offerte prime day amazon

Intel e Micron annunciano la produzione di Chip NAND Flash a 25nm

Intel e Micron annunciano la produzione di Chip NAND Flash a 25nm

Gli SSD di casa Intel potranno godere fra qualche tempo dell'adozione di chip con processo produttivo a 25nm, in grado di garantire alte capienze e prezzi di acquisto inferiori

di pubblicata il , alle 10:45 nel canale Storage
Intel
 

Unite tramite Joint Venture nel campo delle memorie NAND Flash nel 2006 sotto il nome abbreviato di IMFT, Intel e Micron continuano a tenere un passo decisamente spedito nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie applicate ai chip memoria. Seguendo una strategia cara ad Intel, la competitività nei confronti di altre aziende del settore viene mantenuta a colpi i processi produttivi sempre più raffinati, determinanti in un campo come quello dei Solid State Drive e delle memorie in genere.

A poco tempo di distanza dalla commercializzazione in massa delle unità Intel X25-M G2 realizzate con chip a 32nm, arriva l'annuncio della realizzazione dei primi wafer di silicio di chip MLC NAND a 2 bit per cell con processo produttivo a 25nm. Si tratta di chip che verranno massicciamente utilizzati nei futuri SSD, permettendo di giocare la carta del vantaggio rispetto ai concorrenti.

Se Intel infatti ritiene di aver guadagnato almeno 6 mesi di vantaggio rispetto alla concorrenza con i chip a 32nm, potrà essere di un anno quello accumulato una volta realizzati in volumi i nuovi chip a 25nm. Ragionando poi in termini di dimensioni del silicio, si riesce a capire l'importanza che assume un processo produttivo particolarmente raffinato.

I chip 34nm IMFT 2-bit MLC NAND Flash attualmente in uso nella seconda generazione di dischi Intel hanno una capienza singola di 4GB e una superficie di 172mm2. I nuovi chip a 25nm IMFT 2-bit MLC NAND Flash vantano invece una capienza doppia, 8GB, coprendo per giunta una superficie minore,167mm2. Tutto questo si traduce, ragionando per sistemi produttivi in piena efficienza, in un dimezzamento reale del costo di un SSD, in contemporanea a un raddoppio della capienza.

L'unica incognita riguarda le prestazioni, poiché il page size passerà dagli attuali 4K dei chip a 50nm e 34nm agli 8K dei chip 25nm, cosa che comporterà qualche cambiamento a livello di firmware e gestione dati in entrata e uscita. Oltre a ciò, sembra che questa nuova generazione di chip, che porterà alla realizzazione di SSD con capienze fino a 600GB già per la fine di quest'anno, verrà realizzata con litografia ad immersione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deepdark01 Febbraio 2010, 10:49 #1
"Tutto questo si traduce, ragionando per sistemi produttivi in piena efficienza, in un dimezzamento reale del costo di un SSD, in contemporanea a un raddoppio della capienza."

Se fosse vero, vorrebbe dire il 160Gb a 100 euro....non ci sarebbero più scuse per non prenderne uno.
alexsky801 Febbraio 2010, 10:51 #2
Originariamente inviato da: deepdark
"Tutto questo si traduce, ragionando per sistemi produttivi in piena efficienza, in un dimezzamento reale del costo di un SSD, in contemporanea a un raddoppio della capienza."

Se fosse vero, vorrebbe dire il 160Gb a 100 euro....non ci sarebbero più scuse per non prenderne uno.


o presumibilmente un 160GB al prezzo dell'80GB o al limite fra i 150 e i 200€
Human_Sorrow01 Febbraio 2010, 10:54 #3
La scusa per proporli a prezzi assurdi sarà cmq l'assenza di concorrenza, visto che saranno avanti di un anno rispetto agli altri. Pensi che non te lo faranno pagare ??


I soliti sospetti01 Febbraio 2010, 11:02 #4
Se lo faranno pagare senza dubbio!!
aled197401 Febbraio 2010, 11:02 #5
tutto questo si traduce, ragionando per sistemi produttivi in piena efficienza, in un dimezzamento reale del costo di un SSD, in contemporanea a un raddoppio della capienza.


a loro costa la metà produrli, non che poi per forza di cose ce lo faranno pagare metà anche a noi

ciao ciao
GByTe8701 Febbraio 2010, 11:07 #6
Mmm, page size a 8K... speriamo non impatti troppo sulle prestazioni.
JOHNNYMETA01 Febbraio 2010, 11:08 #7
Il problema è proprio quello dello sfalsamento fra costo reale (alla fonte) e costo di mercato (finale).
Al dimezzamento del costo reale passa un mare prima del dimezzamento del costo di mercato, fra una scusa e l'altra, fra un espediente di marketing e l'altro.
deepdark01 Febbraio 2010, 11:11 #8
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
La scusa per proporli a prezzi assurdi sarà cmq l'assenza di concorrenza, visto che saranno avanti di un anno rispetto agli altri. Pensi che non te lo faranno pagare ??


Sicuramente, come hanno fatto con i primi SSD.

Però c'è un però. C'è la possibilità che la produzione non sia al 100% fin da subito (come di norma è, quindi c'è speranza che nel frattempo o pochi mesi dopo, gli altri la raggiungano.

Cmq ormai la strada è tracciata.
viper-the-best01 Febbraio 2010, 11:15 #9
li faranno pagare eccome, e sotto un certo punto di vista devono farlo. è vero che a loro costa la metà produrli, ma è vero anche che spendono molto in ricerca&sviluppo rispetto ad altri e questi costi devono pure coprirli.
speriamo anche la concorrenza si dia da fare così sarà più facile vederli effettivamente a prezzi umani entro un anno.
ciao
fabri8501 Febbraio 2010, 11:34 #10
2012... non prima è riportato in molti altri siti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^