Intel e Micron avviano le consegne di chip flash a 25 nanometri

Intel e Micron avviano le consegne di chip flash a 25 nanometri

La joint-venture IM Flash Technologies annuncia l'avvio delle consegne in volumi di chip di memoria flash realizzate i con processo produttivo a 25 nanometri

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Storage
Intel
 

Nel corso dei giorni passati Intel ha annunciato ufficialmente di aver avviato le consegne di chip di memoria flash prodotti a 25nm, frutto inoltre della joint-venture Intel-Micron Flash Technologies tra il colosso di Santa Clara e Micron.

IMFT, dopo aver reso disponibili i sample nel mese di febbraio, è la prima realtà a lanciare sul mercato chip NAND flash prodotti a 25 nanometri. Le nuove memorie saranno indirizzate all'impiego in USB-drive e schede di memoria SD, oltre a dispositivi multimediali portatili e soluzioni Solid State Drive.

Segnaliamo inoltre che, secondo alcune indiscrezioni e informazioni non ufficiali, Intel ha in programma l'aggiornamento delle proprie soluzioni Solid State Drive per il quarto trimestre dell'anno. I drive saranno basati su chip di memoria flash Multi-Level-Cell utilizzano la tecnologia a 25 nanometri.

A seguito dell'aggiornamento le soluzioni X25-M per sistemi desktop e notebook mainstream saranno disponibili in capienze da 160GB, 300GB e 600GB, mentre le soluzioni X18-M, destinate principalmente a portatili thin-and-light, saranno disponibili in tagli da 160GB e 300GB. La soluzione X25-V, versione economica, sarà invece proposto ad 80GB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dark.halo20 Maggio 2010, 14:46 #1
Sarebbe interessante l'x25-v da 80 gb magari ad un prezzo inferiore ai 150 €
rollo8220 Maggio 2010, 14:52 #2
Originariamente inviato da: dark.halo
Sarebbe interessante l'x25-v da 80 gb magari ad un prezzo inferiore ai 150 €


se si avvereranno le indiscrezioni tutta la linea intel, compresa la linea x25-v, manterrà i prezzi attuali, raddoppiando però la capacità
Nanotubo20 Maggio 2010, 15:02 #3
non vedo l'ora di prendermi un x25-m 160 gb a 200 €.

Sarebbe un bel regalo di natale
CUBIC8420 Maggio 2010, 15:09 #4
Originariamente inviato da: rollo82
se si avvereranno le indiscrezioni tutta la linea intel, compresa la linea x25-v, manterrà i prezzi attuali, raddoppiando però la capacità


200€ per il modello da 160 GB, non sarebbe mica male!
frankie20 Maggio 2010, 15:20 #5
beh passando da G1 a G2 i prezzi son scesi e non di poco.

Aspettiamo i G3, sperando nel sata3 ovviamente.

PS comunque gli intel sono una favola (ho un V da 40)
JackZR20 Maggio 2010, 16:05 #6
Ho notato che postate le stesse notizie di di Tom's Hardware ma un giorno dopo.
rb120520 Maggio 2010, 16:30 #7
da G1 a G2 i tagli non sono cambiati

la loro politica per questo giro è alzare i tagli a pari prezzo. Il costo su giga si dimezza, andando sui 1.5-2 euro/GB. Non male. Peccato per chi, come me, aspettava di comprarsi un 80-100 giga con buone prestazioni sui 100 euro. Spero in OCZ a questo punto.
fabri8520 Maggio 2010, 17:04 #8
Originariamente inviato da: JackZR
Ho notato che postate le stesse notizie di di Tom's Hardware ma un giorno dopo.


lol è vero... ho pensato la stessa identica cosa
Winstar20 Maggio 2010, 17:21 #9
Originariamente inviato da: rb1205
Peccato per chi, come me, aspettava di comprarsi un 80-100 giga con buone prestazioni sui 100 euro. Spero in OCZ a questo punto.


Perche scusa l' x25-V non sara' appunto questo??
elevul20 Maggio 2010, 17:26 #10
Speriamo che il 600GB non costi più di 400€.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^