Micron e Sun assieme per allungare la vita delle memorie flash

Micron e Sun assieme per allungare la vita delle memorie flash

Dalle due società nascono chip NAND flash SLC in grado di garantire una vita media di circa 1 milioni di cicli di scrittura

di pubblicata il , alle 11:57 nel canale Storage
 

Fino ad oggi sono stati tre gli elementi che hanno limitato la diffusione delle soluzione SSD ai danni di quelle tradizionali: il costo, ancora troppo elevato, la capacità di storage e l'affidabilità.
Nonostante per i primi due elementi la soluzione è vicina, i processi produttivi si stanno infatti ottimizzando e comporteranno un sensibile abbassamento dei costi, così come lo sviluppo di tecnologie in grado di aumentare la capacità di dati per singola cella continua a muovere importanti passi in avanti, garantendo a società come Toshiba di presentare soluzioni che arrivano fino a 512GB di capacità, è l'affidabilità a rimanere un punto interrogativo.

Per fornire una risposta in questo senso, i produttori offrono una stima della longevità delle soluzioni SSD con il termine MTBF (Mean time between failure) solitamente espresso in ore. Il tempo di vita attuale medio per una comune soluzione SSD è quantificabile attorno al milione di ore.

Il parametro in questione è però, purtroppo, poco indicativo e non soddisfa appieno: in questo senso, Micron e Sun hanno annunciato di aver sviluppato un chip in grado di raggiungere 1 milione di cicli di scrittura, cosa che attualmente nessun produttore ha mai fatto. Nonostante al momento non ci siano informazioni circa i primi prodotti che saranno sviluppati con questa particolare tecnologia, è ragionevole pensare che le prime unità saranno dedicate ad ambienti altamente specializzati o sensibili, come ad esempio in scenari militari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rutenio32118 Dicembre 2008, 13:02 #1
1 milione di cicli lo posso concepire come testato, ma 1 milione di ore (41.000 giorni) è roba da teorema di buckingham?
andbad18 Dicembre 2008, 13:33 #2
Non capisco.
Prima si afferma che un comune SSD ha un MTBF di 1 milione di ore, poi che la nuova tecnologia ha portato a nuovi chip che resistono 1 milione di cicli di scrittura che, presumibilmente, vengono fatti in molto meno di 1 milione di ore.
Per com'è messa, sembra che i vecchi dischi durino di più.

By(t)e
r.18 Dicembre 2008, 13:41 #3
Non credo che ogni ora di funzionamento l'intera SSD venga riscritta completamente, per cui 1Mh< 1Mcicli.

Non sapevo che Sun si occupasse anche di progettazione hw a livello così basso.
peppepz18 Dicembre 2008, 14:04 #4
Originariamente inviato da: r.
Non sapevo che Sun si occupasse anche di progettazione hw a livello così basso.


Produce processori, a livello più basso di così...
r.18 Dicembre 2008, 14:40 #5
Originariamente inviato da: peppepz
Produce processori, a livello più basso di così...

Non credo li produca, ma li progetti, e penso che aumentare i cicli di una flash sia più un lavoro da fonderia, nel senso di progettazione fisica del circuito, dei materiali e del processo, che da progettazione elettronica del circuito.
MiKeLezZ18 Dicembre 2008, 15:57 #6
Le MLC hanno 10'000 cicli erase/rewrite

Le SLC hanno 100'000 cilci erase/rewrite

Queste nuove SLC si pongono l'obiettivo di 1'000'000 cicli erase/rewrite

Il MTBF misurato in ore è una cazzata (manca il dato di MB/s - è un nascondere informazioni)

Sì, la "vecchia" tecnologia a disco è generalmente più duratura ed affidabile

SUN magari non li produce nemmeno, ma avrà piacere ad essere nel consorzio per una eventuale esclusiva da usare nei suoi sistemi

C'è altro
andbad18 Dicembre 2008, 16:13 #7
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Le MLC hanno 10'000 cicli erase/rewrite

Le SLC hanno 100'000 cilci erase/rewrite

Queste nuove SLC si pongono l'obiettivo di 1'000'000 cicli erase/rewrite

Il MTBF misurato in ore è una cazzata (manca il dato di MB/s - è un nascondere informazioni)


Ecco, così è più chiaro.
Com'è la notizia, è come dire che un'auto fa 220Km/h e un'altra 20Km/l

By(t)e
rutenio32118 Dicembre 2008, 16:23 #8
ma quindi date tutti per scontato ke i cicli erase/rewrite sono l'unico elemento usurante significativo? la semplice alimentazione dei circuiti non è di per se anch'essa causa di degradazione, seppur proporzionalmente assai piu lieve? probabilmente sn vere entrambe, per cui un unica unità di misura per (fisica) non è esaustiva per i tempi di vita, probabimente appunto come dicevo all'inizio, ci vorrà qualche paramtero adimensionale ad hoc per far raffronti senza sviare su ore/cicli...

siete d'accordo?
totalblackuot7518 Dicembre 2008, 16:28 #9
io credo che è una tecnologia che nn avrà successo........gli hard disk tradizionali li vedremo ancora per molto tempo......
avvelenato18 Dicembre 2008, 22:09 #10
Originariamente inviato da: rutenio321
ma quindi date tutti per scontato ke i cicli erase/rewrite sono l'unico elemento usurante significativo? la semplice alimentazione dei circuiti non è di per se anch'essa causa di degradazione, seppur proporzionalmente assai piu lieve? probabilmente sn vere entrambe, per cui un unica unità di misura per (fisica) non è esaustiva per i tempi di vita, probabimente appunto come dicevo all'inizio, ci vorrà qualche paramtero adimensionale ad hoc per far raffronti senza sviare su ore/cicli...

siete d'accordo?


no, è irrilevante.
le ssd si consumano IN SCRITTURA.
In lettura quasi per niente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^