KIOXIA, per prima, presenta SSD Enterprise PCIe 4.0 con interfaccia U.3 da 6,9GB/s

KIOXIA, per prima, presenta SSD Enterprise PCIe 4.0 con interfaccia U.3 da 6,9GB/s

Pensati per il mondo Data Center, sono in arrivo nuovi SSD ad elevatissime prestazioni realizzati da KIOXIA, ovvero ex Toshiba Memory. Da segnalare non solo la compatibilità PCIe 4.0, ma anche le prestazioni che arrivano a 6,9GB/s

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Storage
Kioxia
 

CM6 e CD6 sono le nuove serie di SSD ad elevate prestazioni annunciate da KIOXIA proprio in questi giorni. Ricordiamo brevemente che KIOXIA è il nuovo brand per il settore Toshiba Memory, quindi non certo privo di know-how e prestigio. A darne la notizia, come riassumeremo qui, è TechpowerUp, che ci fornisce qualche dato interessante.


KIOXIA CM6

E' la serie più performante delle due. Oltre alla già citata compatibilità con PCIe di quarta generazione (1x4 o 2x2) e interfaccia U.3, si fregia di prestazioni molto elevate: fino a 6,9GB/s in lettura e 1,4 milioni di IOPS. Stando al comunicato riportato, il target sono macchine HPC (High Performance Computing), ma anche quelle dedicate all'intelligenza artificiale, cache layer, trading e tutte quelle situazioni in cui le prestazioni sono di primaria importanza, da massimizzare il più possibile per ogni componente. Le capienze vanno da 800GB fino al mostruoso modello da 30.72TB.


KIOXIA CD6

Di fatto è la serie più "economica" e leggermente meno performante. L'interfaccia è sempre PCIe NVMe ma solo in versione 1x4, transfer rate fino a 6,2GB/s e 1 milione di IOPS, capienze da 960GB a "soli" 15,36TB. Purtroppo non disponiamo ancora di prezzi, nemmeno indicativi, ma si tratta di soluzioni iper professionali e non alla portata di tutti. Di questo ne siamo certi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7721 Febbraio 2020, 14:40 #1
Ora, sicuramnte avranno un costo per gigabyte esorbitante, premessa doverosa.
Tuttavia sappiamo tutti che con l'avanzare della tecnologia i costi crollano rapidamente.

Il punto importante per me è il fatto che ANCHE COME CAPIENZE gli SSD hanno sorpassato gli HDD. E penso che la tanto tormentata tecnologia HAMR arrivi ormai troppo tardi per poter salvare la situazione.
Per come la vedo gli HDD saranno presto un ricordo, non solo nei pc di casa ma parrebbe anche nei datacenter. E' solo questione di abbattere i costi.
giuvahhh21 Febbraio 2020, 18:46 #2
banane, meno netflix e più realtà.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^