Intel presenta i nuovi SSD sviluppati a 34nm

Intel presenta i nuovi SSD sviluppati a 34nm

La società americana presenta ufficialmente le nuove unità SSD sviluppate a 34 nanometri, in grado di abbattere drasticamente i costi di produzione

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 10:00 nel canale Storage
Intel
 

Dopo le numerose indiscrezioni che si sono rincorse negli ultimi tempi, Intel ufficializza la prossima commercializzazione di unità SSD sviluppate a 34nm. La strategia della società americana sarà quella di andare lentamente a sostituire uno ad uno i modelli attualmente presenti nella gamma prodotti, introducendo le nuove versioni a 34 nanometri.

I primi modelli che saranno commercializzati con il rinnovato processo produttivo sono quelli appartenenti alla fascia mainstream del mercato, caratterizzati dalla sigla identificativa X25-M, con layout da 2,5": per riuscire a trarre maggiori benefici dal nuovo metodo poroduttivo (che passa da 50nm a 34nm), Intel ha deciso infatti di puntare sul mercato che fa registrare i più alti volumi di produzione. I modelli saranno due, rispettivamente caratterizzati da una capienza di 80 e 160GB: i prezzi previsti, per 1000 unità, sono di 225 e 440 dollari americani. Una diminuzione considerevole se comparata ai vecchi prezzi rispettivamente di 595 e 945 dollari e attualmente commercializzati attorno ai 345 e 600$.

SSD Intel

Il nuovo processo produttivo è quindi in grado di garantire una sensibile diminuzione dei prezziz, in alcuni casi fino al 60%, e, con il passare del tempo, in corrispondenza dell'ottimizzazione del processo e la crescita dei volumi questo subirà ulteriori diminuzioni.

Intel non ha però lavorato solo sul fronte di riduzione costi: le nuove unità, rispetto ai predecessori, sono in grado di garantire una latenza in fase di lettura di soli 65 microsecondi, inferiore di circa 20 microsecondi rispetto al precedente modello. I nuovi modelli saranno inoltre in grado di supportare la funzionalità TRIM grazie ad un aggiornamento firmware che verrà rilasciato in corrispondenza dell'uscita di Windows 7: attraverso tale tecnologia un sistema operativo è in grado di comunicare all'unità SSD quali siano i blocchi non utilizzati, garantendo un flusso dati costante. Al momento non è certo se anche la serie sviluppata a 50nm sarà in grado di supportare tale funzionalità.

A seguire la serie X25-M sarà la famiglia X18-M, caratterizzata da un form factor da 1,8": le prime unità non saranno spedite prima del mese di Settembre. I primi modelli sviluppati a 34 nanometri di X25-M sono invece attesi per le prossime settimane.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
unocometanti22 Luglio 2009, 10:07 #1
Ottimo.
Ancora un annetto e poi si passa a ssd da 120GB sul notebook a prezzo umano + esterno tradizionale da 250GB sata per storage film/foto/musica ecc
atomo3722 Luglio 2009, 10:08 #2
ma gli slc sono stati praticamente abbandonati grazie alle funzionalità trim?
al13522 Luglio 2009, 10:12 #3
mi sa che gli slc son piu costosi da produrre... gia son cari questi
ghiltanas22 Luglio 2009, 10:16 #4
sempre troppo, mi sa che per me se ne parla nel 2010 di ssd
al13522 Luglio 2009, 10:20 #5
confermo , prezzi abbordabili , piu competizione e migliori dischi nel 2010
Severnaya22 Luglio 2009, 10:24 #6
benissimo!!!


ma a prestazioni?
NforceRaid22 Luglio 2009, 10:35 #7
Originariamente inviato da: Severnaya
benissimo!!!


ma a prestazioni?


Le prestazioni dovrebbero essere come minimo uguali alla vecchia generazione.

E quando usciranno a 256gb e ad un prezzo di max 350 euro cad, ne prendo 2 da mettere in raid sul mio xps

Spero di non dover aspettare troppo, come la prossima eclissi
Vash8822 Luglio 2009, 10:39 #8
Fra un annetto il 160 gb diventa appetibile se cala ancora un pò [SIZE="1"](giusto un altro 60%)[/SIZE]
Severnaya22 Luglio 2009, 10:57 #9
a me basterebbero 2 da 80 in raid


Y__Y
Severnaya22 Luglio 2009, 11:00 #10

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^