In mostra SSD SanDisk, anche per netbook

In mostra SSD SanDisk, anche per netbook

Esposti al Computex 2009 presso lo stand SanDisk alcune soluzioni SSD, anche per netbook

di pubblicata il , alle 09:13 nel canale Storage
Sandisk
 

SanDisk

SanDisk, presente al Computex di Taipei in corso in questi giorni, mostra al pubblico alcune nuove soluzioni Solid State Drive, destinate sia al mondo desktop/notebook che a quello netbook, per il quale l'azienda aveva già manifestato interesse presentando una prima generazione di soluzioni Solid State alternative a quelle equipaggiate di serie in questi piccoli portatili.

SanDisk

Destinati al mondo desktop e notebook le nuove proposte della famiglia G3, rappresentate da dischi con form factor sia da 2,5 pollici che da 1,8 pollici, accomunate dalla disponibilità in tagli da 64GB, 128GB e 256GB. Interrogati direttamente su quale controller integrassero, ci è stato comunicato che SanDisk ha prodotto da sé questa importante componente, motivo per cui non ci è possibile dire di più riguardo all'attendibilità dei dati dichiarati che, sebbene leggermente inferiori rispetto alla migliore concorrenza, risultano molto interessanti.

I dischi della famiglia G3 SSD infatti, a prescindere da taglio e form factor, vengono accreditati di 200MB al secondo per quanto riguarda la lettura e 140MB al secondo parlando di scrittura. Bizzarra l'intenzione da parte di SanDisk di introdurre un indicatore di velocità tutto suo svincolato dai MB al secondo: si parla infatti per questi dischi di 40.000 vRPM, ovvero giri al minuto virtuali che dovrebbe fa intuire prestazioni 4 volte superiori a quelle delle unità da 10.000 giri tradizionali.

Non sfuggono alla classificazione vRPM anche i nuovi moduli per netbook pSSD-P2 e pSSD-S2, ovvero la seconda generazione di pocket Solid State Drive annunciata qualche mese fa. Stando a SanDisk servirebbe un disco tradizionale da 9000 giri al minuto per raggiungere le prestazioni di queste nuove soluzioni; per comodità riportiamo i dati dischiarati in MB al secondo, ovvero 70MB la secondo sia in lettura che in scrittura. Disponibili sia con interfaccia Parallel ATA che SerialATA, i dischi utilizzano la tecnologia nCache per portare le prestazioni in scrittura a questi livelli. Ricordiamo che, visto il target di utilizzo e i modelli che dovrebbero sostituire, queste soluzioni risultano decisamente interessanti.

Non è infatti un segreto che i moduli NAND Flash utilizzati per lo storage nei comuni netbook siano oggettivamente lenti, tanto da non far apparire tanto campata in aria la dichiarazione di SanDisk che indica in 5 volte superiori le prestazioni di pSSD-P2 e S2 rispetto alle soluzioni di primo equipaggiamento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CARVASIN06 Giugno 2009, 09:29 #1
Giri minuto virtuali? Bella trovata!
omerook06 Giugno 2009, 09:52 #2
40.000 vs 5400? allora è 8 volte più veloce....lo voglio!
g.luca86x06 Giugno 2009, 10:16 #3
e ti costerà sedici volte di più...
LordPBA06 Giugno 2009, 11:01 #4
interessante... la ragazza dico, mica l'hd!
Severnaya06 Giugno 2009, 12:05 #5
nn hai tutti i torti...


ci sarebbe da testarla con un CORE 2 DURO di qualche giorno fa!!!
Angelonero8706 Giugno 2009, 12:49 #6
ma questi 40k vrpm secondo me si riferiscono al tempo di accesso ai file perchè il transfer rate è + o - allineto
AceGranger06 Giugno 2009, 12:59 #7
Originariamente inviato da: Angelonero87
ma questi 40k vrpm secondo me si riferiscono al tempo di accesso ai file perchè il transfer rate è + o - allineto


puo essere tranquillamente riferito anche al transfer rate; con il sequenziale è "allineato", ma nei random 4K si parla di velocita 10-15 volte superiori, e anche di piu ( a favore deigli SSD ovviamente ) ed è quello che usi normalmente, non certo il sequenziale. Avranno fatto una media prestazionale
BaZ....!!!!06 Giugno 2009, 13:06 #8
Originariamente inviato da: LordPBA
interessante... la ragazza dico, mica l'hd!

facciamo che sandisk si tiene gli HDD e io mi prendo la figliola della foto
frankie06 Giugno 2009, 13:45 #9
beh le prestazioni dell'SSD del eeePC900A fanno letteralmente c@____, ho testato e sono migliori quelle del 701!.
Appena vendo un paio di componenti passo a una Runcore da 16GB.
Ha anche la porta slave USB. A cosa serve? Semplice, la colleghi esternamente in USB, con ghost o similari fai partition to partion, cambi il disco e ti ritrovi tutto come prima, ma molto più veloce.
Dichiarate stanno a 75-55, vedere il sito, ci sono anche i bench direttamente.
Ora non ho sottomano il bench dell'originale psion, ma mi sa che è del tipo 40-12...

oops 75-55 la versione pata, la sata è sui 125-85
marchigiano06 Giugno 2009, 13:57 #10
da sandisk non me l'aspettavo questa boiata dei giri virtuali già c'è ignoranza in giro così, vogliamo pure aumentarla? gli SSD di solito sono 1.5-3 volte più veloci nel transfer sequenziale ma 50-100 volte più veloci nell'accesso random, come si fa a fondere questi due miglioramenti di così differente portata in un unico dato?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^