Intel conferma i problemi sui nuovi SSD

Intel conferma i problemi sui nuovi SSD

Conferma ufficiale da parte di Intel del problema legato alla gestione della password da BIOS per le nuove unità Solid State Drive

di pubblicata il , alle 14:35 nel canale Storage
Intel
 

In questa news abbiamo avuto modo di parlare di alcuni problemi relativi alla seconda generazione di dischi SSD Intel, realizzata con chip dal processo produttivo di 34nm. Alla base del tutto un bug, che causerebbe la corruzione di dati se una password venisse impostata da BIOS sull'unità e successivamente cambiata o rimossa. Un problema prettamente software e risolvibile via firmware, per il quale Intel si riprometteva di risolvere tutto entro un paio di settimane, dopo aver analizzato bene il problema.

E' di oggi la notizia, pubblicata da Dailytech, che Intel ha ufficialmente bloccato le consegne per sistemare il problema direttamente a monte, dopo aver analizzato bene il problema ed avendone trovato il rimedio. Il problema si manifesta nel momento in cui, avendo inserito una password da BIOS per l'unità, questa viene successivamente disabilitata o cambiata. L'unità diventa in questo caso inutilizzabile, con la perdita definitiva dei dati contenuti. Nessun problema invece per qualsiasi altro caso che non sia quello specifico qui segnalato.

Il firmware nuovo permette di fatto all'unità di funzionare correttamente, senza bloccarla in seguito a cambiamenti o annullamento dell'accesso via password. Anche gli shop online che avevano messo a disposizione le prime unità, come Newegg e ZipZoomFly, hanno bloccato gli ordini, al fine di mettere in commercio solo unità funzionanti correttamente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6931 Luglio 2009, 15:06 #1
Ma kakkio qualche prova la fanno prima di mettere in commercio sti prodotti?!?!?
E mica costano 2 euro !!!
NLDoMy31 Luglio 2009, 15:17 #2
certo, su 100 pezzi per esempio ne testano 2 o 3, ma faranno qualche provetta, se avessero testato a fondo sarebbe venuto fuori
Pike7931 Luglio 2009, 15:33 #3
secondo me le combinazioni sono talmente alte in numero che testarle tutte tarperebbe la "corsa" al primo che presenta la tale novità. Certo, può rappresentare un problema, ma non lo vedo gravissimo, probabilisticamente parlando...
nudo_conlemani_inTasca31 Luglio 2009, 15:44 #4

SSD.. sogno o realtà? 8)

Mi lamentavo (non solo sui prodotti Intel) che in generale gli SSD sono su tutti i Forum su Internet.. ma nei negozi manco l'ombra (se non q.che sparuto modello che fa capolino timidamente con 64GB o 128GB di marche anonime).

Poi cercando bene ho trovato 2-3 negozi online che hanno rimpolpato il listino SSD (prezzi alle stelle),
ma per lo meno ci sono, non sono "paper lunch".

su Pixmania.com, ce n'è una nutrita serie, gli SSD spaziano fino a capienze di 256GB.

Boh! Menomane.. ora sono tranquillo, allora esistono!

@Luca69:
scusa ma nell' avatar in foto 6 tu quello ritratto..?
uvz31 Luglio 2009, 17:05 #5
>
Il problema si manifesta nel momento in cui, avendo inserito una password da BIOS per l'unità, questa viene successivamente disabilitata o cambiata. L'unità diventa in questo caso inutilizzabile, con la perdita definitiva dei dati contenuti.
>

SSD interni o esterni? Cosa significa dati persi, me li cancella come se avessi fatto tot tentativi falliti? (tipo autodistruzione di sicurezza?)
Se collegassi l'SSD in un altro computer cosa succederebbe?
Severnaya31 Luglio 2009, 17:38 #6
prob i dati sarebbero inaccessibili
Pleg31 Luglio 2009, 19:06 #7
Originariamente inviato da: NLDoMy
certo, su 100 pezzi per esempio ne testano 2 o 3, ma faranno qualche provetta, se avessero testato a fondo sarebbe venuto fuori


Non funziona cosi': i pezzi vengono testati tutti, anche piu' volte (potrebbero testare prima i chip singoli, poi il prodotto finale, a volte anche prima e dopo il packaging), ma puoi trovare solo i problemi che stai cercando.
Se il protocollo di test non prevedeva di vedere cosa succede in quella particolare situazione (magari semplicemente non e' venuto in mente a nessuno, o non era mai stato un problema ne' si prevedesse potesse esserlo), non e' mai stata provata e non e' mai stato rilevato.
La Intel fara' un sacco di test di funzionamento logico ed elettrico, ma nessuno puo' mai controllare _tutte_ le possibili fonti di malfunzionamento.
+Benito+31 Luglio 2009, 19:08 #8
@NLDoMy

non è questione di controllo qualità, è il progetto ad essere sbagliato, lato firmware o che non lo sapremo mai, ma le unità sono TUTTE affette.
myrdrwin31 Luglio 2009, 19:17 #9
Originariamente inviato da: uvz
>
Il problema si manifesta nel momento in cui, avendo inserito una password da BIOS per l'unità, questa viene successivamente disabilitata o cambiata. L'unità diventa in questo caso inutilizzabile, con la perdita definitiva dei dati contenuti.
>

SSD interni o esterni? Cosa significa dati persi, me li cancella come se avessi fatto tot tentativi falliti? (tipo autodistruzione di sicurezza?)
Se collegassi l'SSD in un altro computer cosa succederebbe?


A me è successo di collegare un disco criptato su un altro pc, lo vedeva come non formattato.
nexin01 Agosto 2009, 01:05 #10
Nel dubbio l'intel può giustificarsi dicendo: "Scusateci eravamo troppo concentrati a guardare le varie versioni di nigga stole my bike su youtube immaginando l'omone grosso che presenta i processori dell'amd mentre fugge rubando una bicicletta" AMD stole my bike

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^