Intel e gli SSD: soluzioni da 320GB nel quarto trimestre

Intel e gli SSD: soluzioni da 320GB nel quarto trimestre

Secondo alcune informazioni disponibili in rete Intel proporrà a partire dal quarto trimestre dell'anno nuove soluzioni di storage a stato solido di elevata capienza e realizzate a 32nm

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:06 nel canale Storage
Intel
 

Il sito web VR-Zone riporta alcune informazioni relative a quella che sembra essere la strategia di Intel per l'anno in corso nel settore delle soluzioni di storage a stato solido. Le informazioni sarebbero suffragate da una roadmap ufficiale di Intel, alla quale VR-Zone ha potuto avere accesso.

Si apprende così che nei piani della compagnia vi è l'intenzione di estendere la proposta di soluzioni di storage SSD solamente nel corso dell'ultimo trimestre 2009. In particolare le linee di prodotti X25-M ed X18-M, destinate al mercato consumer, andranno ad accogliere un nuovo modello con capienza di 320GB mentre la linea di prodotti X25-E, destinata al mercato enterprise, vedrà l'arrivo di una soluzione da 128GB e la progressiva estromissione dal listino della proposta a 32GB.

Tra le novità, oltre al mero incremento di capacità, dovrebbe esserci un nuovo controller in grado di incrementare ulteriormente le già elevate prestazioni di questa famiglia di dischi ed un nuovo processo produttivo, verosimilmente a 32 nanometri, che dovrebbe consentire, tra le altre cose, di contenere i costi di produzione a tutto vantaggio del prezzo per l'utente finale.

Si apprende inoltre il piano di lancio, nel primo trimestre del 2010, di una nuova soluzione Intel Turbo Memory attualmente nota con il nome in codice di "Braidwood" e che sarà destinata all'impiego con i chipset Q57, P57 e H57 della famiglia Ibex Peak. Secondo le informazioni disponibili Braidwood sarà reso disponibile in tagli da 4GB, 8GB e 16GB.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick30 Gennaio 2009, 10:34 #1
per la fine dell'anno arriveremo ad 1 tb ssd secondo voi? vabbe' che potrebbero gia' farlo dico... xo' con affidabilita' e prestazioni decenti

per gennaio 2010 penso arriveremo a ssd da 1 tb e dischi magnetici da 3tb o 4 se puntano al raddoppio nn saprei
Nihira30 Gennaio 2009, 10:37 #2
Ma cosa propongono tagli sempre + grossi se il mercato non riesce ad assorbire nemmeno le proposte da 30GB, specie di marca Intel. Che siano in grado di raddoppiare man mano la capienza non ci stupisce mica, gioverebbe a tutti un taglio netto dei prezzi, anche a scopo promozionale...
Blackcat7330 Gennaio 2009, 10:42 #3
La notizia dice che li metteranno in commercio a fine anno quindi non credo si arriverà a 1tb e poi sinceramente non è che mi interessi granchè lo spazio(almeno per il momento) su quel tipo di dischi ma piuttosto un prezzo umano e non a livello paperon de paperoni.
Mr_Paulus30 Gennaio 2009, 10:46 #4
Originariamente inviato da: Nihira
Ma cosa propongono tagli sempre + grossi se il mercato non riesce ad assorbire nemmeno le proposte da 30GB, specie di marca Intel. Che siano in grado di raddoppiare man mano la capienza non ci stupisce mica, gioverebbe a tutti un taglio netto dei prezzi, anche a scopo promozionale...


il punto è che proprio mettendo in commercio modelli di dimensione sempre maggiore si avrà una diminuzione di prezzo per le unità più piccole.
è stato così con gli hd a piatti e sarà così con gli ssd
Inlogitech30 Gennaio 2009, 11:01 #5
Se continuano a sfornare ssd che costano uno sproposito sin dal taglio più piccolo per me se li possono pure tenere, incominciassero a calare i prezzi invece di aumentare la capacità e solo quella.
s12a30 Gennaio 2009, 11:02 #6
Poi, come detto in altri thread simili, all'aumentare della capienza diminuisce (in misura tanto maggiore quanto superiore e` la capienza) il problema delle scritture limitate per cella, il che paradossalmente puo` portare ad una riduzione dei costi perche' in questo modo e` possibile impiegare celle meno durature (e quindi meno costose) senza troppe controindicazioni sulla vita utile del drive, rispetto agli SSD meno capienti. Certo, l'ideale sarebbe ovviamente avere celle con un numero illimitato di riscritture, ma non si puo` avere tutto a prezzi umani...
AleLinuxBSD30 Gennaio 2009, 11:30 #7
Mi fà piacere che escano modelli sempre più capienti.

Vediamo sia al livello di affidabilità che di prezzi l'andamento.
dado197930 Gennaio 2009, 11:43 #8
Originariamente inviato da: Nihira
Ma cosa propongono tagli sempre + grossi se il mercato non riesce ad assorbire nemmeno le proposte da 30GB, specie di marca Intel. Che siano in grado di raddoppiare man mano la capienza non ci stupisce mica, gioverebbe a tutti un taglio netto dei prezzi, anche a scopo promozionale...

Nell'ambito IT funziona esattamente al contrario di come intendi tu. Capienza + grande a prezzi alti; riallineamento in basso dei dischi a capienze + basse.
cignox130 Gennaio 2009, 12:00 #9
Beh, considerato che la capienza era uno deglia spetti negativi degli ssd, non mi stupisco che stiano spingendo in quella direzione. Potrei pensare di famene uno da 30 giga per so + programmi quando scendera' di prezzo...
s12a30 Gennaio 2009, 12:08 #10
Considerando che Vista da solo occupa 15 GB (ancora non ho capito come e perche'), credo che 32 GB siano oramai pochi anche solo per avere OS e programmi vari (pure questi cresciuti nel corso degli anni, specie i giochi). 64 GB secondo me e` il minimo sindacale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^