18:31 nel canale Storage
Buffalo
 

Buffalo Technology ha presentato un nuovo NAS che porta in dote alcune novità interessanti, il tutto destinato all'utenza professionale (ma non solo). La serie è la già nota TeraStation, ma la sigla 5210DF è quella che va ad indicare il nuovo prodotto, collocata nell'affollato settore delle unità a due alloggiamenti. Caratteristica delle serie è la presenza nativa di due unità SSD e connettività 10 GbE, che di fatto permette transfer rate da e verso l'unità impensabili per la concorrenza con una o due porte Gigabit ethernet.

Buffalo dichiara transfer rate reali oltre i 550 MB/s, rappresentando la scelta ideale per i professionisti del video editing e per tutti coloro che hanno necessità di effettuare il più velocemente possibile i propri backup. Da segnalare è anche lo speciale filtro anti polvere sullo sportellino frontale, che permette all'unità di lavorare in sicurezza anche in ambienti difficili come magazzini, officine e quant'altro. Sotto la scocca troviamo  un SoC Quad-core 1.7GHz abbinato a 4GB di memoria di tipo DDR ECC.

L'integrità dei dati viene messa al primo posto, così come lo studio di strategie che permettano all'unità di lavorare anche in situazioni di problemi imprevisti. Un esempio viene da un ipotetico danneggiamento del firmware: su TeraStation 5210DF ne esiste infatti una doppia copia (una residente sugli SSD dove vengono archiviati i dati e una sulla mainboard,). In caso di emergenza, la copia integra viene utilizzata per avviare il NAS e provvedere poi alla ricostruzione del firmware danneggiato ( di fatto il firmware è in ... RAID1!). Da citare è anche il posizionamento dell'alimentatore nella parte superiore: il calore va verso l'alto e salendo non va a riscaldare ulteriormente le unità disco, come accade in soluzioni dove la sezione di alimentazione è posta in basso.

Ulteriori plus di questa nuova proposta sono la compatibilità VMware e la possibilità di effettuare i backup verso altri sistemi storage, due caratteristiche che, tra le altre cose, caratterizzano l'ultima release del nuovo firmware che Buffalo ha rilasciato per le più recenti TeraStation.

"TeraStation 5210DF nasce anche in seguito alle richieste della nostra clientela, che da tempo desiderava una soluzione dal prezzo sostenibile e in grado di offrire elevati transfer rate.", ha dichiarato Massimiliano Guerini, Italian Sales Manager di Buffalo Technology, che ha poi concluso: "Questa soluzione, al contempo, risolve, però, anche l'esigenza di numerose realtà che operano quotidianamente in ambienti caratterizzati da continue vibrazioni, situazioni in cui i tradizionali hard disk sono soggetti a frequenti guasti, mentre le unità SSD non accusano il minimo problema poiché non hanno parti in movimento."

Segnaliamo anche la Booth Authentication Protection, per prevenire avvii non autorizzati. Si possono ad esempio impostare limitazioni per quanto riguarda la rete in cui il NAS si trova: qualora venga rubato, non sarà possibile accedere a nulla se verranno rilevate una o più reti diverse da quelle indicate dal proprietario.  Le nuove TeraStation 51210DF, made in Japan, sono immediatamente disponibili nelle versioni da 512 GB (TS5210DF00502-EU) e in quella da 2 TB (TS5210DF0202-EU), con prezzi rispettivamente di 749,00 Euro e 1.399,00 Euro + IVA.

Non sono cifre popolari ma occorre valutare bene quello che si acquista e con che servizi: prima di tutto sono prodotti pronti all'uso (la concorrenza QNAP e Synology, ad esempio, prevede l'acquisto dei dischi da parte dell'utente), inoltre la garanzia Buffalo copre anche le unità disco. In caso di danneggiamento di una unità, ne verrà inviata un'altra nelle seguenti 24 ore, con il modulo di rientro per il disco difettoso. Con la concorrenza ci sarebbe tutta la trafila da fare con il venditore o con il produttore, operazioni che solitamente richiedono molto tempo. In ambito aziendale la garanzia Buffalo è sicuramente un plus per i nuovi NAS TeraStation 5210DF, almeno quanto l'adozione degli SSD e della porta 10GbE, che non è ancora molto diffusa ma lo sarà a breve.

* * *

Buffalo Technology annuncia anche la serie di business Switch 10GbE BS-MP20, di cui diamo un accenno. Grazie alla piena compatibilità con il recente standard IEEE802.3bz, infatti, gli switch della nuova serie BS-MP20 consentono alle reti di operare alle velocità intermedie di 2.5 e 5 Gb/s senza la necessità di effettuare l'aggiornamento dei cablaggi a CAT 6A o CAT 7, che è invece richiesto per i 10 Gb/s. Questa possibilità consente, quindi, di poter immediatamente beneficiare di un sensibile aumento delle prestazioni di rete senza la necessità di sostituire i propri cablaggi, costosa operazione che potrà essere tranquillamente procrastinata nel tempo.

Non è necessaria alcuna configurazione: gli switch, automaticamente, sono in grado di rilevare le impostazioni della rete e adattare ogni porta a operare alla massima velocità. Gli switch serie BS-MP20 sono coperti da una garanzia di 3 anni e sono già disponibili a al prezzo di 599,00 Euro + IVA per la versione a 8 porte (BS-MP2008EU) e 899,00 Euro + IVA per la versione a 12 porte (BS-MP2012-EU).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxFabio9326 Maggio 2017, 22:58 #1
Non conoscevo la società ma questo NAS sembra davvero ben fatto, robusto e con tante funzionalità, la compatibilità nativa con gli SSD è molto utile e ben venga ma la diffusione di "massa" di questo tipo averrà sicuramente più in la, i prezzi degli hard drive a stato solido sono ancora troppo alti per poter essere fruibili da tutti.
Wonder26 Maggio 2017, 23:51 #2
Ridicolo...NAS in ambiente con vibrazioni? Ma dove? quando? Se lui l'ha montato sul camper...forse. Gli HDD tradizionali hanno frequenti guasti? Mai provato un Red o un Gold? E cmq se è ideato per i professionisti di video editing sono pochi sia 512GB sia 2Tb. Direi un prodotto sbagliato su tutta la linea. In bocca al lupo
Rubberick27 Maggio 2017, 02:23 #3
Va bene ma... a che pro fare un 2 slot?

4 slot ha senso ma 2 direi di no.. un raid di 2 ssd me lo faccio sulla mobo anche via sw..

come nas veloce li sfrutterei i 10 gbe con 4 slot
s-y27 Maggio 2017, 08:17 #4
in effetti come anche dimostrato in altre occasioni (ad es quello con batteria integrata) un pò un mistone di caratteristiche. prestazioni (e prezzo) da pro ma capienza inadatta alla maggior parte degli usi che necessitano di tale transfer rate

forse l'uso più sensato è come hd 'online', ma appunto ci sono altri modi per farlo senza tutto l'ambaradam, e in questo caso il fatto che sia 'remoto' non è troppo significativo

o forse l'unico ambito di utilizzo realistico, per sfruttare la latenza ridotta, è un workgroup il lan non minimale che acceda contemporaneamente, ma boh, in tal caso ci sono gia altre soluzioni possibili (e cmq in tali casi conta quasi di più la parte 'service')
Nautilu$27 Maggio 2017, 15:05 #5
condivido tutti i commenti, e aggiungo che per me le percentuali di "rotture" sono tutt'ora più alte su un ssd che su un hdd tradizionale, anche un non "red" o "gold"....
Ho hdd ancora perfettamente funzionanti da pochi Gb di 15 anni fa.... mentre proprio ieri ho dovuto buttare al secchio un ssd Corsair Sandforce120 (di ben pochi anni) perchè funzionava solo in lettura, ma in scrittura mi faceva circa 5Mb al secondo, con pause imbarazzanti.... Già da molti mesi la velocità di scrittura era arrivata a poche decine di MB/s e non è servito a nulla il tentativo di fare un "secure erase"....
MaxFabio9328 Maggio 2017, 01:22 #6
Originariamente inviato da: Rubberick
Va bene ma... a che pro fare un 2 slot?

4 slot ha senso ma 2 direi di no.. un raid di 2 ssd me lo faccio sulla mobo anche via sw..

come nas veloce li sfrutterei i 10 gbe con 4 slot


Io ho un NAS della Western Digital è uno slot da 4 non mi sarebbe servito a nulla, e costava molto di più, anche la versione base (senza HD), dipende dalle esigenze.
Silius28 Maggio 2017, 16:19 #7

Nas inutile

Trovo questo Nas inutile perché ha un prezzo elevato,solo due dischi, velocità di ben 10gbit ma a patto che andiamo a sostituire i nostri cavi di rete e passare alla categoria 7. Per non parlare dei dischi SSD che sicuramente non sono nati per questo utilizzo... magari sarebbe stato buono un SSD come memoria cache,ed al posto di questa porta da 10gbit che quasi nessuno potrà sfruttare avrei optato per una doppia scheda di rete da 1 gbit e avrei sfruttato il dual link aggregation... Avrei caricato su il software FreeNas e soprattutto avrei utilizzato processori Intel della serie T a bassissimo consumo,così da poter inserire un dissipatore in rame senza ventola e quindi senza rumore né manutenzione...poi certo nel case inserirei due ventole della BeQuiet! Oppure Noctua per avere bassa rumorosità,zero vibrazioni e bassa manutenzione... Poi un case con filtro antipolvere e anti rumore esiste... quindi perché dovrei comprarmi questo? Per avere un hard disk di ricambio entro le 24 ore successive? Beh,ne compro uno in più e lo tengo conservato in un luogo fresco e asciutto 😎 e soprattutto risparmierei almeno il 40% pur avendo una capacità superiore del 300%... Tra le altre cose sono sicuro di trovare un case più bello e funzionale...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^