Kingston introduce la nuova famiglia SSD V+ 100

Kingston introduce la nuova famiglia SSD V+ 100

Kingston presenta sul mercato una nuova famiglia di unità a stato solido. Caratterizzate dalla nuova funzionalità garbage collection always on, tra le nuove unità spicca anche quella con taglio da 96GB

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 09:59 nel canale Storage
Kingston
 

Lo sviluppo di unità a stato solido continua imperterrito, senza perdere colpi e rendendo le unità SSD sempre più appetibili e interessanti anche per l'utente finale. Se questo tipo di prodotti sono stati caratterizzati, nella loro fase iniziale sul mercato, da un costo pressochè proibitivo, il prezzo è lentamente sceso nel corso di pochi anni. L'anno decisivo per la diffusione su larga scala di queste unità dovrebbe essere quello alle porte: il nuovo processo produttivo a 25 nanometri per le memorie, affiancato da controller di nuova generazione rappresenterebbe la chiave di volta.

In questo scenario, uno dei nomi più attivi sul fronte delle memorie, Kingston, introduce sul mercato una nuova famiglia di unità a stato solido: la serie V+ 100, include soluzioni con tagli da 64, 96, 1128, 256 e 512GB nel formato da 2,5".

Tra le caratteristiche dei nuovi modelli spunta tra tutte la funzione che Kingston definisce come "Always on" garbage collection, che consente di avere un disco ottimizzato sia in presenta di sistemi operativi capaci di supportare TRIM sia non capaci di presentare tale funzionalità. Al momento mancano però dettagli circa questo tipo di funzionalità. Ecco i costi, espressi in dollari americani della nuova famiglia di unità a stato solido firmate Kingston:

- SVP100S2/64G (64GB) stand-alone drive - $220
- SVP100S2/96G (96GB) stand-alone drive - $274
- SVP100S2/128G (128GB) stand-alone drive - $390
- SVP100S2/256G (256GB) stand-alone drive - $885
- SVP100S2/512G (512GB) stand-alone drive - $1,885
- SVP100S2B/64G (64GB) upgrade bundle kit - $236
- SVP100S2B/96G (96GB) upgrade bundle kit - $290
- SVP100S2B/128G (128GB) upgrade bundle kit - $405
- SVP100S2B/256G (256GB) upgrade bundle kit - $900
- SVP100S2B/512G (512GB) upgrade bundle kit - $1,900

L'upgrade bundle kit prevede la presenza di un cd con un tool di cloning del disco, staffre di montaggio e annesso cavo SATA, ma è anche disponibile, come appare evidente dalla lista anche la possibilità di acquistare il solo disco. Interessante notare come, tra le nuove unità sia presente anche il taglio da 96GB: una soluzione sviluppata in modo da garantire un prezzo di acquisto inferiore ai 300 dollari americani.

Mancano al momento informazioni precise circa l'impiego del controller: secondo quanto emerge indirettamente dal comunicato stampa ufficiale, la nuova serie V+ 100 sarebbe basata sul controller della vecchia generazione (Toshiba T6UG1XBG) con alcune migliorie che consentono di ottenere un vantaggio prestazionale pari al 25%.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucky8503 Novembre 2010, 10:03 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/storag...-100_34277.html

Kingston presenta sul mercato una nuova famiglia di unità a stato solido. Caratterizzate dalla nuova funzionalità garbage collection always on, tra le nuove unità spicca anche quella con taglio da 96GB

Click sul link per visualizzare la notizia.


questa nuova funzione sembra ottima ma se ne sa ovviamente davvero poco.cmq i prezzi sono ancora altini
calabar03 Novembre 2010, 10:08 #2
Speravo di vedere un leggero calo di prezzo rispetto alle soluzioni attuali, invece mi pare siano mediamente più costosi.
Difficile comunque valutarli senza conoscerne le prestazioni ed avere un'idea precisa del prezzo in euro a cui verranno venduti qui.

Ovviamente voglio la soluzione da 1128 GB :P
(@redazione: è un piccolo refuso da correggere!)
nick09103 Novembre 2010, 10:19 #3
controller toshiba? prezzo/gb quasi doppio di quello che si trova sul mercato?
Diceva Vasco ".. voglio proprio vedere, e voglio proprio vedere...."
MarBel03 Novembre 2010, 10:22 #4
Io devo ancora capire quanto siano duraturi questi SSD. In teoria dovrebberlo essere molto, visto che li vendono, ma c'è così tanta gente che lo mette in dubbio, che mi sono venuti i dubbi anche a me. Però mi sembra strano che li vendano e che si possano rompere facilmente. Hanno l'obbligo di legge di essere garantiti due anni.

Esistono in ver. ATA da 2,5"?
Per portatili vecchi con cui si naviga e basta sarebbero un ottimo upgrade.
Esternamente diventano caldi?
Rocker Rabbit03 Novembre 2010, 10:32 #5
Il controller lo stesso utilizzato nei macbookair, a meno della citata modifica
Perseverance03 Novembre 2010, 10:33 #6
Ma costano più di prima! Il taglio minimino costa 236€. Le SSD di ora restano alte in prezzo, queste sono addirittura superiori. Non ci si caverà mai un ragno da un buco.

Cmq questo comando TRIM non salverà di certo la scadente tecnologia SSD, và solo a migliorare lo scheduling dei dati che porta ad una più omogenea distribuzione di celle piene\vuote, e metterà una bella toppa alla causa del write amplification.

Queste nuove SSD di kingstone probabilmente useranno un metodo pass-through se il SO supporta TRIM, in alternativa useranno un algoritmo studiato appositamente che ad ogni azione di scrittura emula ciò che doveva fare TRIM.

Che le prestazioni siano il 25% più veloci è tutto da dimostrare. Ad ogni modo non sappiamo nulla e finchè non salterà fuori un benchmark e una documentazione su questa nuova cosa, resta solo chiacchericcio da bar.

[B][COLOR="Red"]-EDIT-[/COLOR][/B]
Originariamente inviato da: MarBel
Io devo ancora capire quanto siano duraturi questi SSD. In teoria dovrebberlo essere molto, visto che li vendono, ma c'è così tanta gente che lo mette in dubbio, che mi sono venuti i dubbi anche a me. Però mi sembra strano che li vendano e che si possano rompere facilmente. Hanno l'obbligo di legge di essere garantiti due anni.

Esistono in ver. ATA da 2,5"?
Per portatili vecchi con cui si naviga e basta sarebbero un ottimo upgrade.
Esternamente diventano caldi?


Gli SSD hanno la vita contata, che sono i cicli di sovrascrittura possibili prima che la cella diventi inutilizzabile (nè leggibile, nè scrivibile); qualunque programma per SSD ti dice quanto gli manca a morire. L'utente che compra una SSD non lo fà per la robustezza o l'affidabilità dei dati, lo fà xkè è veloce, xkè dura "poco", e quando arriva il momento di cambiare computer la tira via e ne compra un'altra di nuova tecnologia. L'hardisk è chiaramente SEMPRE da affiancare ad una SSD con sopra il SO.
Avatar003 Novembre 2010, 11:03 #7
Non c' è limite al peggio, già gli ssd costano un rene ma qui anche quello non basta.
Forse il taglio più conveniente rispetto alle altre proposte è quello da 128 per la "modica" cifra di 390$ , parlare di fuori mercato è dire poco, l' impiego del controller toshiba poi è una presa in giro anche considerassimo l' aumento prestazionale.
Gli ssd sono sul mercato da almeno 4 anni abbondanti e i prezzi sono ancora stellari, e non sarà di certo il nuovo processo tecnologico a portare a cambiamenti di sorta.
Capozz03 Novembre 2010, 11:24 #8
Originariamente inviato da: Avatar0
Non c' è limite al peggio, già gli ssd costano un rene ma qui anche quello non basta.
Forse il taglio più conveniente rispetto alle altre proposte è quello da 128 per la "modica" cifra di 390$ , parlare di fuori mercato è dire poco, l' impiego del controller toshiba poi è una presa in giro anche considerassimo l' aumento prestazionale.
Gli ssd sono sul mercato da almeno 4 anni abbondanti e i prezzi sono ancora stellari, e non sarà di certo il nuovo processo tecnologico a portare a cambiamenti di sorta.


Guarda che un 60GB ormai lo porti a casa con 100 euro, un 128 giga (top di gamma) ne costa 220.
dolomiticus03 Novembre 2010, 11:29 #9
bla, bla, bla, la verita è che costano ancora uno sproposito e inutile che dite, ma quanto, durano,ma si ,ma dai, ecc.
nico15903 Novembre 2010, 11:30 #10
Gli SSD hanno la vita contata, che sono i cicli di sovrascrittura possibili prima che la cella diventi inutilizzabile (nè leggibile, nè scrivibile); qualunque programma per SSD ti dice quanto gli manca a morire. L'utente che compra una SSD non lo fà per la robustezza o l'affidabilità dei dati, lo fà xkè è veloce, xkè dura "poco", e quando arriva il momento di cambiare computer la tira via e ne compra un'altra di nuova tecnologia. L'hardisk è chiaramente SEMPRE da affiancare ad una SSD con sopra il SO.

Non sono d'accordo
Un SSD a mio parere può sperare in una vita più lunga di un HDD classico perchè:
Non ha parti in movimento

Io sento spesso persone lamentarsi...che è morto l'HDD sul loro portatili
La causa è che mandando spesso in sospensione un portatile (com'è normale che sia) l'HDD viene stressato molto e arriva a durare anche soli 6 mesi. Il consiglio in questi casi è il classico da sempre negli HDD: tenere il più possibile il pc aperto evitando frequenti riavvii
MacBook Pro di quest'anno, con HDD morto dopo 6 mesi di utilizzo

Inoltre un SSD è più leggero, scalda meno e non ha fa alcun rumore
Oltre ovviamente a permettere prestazioni più elevate

Non è un caso che molti produttori di HDD al massimo danno garanzia di 3 anni e ben pochi possono dirsi affidabili (o meglio, chi oltre WD?)
Scusami ma a me pare assurdo parlare di affidabilità di un HDD

Al contrario un SSD è garantito 5 anni da praticamente tutti
Un SSD Intel fascia "bassa" ti garantisce 20 GB/Giorno in scrittura, per 5 anni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^