Kingston presenta i Solid State Drive V+ 180

Kingston presenta i Solid State Drive V+ 180

Nuova famiglia di prodotti in casa Kingston, che presenta i Solid State Drive SSDNow V+ 180 con form factor da 1,8 pollici

di pubblicata il , alle 08:35 nel canale Storage
Kingston
 

Kingston espande la propria linea di SSD presentando la nuova famiglia SSDNow V+ 180, come riportato da TechPowerUp. Questa serie si distingue dalla massa degli SSD in commercio per la scelta del form factor da 1,8 pollici, che rende tali unità compatibili sia al mondo enterprise che a quello dei notebook ultrasottili, che spesso fanno uso di questa tipologia di disco.

Realizzati sfruttando chip di tipo MLC NAND Flash, le prestazioni dichiarate sono di tutto rispetto, poiché si parla di 230MB al secondo il lettura e 180MB al secondo in scrittura. Non si hanno notizie del controller, sebbene sia ipotizzabile l'utilizzo di un modello Toshiba già visto in altri modelli della casa. Prevista inoltre l'integrazione di una memoria dedicata DDR3 da 128MB, così come l'interfaccia SATA 3Gbps e il supporto alla funzionalità TRIM.

L'unità vanta come valore teorico di affidabilità 1 milione di ore MTBF, mentre i tagli disponibili sono di 64GB, 128GB e 256GB, venduti rispettivamente a 180,00, 312,00 e 737,00 Euro. Si tratta di prezzi indicativi, che potrebbero subire cambiamenti verso il basso in base al canale di distribuzione.

Si conferma dunque l'interesse delle aziende a differenziare sempre più l'offerta dei propri SSD, cercando di proporre soluzioni che siano adatte ai più svariati generi di impiego. Duplice il vantaggio, se si riesce a superare lo scoglio del prezzo d'acquisto: gli utenti potranno beneficiare di prestazioni migliori di quelle offerte dalle soluzioni tradizionali, mentre le aziende trovano nel settore un campo in cui fare molti margini.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GiulianoPhoto27 Settembre 2010, 08:40 #1
Sempre troppo cari.

Gli SSD 2 anni fa si pensava che con il tempo scendessero di prezzo. Eppure sono sempre lì.
deepdark27 Settembre 2010, 08:44 #2
Veramente gli intel costavano 600 euro per 80GB. Ora la seconda generazione ne costa meno di 200. Alla terza costeranno circa 100. Se non è un ribasso questo.....
AceGranger27 Settembre 2010, 09:21 #3
Originariamente inviato da: GiulianoPhoto
Sempre troppo cari.

Gli SSD 2 anni fa si pensava che con il tempo scendessero di prezzo. Eppure sono sempre lì.


hai parlato a caso ? hai una pessima memoria ? o hai un negoziante che ti serve con il passamontagna ?

1 anno e mezzo fa i prezzi si sono quasi dimezzati, e fine 2010 inizio 2011 ci sara un nuovo ribasso in vista della distribuzione delle NAND con i nuovi PP. Non è che ogni 3 mesi cambiano PP...
predator8727 Settembre 2010, 09:45 #4
Originariamente inviato da: deepdark
Veramente gli intel costavano 600 euro per 80GB. Ora la seconda generazione ne costa meno di 200. Alla terza costeranno circa 100. Se non è un ribasso questo.....


Originariamente inviato da: AceGranger
hai parlato a caso ? hai una pessima memoria ? o hai un negoziante che ti serve con il passamontagna ?

1 anno e mezzo fa i prezzi si sono quasi dimezzati, e fine 2010 inizio 2011 ci sara un nuovo ribasso in vista della distribuzione delle NAND con i nuovi PP. Non è che ogni 3 mesi cambiano PP...


sicuramente lui intende che i prezzi, in proporzione alla capacità, sono ancora troppo elevati.
TheDarkAngel27 Settembre 2010, 09:48 #5
Infatti, i prezzi per ora si dimezzano quasi ogni anno, ogni volta che c'è un PP nuovo disponibile in pratica, non si può pensare di avere 200GB a 50€ domani
Max_it27 Settembre 2010, 10:11 #6
Più che altro saranno disponibili veramente??
Quando è uscita la versione a 40GB sono diventato matto a cercarla, e men che meno quella a 32.
Sicchè alla fine ho dovuto comprare la versione da 40GB dell'intel (che è un clone dello stesso disco), pagandolo anche un pò di più.
Non mi sembra un comportamento serio per una ditta come la kingston. :-(
.:Martin:.27 Settembre 2010, 11:17 #7
o hai un negoziante che ti serve con il passamontagna ?

Vada per il negoziante..però lo fa solo perchè ha freddo
Yrrah27 Settembre 2010, 11:32 #8
Ci avete fatto caso che sono da 1,8 pollici e non da 2,5? Se il modello da 1,8 costa così allora ci sarà sicuramente un ribasso per esempio per il 64Gb da 2,5'', ribasso che si farà ancora più consistente (com'è d'abitudine) sul prezzo su strada... e quindi alla fine come prezzi sono molto più appetibili di quanto non sembri.

Fossero dei 2,5'' sarei d'accordo sul prezzo un po' alto.
huema27 Settembre 2010, 11:52 #9
@max_it
guarda che è il contrario,è kingston che rimarchia i ssd intel con le conseguenze del caso, son i kingston a esser "cloni" (cloni no, proprio lo stesso ssd con diversa etichetta)
GiulianoPhoto27 Settembre 2010, 15:32 #10
Originariamente inviato da: AceGranger
hai parlato a caso ? hai una pessima memoria ? o hai un negoziante che ti serve con il passamontagna ?

1 anno e mezzo fa i prezzi si sono quasi dimezzati, e fine 2010 inizio 2011 ci sara un nuovo ribasso in vista della distribuzione delle NAND con i nuovi PP. Non è che ogni 3 mesi cambiano PP...


intendevo che i prezzi sono sempre ancora troppo alti per giustificare le prestazioni. Se poi per te sono prezzi ottimi compratelo pure...

E poi francamente non ho visto i prezzi dimezzati in 1 anno ma sono scesi di circa il 20% informati bene...nel frattempo il dollaro ha ripreso terreno e sono altri 5 mesi che i prezzi sono inchiodati.
Che poi ci sia un nuovo ribasso senza dubbio ma la loro diffusione sta andando davvero a rilento rispetto a quanto ci si poteva aspettare qualche anno fa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^