Intel: firmware per correggere i problemi dei recenti SSD 34nm

Intel: firmware per correggere i problemi dei recenti SSD 34nm

Disponibile per il download il firmware che corregge il problema delle nuove unità Solid State Drive X-25 e X-18 realizzate con tecnologia 34nm, di cui abbiamo avuto modo di parlare nelle scorse settimane

di pubblicata il , alle 10:34 nel canale Storage
Intel
 

Intel mantiene le promesse e rende disponibile per il download un firmare in grado di correggere i problemi relativi alle nuove unità SSD realizzate con chip a tecnologia 34nm. Per chi non avesse seguito la vicenda, invitiamo a leggere le due news a riguardo, riassumendo in breve il problema appena di seguito.

SSD Intel a 34 nanometri, già i primi problemi

Intel conferma i problemi sui nuovi SSD

Riassumendo, è stato riscontrato un bug alla base del problema delle nuove unità Intel SSD, responsabile di causare la corruzione di dati se una password venisse impostata da BIOS sull'unità e successivamente cambiata o rimossa. Un problema prettamente software e risolvibile via firmware, per il quale Intel si riprometteva di risolvere tutto entro un paio di settimane, dopo aver analizzato bene il problema.

Il tool per l'aggiornamento è disponibile a questo indirizzo. Qualora vi fosse qualche lettore con la necessità di aggiornare il firmware alla versione corretta, invitiamo come sempre alla massima cautela, oltre a leggere con molta attenzione il procedimento corretto indicato da Intel. L'aggiornamento del firmware, a prescindere dall'apparecchiatura, è un'operazione delicata che non va effettuata con leggerezza.

Intel ha in ogni caso ritirato dal mercato tutte le unità raggiungibili, per poi rimetterle in commercio non appena aggiornato il firmware. Non dovrebbero quindi essere molte le unità in circolazione che richiedano l'aggiornamento firmware, anche in considerazione del fatto che, a parte il problema della passrowd da BIOS, qualsiasi altra operazione non risulta compromessa.

 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fixfast18 Agosto 2009, 10:56 #1
se non altro hanno fatto le cose in fretta...resta cmq da pensare come mai, dato che questi ssd sono di fascia alta, non sia stata provata questa funzione prima di metterlo in commercio...
The_Saint18 Agosto 2009, 11:07 #2
Originariamente inviato da: fixfast
se non altro hanno fatto le cose in fretta...resta cmq da pensare come mai, dato che questi ssd sono di fascia alta, non sia stata provata questa funzione prima di metterlo in commercio...
Veramente sono SSD con celle di tipo MLC, quindi fascia mainstream, non alta...
ilratman18 Agosto 2009, 11:17 #3
Originariamente inviato da: The_Saint
Veramente sono SSD con celle di tipo MLC, quindi fascia mainstream, non alta...


Ovviamente quoto!
Pat7718 Agosto 2009, 11:23 #4
Ho visto prezzi sui 180 per gli 80 Gb, direi che iniziano a farsi veramente interessanti. Il mio prossimo note, quando sarà, ne avrà uno senz'altro.
LoganTom18 Agosto 2009, 13:58 #5
SSD di fascia alta o meno, si deve comunque puntualizzare due cose:
intel ha commesso un errore non da poco a non testare i prodotto anche per quella funzione.
ma comunque è stata veloce nel risolvere il problema, e soprattutto lo ha ammesso ritirando i prodotti non venduti per ripararli e rimetterli in commercio una volta risolto il problema...
Eraser|8518 Agosto 2009, 16:31 #6
Originariamente inviato da: LoganTom
SSD di fascia alta o meno, si deve comunque puntualizzare due cose:
intel ha commesso un errore non da poco a non testare i prodotto anche per quella funzione.
ma comunque è stata veloce nel risolvere il problema, e soprattutto lo ha ammesso ritirando i prodotti non venduti per ripararli e rimetterli in commercio una volta risolto il problema...


questi sono fatti noti a tutti... e quindi?
f_tallillo18 Agosto 2009, 16:36 #7
Originariamente inviato da: Pat77
Ho visto prezzi sui 180 per gli 80 Gb, direi che iniziano a farsi veramente interessanti. Il mio prossimo note, quando sarà, ne avrà uno senz'altro.


Qua in Europa o negli USA?
Perchè appena arrivano i nuovi netbook ne prendo uno pure io.
Ho avuto un eeePC 1000h con un'OCZ ed era uno spettacolo.
ilratman19 Agosto 2009, 08:04 #8
Originariamente inviato da: f_tallillo
Qua in Europa o negli USA?
Perchè appena arrivano i nuovi netbook ne prendo uno pure io.
Ho avuto un eeePC 1000h con un'OCZ ed era uno spettacolo.

Per l'esattezza germania!
franzing20 Agosto 2009, 11:42 #9
ma comunque è stata veloce nel risolvere il problema, e soprattutto lo ha ammesso ritirando i prodotti non venduti per ripararli e rimetterli in commercio una volta risolto il problema...

Beh ci mancherebbe pure il contrario

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^