InPhase, i dischi olografici sono una realtà

InPhase, i dischi olografici sono una realtà

Commercializzati i primi dischi olografici da 300GB e relativo masterizzatore da parte di InPhase

di pubblicata il , alle 10:06 nel canale Storage
 

InPhase annuncia in questi gioni la vendita dei primi masterizzatori per dischi olografici, destinati al mondo dello storage aziendale. Inizialmente contraddistinti da capienze intorno ai 300GB, i supporti, prodotti da Hitachi-Maxell, subiranno un'evoluzione fino alla capienza di 1,6TB, con buona probabilità entro l'anno in corso.

Confermate dunque le voci che davano per imminente la commercializzazione di tali dischi ed unità di scrittura, destinate ricordiamo allo storage aziendale e ben lontane da un'applicazione in ambito casalingo. Per chi avesse ancora dei dubbi, il masterizzatore Tapestry HDS-300R costa circa 18.000 dollari USA e purtroppo non garantirà la compatibilità con i dischi di capienza maggiori di 300 GB.

Molte aziende in ogni caso sembrano non badarci più di tanto, considerando gli ordini. Una soluzione come quella di InPhase risolve già molti problemi anche con supporti da 300 GB (dal prezzo unitario non comunicato), che garantiscono integrità dei dati per i prossimi 50 anni. Maggiori informazioni su Dailytech.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Jreps16 Febbraio 2007, 10:15 #1

...waiting...

[...] destinate ricordiamo allo storage aziendale [...]
per ora!!!
Speriamo bene...
The Predator16 Febbraio 2007, 10:20 #2
1,6TB alla faccia.Comunque prima che verranno comercializzate passerà un pò di tempo.
Crisa...16 Febbraio 2007, 10:21 #3
ma come fanno a garantire l'itegrita' dei dati per 50 anni????
come fanno a fare queste previsioni?

non e' polemica, vorrei capire
Trykx16 Febbraio 2007, 10:24 #4
Quando saranno commercializzato avremo il nostro sbattimento a trasferire tutti i dati archiviati sui precari dvd su questi nuovi supporti che almeno garantiscono un integrità di una cinquantina di anni. Grrr
alexsky816 Febbraio 2007, 10:24 #5
300GB ? chissà quando mai ci arriverà B.R.
hibone16 Febbraio 2007, 10:31 #6
hihihihi
sarebbe interessante scoprire il tempo medio tra le rotture...
e la durata dei supporti...
non parlo di stime ma di riscontri effettivi...

i dvd in capo ad uno due anni pare che si facciano schizzinosi...
probabilmente dipende da come li si tratta...

se questi dovessero avere robustezza maggiore sarebbe un'ottima alternativa agli hd, hd-dvd e bluray...

peccato che in italia vengano tassati un tanto al gb per far ingrassare i ladri della siae...
teolinux16 Febbraio 2007, 10:40 #7

Metodo di statistica

Originariamente inviato da: Crisa...
ma come fanno a garantire l'integrita' dei dati per 50 anni????
come fanno a fare queste previsioni?

non e' polemica, vorrei capire

Ritengo facciano valutazioni sul trend di crescita degli errori riscontrati. Insomma, se ad ogni settimana che passa notano che statisticamente si rovina una certa % di bit, proiettano il trend in avanti fino a quando il numero di errori è tale da non poter essere recuperato dai sistemi di error correction adottato (ritengo che la crescita di errori sia esponenziale nel tempo)

Queste tecniche sono usate anche per stabilire la data di scadenza degli alimenti (alcune scatolette hanno 5 anni di durata, non credo che prima di commercializzarle stiano ad aspettare tutto sto tempo, semplicemente monitorano la crescita nel tempo dei batteri o altre variazioni organolettiche)
liviux16 Febbraio 2007, 10:48 #8
Bello lo storage olografico. Il problema viene dopo, quando devi accedere ai dati e il sistema ti dice con una irritante voce priva di emozione: "Mi dispiace, Dave, non posso farlo."
dr-omega16 Febbraio 2007, 11:02 #9
Evvai che ci liberiamo dei nastri e dei drive che si sfasciano ogni 6 mesi!

Certo però che il prezzo...

Io sono in attesa di un valido drive bluray esterno, anche se 25Gb sono un po' pochi.
demon7716 Febbraio 2007, 11:05 #10
la tecnologia olografica esiste e funziona perfettamente già da prima che fosse presentato hd dvd o br..

è ovvio che non veniva presentata per questioni di mercato!

Anzi mi stupisce parecchio che sia già disponibile anche se solo per il mercato professional..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^