Micron promette un SSD da 1 GB/s

Micron promette un SSD da 1 GB/s

Il produttore ha mostrato quale livello prestazionale è possibile raggiungere oggi con gli SSD, facendo registrare risultati mai ottenuti prima d'ora

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 17:10 nel canale Storage
 

Con un video sul blog ufficiale, Micron mostra al mondo quali prestazioni è possibile raggiungere utilizzando la memoria flash. A fare da cicerone, nel video, troviamo Joe Jeddeloh, Advanced systems technology developer di Micron.

Nel corso della dimostrazione, effettuata su di una piattaforma server sviluppata su due CPU Intel Xeon, viene illustrato il funzionamento delle memorie SSD collegate via Pci-Express. In questo modo è stato evitato il collo di bottiglia rappresentato dai connettori PATA o SATA, limitato a 300MB/sec. Nonostante le riprese del video risentano di una qualità non eccelsa, complice un operatore di certo non esperto unito all'algoritmo di compressione di Youtube, Joe spiega, chiaramente, quali operazioni esegua durante la dimostrazione, riportando a voce i risultati ottenuti.

Le due soluzioni collegate al sistema sono in grado di raggiungere un output di 800MB/s: i due dischi possono anche funzionare in modo sincronizzato, raggiungendo così una banda totale di 1 GB/s. Per fare un paragone, i più moderni SSD attualmente in commercio possono raggiungere i 250MB/s.

Nel video, purtroppo, non vengono citati né prezzi né data di immissione sul mercato, che Jeddeloh si limita a riportare come "soon", prossimamente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13526 Novembre 2008, 17:12 #1
beh era ora che si muovessero con queste periferiche di memorizzazione
HyperText26 Novembre 2008, 17:12 #2
1 disco 800MB\s... 2 dischi 1000MB\s? L'incremento è così ridotto?
JOHNNYMETA26 Novembre 2008, 17:16 #3
Meraviglioso, finalmente si recupera, alla ricerca della banda perduta
jpjcssource26 Novembre 2008, 17:17 #4
Ma si tratta di SSD speciali o prendono semplicemente un SSD tradizionale e gli mettono un connettore PCI express invece che un sata?

Da quel che ho capito si tratta della seconda ipotesi, ma non vorrei sbagliarmi...
quiete26 Novembre 2008, 17:20 #5
dalla news sembra proprio che la differenza stia solo nella connessione
HyperText26 Novembre 2008, 17:23 #6
Sono SSD "speciali"... Hanno utilizzato la connessione PCI-EXPRESS solo per non essere limitati (SATA II: max 300MB\s).
D3stroyer26 Novembre 2008, 17:25 #7
ottimo, dire che gli hd siano un collo di bottiglia con i sistemi attuali è davvero riduttivo!
za8726 Novembre 2008, 17:34 #8
adesso ci toccherà usare gli hd primari tramite connessione pci...
CaFFeiNe26 Novembre 2008, 17:41 #9
beh se ci si pensa... una presa pci-e 1x non è molto piu' grande di un connettore sata... il problema potrebbe essere un controller... ma penso non sia cosi' complesso fare un controller dischi che dia un output su una porta pci-e

e cosi' ci ritroveremmo vari spinotti pci-e 1x per attaccare gli hd invece dei sata asd
tulifaiv26 Novembre 2008, 17:44 #10
Costeranno mille fantastiliardi di euro (oppure saranno da 64MB ), ma sono sicuramente interessanti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^