Micron e IDT, uno standard per i Solid State Drive PCI Express

Micron e IDT, uno standard per i Solid State Drive PCI Express

In attivo uno standard costruttivo riguardante i Solid State Drive con interfaccia PCI Express

di pubblicata il , alle 11:32 nel canale Storage
 

La proliferazione delle unità Solid State in ambito storage, basate su memorie NAND Flash, non conosce crisi. Dall'introduzione delle prime unità abbiamo assistito ad un vero e proprio florilegio di unità, in arrivo sia dal continente americano che dai produttori asiatici, soprattutto quelli impegnati nella realizzazione e commercializzazione di chip memoria.

Un successo che sta portando con sé una frammentazione di mercato, come sempre accade in seguito al successo di una categoria merceologica con un nuovo mercato. Troviamo oggi Solid State drive per il mondo embedded, dove le prestazioni lasciano il campo all'affidabilità, oppure il mondo consumer, posto a metà strada fra l'embedded e la fascia alta, dove le prestazioni giocano un ruolo primario.

A margine di ciò, in tempi recenti si sono viste differenti proposte con interfaccia PCI Express, somiglianti più a schede video che a veri e propri dischi. E' in questo ambito che si sta cercando di fare un po' di ordine, grazie all'impegno di Micron e IDT. Le due aziende hanno infatti annunciato un'alleanza strategica per la definizione di standard nel campo PCI Express Solid-State Drive.

Ricordiamo che la definizione di standard costruttivi facilita enormemente sia la realizzazione che l'implementazione delle componenti interessate, poiché permette a tutti i produttori di non focalizzarsi su un prodotto singolo e adattarsi ad esso, ma di contare su misure, connettori ed esigenze energetiche ben chiare fin dall'inizio. Maggiori informazioni su TechPowerUp.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fpg_8729 Luglio 2009, 11:55 #1
Ma con lo standard Sata3 alle porte ha senso pensare al Pci-E come canale x i dati?
iridio8029 Luglio 2009, 11:59 #2
ottimo direi...... cavi in meno....... da collegare, e viti in meno da svitare
imayoda29 Luglio 2009, 12:07 #3
@fpg_87
anche sata&co hanno un chipset di controllo collegato a qualche ramo pci-e.. solo che li hai sempre visti saldati sulla scheda madre o integrati nel southbridge.. qui si hanno banchi flash, gestiti da un chip on board, collegato a sua volta allo slot pci-e
frankie29 Luglio 2009, 12:11 #4
Si, visto che salti l'interfaccia!
Situazione attuale: avere il controller SATAX sulla scheda madre, SSD con la medesima interfaccia SATAX e relativo cavo per collegamento. Il tutto che si collega ad un pseudo disco che poi non è altro che una scheda con un guscio di alluminio.

Seconda soluzione: Scheda semplice su bus pci express...

Quale è la più semplice e meno costosa?

Ribadisco che in alcuni netbook si utilizza già questa soluzione e tuttora gli SSD con maggiori performance su Netbook utilizzano appunto la mini pci express (oltre ai sata 2)
demon7729 Luglio 2009, 12:48 #5
OTTIMO!!
MA PROPRIO OTTIMO!!!
ncc200029 Luglio 2009, 13:39 #6
ohh!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! hanno visto la luce!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e "abbasta" sti cavi!!!!!!!!!!!
Malek8629 Luglio 2009, 14:24 #7
Originariamente inviato da: frankie
Ribadisco che in alcuni netbook si utilizza già questa soluzione e tuttora gli SSD con maggiori performance su Netbook utilizzano appunto la mini pci express (oltre ai sata 2)


Che succederebbe se, idealmente, uno prendesse uno di questi dischi e lo mettesse in qualche modo in un computer fisso? (vabbè che uno slot Mini PCI-E non saprei dove trovarlo)
Cionno29 Luglio 2009, 14:34 #8
@malek

ma io creso che si stiano muovendo in tale senso....

"....proposte con interfaccia PCI Express, somiglianti più a schede video che a veri e propri dischi."
Malek8629 Luglio 2009, 14:54 #9
Originariamente inviato da: Cionno
@malek

ma io creso che si stiano muovendo in tale senso....

"....proposte con interfaccia PCI Express, somiglianti più a schede video che a veri e propri dischi."


Sì, lo so. Però io chiedevo cosa succedeva se uno prendeva uno di quegli SSD che si trovano già ora dentro i netbook
frankie29 Luglio 2009, 15:10 #10
Originariamente inviato da: Malek86
Che succederebbe se, idealmente, uno prendesse uno di questi dischi e lo mettesse in qualche modo in un computer fisso? (vabbè che uno slot Mini PCI-E non saprei dove trovarlo)


Avendolo preso per eee, ho cercato e trovato una soluzione per desktop.
Esiste ed è fattibile.
E' una sorta di adattatore HW da PCI ex a mini pciex:

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^