Intel, novità nel campo degli SSD fra cui il form factor non ufficiale "Ruler"

Intel, novità nel campo degli SSD fra cui il form factor non ufficiale "Ruler"

Sono destinati al mondo dei server i nuovi SSD Intel, così come alcune tecnologie annunciate in questi giorni. Il nuovo form factor "Ruler" promette di poter raggiungere la capienza di ben 1PB in uno solo rack a una unità. Vediamo assieme di cosa si tratta

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 12:01 nel canale Storage
Intel
 

Intel, per mezzo di un comunicato ufficiale, ha annunciato diverse novità legate al mondo degli SSD in ambito server. Partiamo dalle serie di SSD nei formati classici, lasciando per ultima la novità più interessante. Arriveranno nel terzo trimestre dell'anno gli SSD della serie DC D4500, D4502 e D4600, caratterizzati dalla presenza di una doppia porta chiamata a sostituire, per limiti prestazionali, quelli con interfaccia SAS. Le serie saranno equipaggiate sia con chp NAND 3D, sia con quelli Optane di cui abbiamo parlato nelle nostre pagine più volte.

Disponibili immediatamente invece sono le serie SSD DC S4600 e DC S4500, unità SATA realizzate con chip 3D NAND a 32 layer per utilizzi più "normali", dove non sono richieste al sottosistema storage le massime prestazioni possibili. Ottimi per rimpiazzare hard disk meccanici e vecchi SSD, sono anche serie decisamente più economiche di quelle senza compromessi con interfaccia PCIe.

La notizia più interessante è sicuramente quella riguardante un nuovo form factor per server, denominato non ufficialmente Ruler. Il significato è "righello" e infatti ne ricorda la forma, sebbene con uno spessore maggiore.

Intel, oltre a dichiarate l'adozione dell'interfaccia PCIe, afferma con gran clamore di poter raggiungere la capienza di ben 1PB su 3D NAND Flash utilizzando un singolo rack ad una unità, con ottimizzazioni degli spazi e delle esigenze in termini di raffreddamento. Più unità Ruler affiancate e usate "appiattite" e non verticalmente come in figura, insomma, garantiranno in un futuro non ancora dichiarato nuove potenzialità in ambito server.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Yokoshima09 Agosto 2017, 12:59 #1
Da quello che capisco è fatto per essere il più plug&play possibile in ambito server.
illidan200009 Agosto 2017, 14:04 #2
Originariamente inviato da: Yokoshima
Da quello che capisco è fatto per essere il più plug&play possibile in ambito server.


serve pure per fargli vendere i rack e armadi custom...
benderchetioffender09 Agosto 2017, 15:14 #3
Originariamente inviato da: illidan2000
serve pure per fargli vendere i rack e armadi custom...


eccolo
Hoolman09 Agosto 2017, 15:55 #4
...e costerà più di un lingotto d'oro di pari dimensioni....
frankie09 Agosto 2017, 17:05 #5
Allora manteniamo il classico slot da 3.5", anzi 5.25". L'innovazione di oggi è lo standard di domani.
Zurlo09 Agosto 2017, 19:49 #6
Non vedo nessun motivo per passare ad un single point of failure cosi' grosso ... preferisco avere piccoli dischi da poter cambiare quando si rompono, uno per volta, e mantenere gruppi di dischi in raid5 o 5+1. Quei dischi finiranno in qualche datacenter di google, amazon o facebook.
floc09 Agosto 2017, 23:36 #7
beh ma infatti, per chi lo userà non sarà un single point of failure, ne avranno n.

Sul formato... Bah! Non ci stai sul 2.5? Vai sul 3.5. Non ci stai neanche sul 3.5? E si sono inventati questo.
Harlus10 Agosto 2017, 00:22 #8
Formato non standard? No grazie, possono anche metterselo in quel posto grazie all'innovativa forma allungata.
Fede10 Agosto 2017, 09:49 #9
Originariamente inviato da: Harlus
Formato non standard? No grazie, possono anche metterselo in quel posto grazie all'innovativa forma allungata.


diplomatico e conciso!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^