Micron punta sulla memoria QLC, ecco il primo SSD M.2 2230 da 2 terabyte

Micron punta sulla memoria QLC, ecco il primo SSD M.2 2230 da 2 terabyte

Micron 2400 è la prima gamma di SSD con memoria Micron QLC a 176 layer. Grazie alla nuova flash, l'azienda statunitense è riuscita a creare un SSD M.2 2230, molto compatto, con una capacità di ben 2 TB.

di pubblicata il , alle 08:54 nel canale Storage
Micron
 

Micron continua ad ampliare l'uso della NAND a 176 layer con il primo SSD basato sulla versione QLC (4 bit per cella) di quella memoria. Lo scorso giugno l'azienda statunitense aveva introdotto alcune soluzioni basate su memoria di tipo TLC (3 bit per cella), mentre ora rilancia con SSD M.2 di vario formato e connettività PCI Express 4.0 con memoria QLC.

La nuova gamma Micron 2400 è però solo l'inizio, infatti la nuova memoria raggiungerà anche le soluzioni consumer a marchio Crucial. Secondo l'azienda statunitense l'adozione della memoria QLC triplicherà entro il 2023 superando il 35% e raggiungendo una "bit share", ovvero la quota di tutti i bit commercializzati, dell'80% nel 2025.

La nuova NAND QLC garantisce, rispetto alle soluzioni di precedente generazione, una velocità di I/O il 33% maggiore e una latenza in lettura il 24% minore. La memoria si basa su architettura RG (replacement-gate) che combina le tecnologie charge trap e CMOS-under-array (maggiori dettagli qui). Da segnalare inoltre che, la NAND QLC a 176 layer ha una densità di archiviazione di 1 Tbit per die, il doppio della variante TLC (512 Gbit).

La nuova gamma Micron 2400 prevede il primo SSD M.2 2230 (22x30) da 2 TB. Il formato è il 63% meno ingombrante del diffuso M.2 2280 (22x80) ed è, giusto per conoscenza, lo stesso che Valve ha scelto per la Steam Deck o che si può ritrovare in alcuni portatili. Vi sono infine anche il formato 2242 (22x42) e l'ormai noto 2280.

Micron 2400 SSD NVMe
Form Factor (mm) M.2 (22x30, 22x42, 22x80)
Interfaccia PCIe Gen4, NVMe 1.4
Capacità 512 GB 1 TB 2 TB  
Lettura sequenziale (MB/s) 4200 4500 4500
Scrittura sequenziale (MB/s) 1800 3600 4000
Lettura casuale (IOPS) 400.000 600.000 650.000
Scrittura casuale (IOPS) 400.000 650.000 700.000
Resistenza (TBW) 150 TB 300 TB 600 TB
MTTF (milioni di ore) 2 2 2
Consumo Sleep/PS4 (mW) <2.5 <2.5 <2.5
Consumo idle attivo (mW) <150 <150 <150

I Micron 2400 supportano NVMe 1.4 e Host Memory Buffer, il che significa anche che non esiste una cache DRAM dedicata. Per quanto riguarda le prestazioni, il modello da 2 TB si spinge fino a 4500 MB/s in lettura sequenziale e fino a 4000 MB/s in scrittura sequenziale. Le prestazioni casuali in lettura e scrittura raggiungono rispettivamente 650.000 e 700.000 IOPS, con una resistenza di 600 TBW (terabytes written). Si tratta di prestazioni ben lontane da quelle possibili con il PCIe 4.0, ma sufficienti a garantire un'esperienza di buon livello sulla maggior parte dei sistemi.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia13 Gennaio 2022, 09:00 #1
domanda.. che vantaggio c'è ad usare il 2280 da 2 TB se c'è il 2230 da 2TB ?
non mi pare che riportino prestazioni differenti per cui ha ancora senso produrli da 80mm se ci stanno in 30 mm ?
Tedturb013 Gennaio 2022, 10:09 #2
Originariamente inviato da: Notturnia
domanda.. che vantaggio c'è ad usare il 2280 da 2 TB se c'è il 2230 da 2TB ?
non mi pare che riportino prestazioni differenti per cui ha ancora senso produrli da 80mm se ci stanno in 30 mm ?


Se hai lo slot da 80, hai la vite di supporto che non puo tener fermo un m2 da 30mm
Mr Resetti13 Gennaio 2022, 10:13 #3
Originariamente inviato da: Notturnia
domanda.. che vantaggio c'è ad usare il 2280 da 2 TB se c'è il 2230 da 2TB ?
non mi pare che riportino prestazioni differenti per cui ha ancora senso produrli da 80mm se ci stanno in 30 mm ?


Vantaggi prestazionali? nessuno.

Serve però mantenere il taglio di misura per maggiori compatibilità sul maggior numero di prodotti.

Paradossalmente (perchè gli ingombri sono sempre stretti), su PC portatili è più facile trovare un singolo socket da 80 mm che non uno da 30 o 42mm perchè è quello che garantisce la possibilità di avere più memoria.

Ora, però, che esistono SSD così capienti e di dimensioni così piccole, potrebbero esserci cambiamenti. I produttori potrebbero anche optare (linee pci-e permettendo) di inserire due socket da 30 mm nello stesso ingombro di uno da 80mm.

Comunque, il taglio da 80mm non sparirà mai, perchè sarà sempre quello che garantirà maggior capienza (un pò come gli HDD da 3,5" vs. 2,5".
Notturnia13 Gennaio 2022, 11:02 #4
vedo che sulle MB che ho vi sono sempre i vari slot con le 3 viti riposizionabili.. pensavo che ci fossero ovunque..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^