In commercio gli hard disk a elio da 8TB HGST Ultrastar He8

In commercio gli hard disk a elio da 8TB HGST Ultrastar He8

Pensati per il mondo professionale, arrivano sugli scaffali nuovi hard disk HGST He8 riempiti a elio, con capacità record di ben 8TB

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Storage
 
34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar13 Novembre 2014, 14:31 #11
Originariamente inviato da: rollo82
uhmmmmm....
ma non erano rimaste solo seagate e western digital come marchi "veri"???

No, erano rimasti in tre, c'è anche toshiba.
Questo però non ho capito chi lo produce!

Originariamente inviato da: acerbo
sarà un canto ancora lungo allora. Vai a rimpiazzare tera e tera di storage composti da dischi meccanici con memorie flash ... con sta crisi poi.

La speranza è che gli SSD passino presto dalle memoria flash a qualcos'altro. Ci sono già diverse tecnologie papabili, che consentono densità molto maggiori a costi (a regime) inferiori.
In 5-10 anni potrebbe davvero cambiare completamente il panorama storage.
acerbo13 Novembre 2014, 14:32 #12
Originariamente inviato da: hrossi
Non lo so, non è che devi montare i dischi ad elio per forza e con quello che costano quando superi la decina rientri dalle spese di un armadio aggiuntivo zeppo di dischi SAS normali.
Non mi riferivo agli ssd anche se, ora che ne parli, mi pare che il loro taglio stia velocemente aumentando. Un articolo di qualche tempo fa http://www.extremetech.com/computin...n-hard-drives/2

Hermes


no non mi rifereivo ai dischi a elio, anche perché al cliente finale interessa poco se il disco meccanico é pieno di elio, schiuma da barba o aria fritta

Gli ssd costano ancora troppo (nonostante il minor consumo energetico) rispetto ai dischi meccanici e nessuno investirà soldi per rimpiazzare una tecnologia con una piu' cara che non gli dà alcun beneficio tangibile. Per ora gli SSD iniziano a prendere piede perché offrono performances molto piu' alte e i sistemi ibribi flash + meccanico credo che resteranno imprescindibili moooolto a lungo proprio per una questione di costi/bebefici.

Originariamente inviato da: calabar
No, erano rimasti in tre, c'è anche toshiba.
Questo però non ho capito chi lo produce!


La speranza è che gli SSD passino presto dalle memoria flash a qualcos'altro. Ci sono già diverse tecnologie papabili, che consentono densità molto maggiori a costi (a regime) inferiori.
In 5-10 anni potrebbe davvero cambiare completamente il panorama storage.


Probabile, ma 5-10 anni passano prima di quanto si pensi, ci andrei molto cauto.
nembo7513 Novembre 2014, 15:01 #13
Originariamente inviato da: hrossi
Rimane pur sempre un hard disk meccanico, l'elio permette una minor distanza testina-piatto e quindi la capienza aumenta per il maggior numero di piatti. Il target è quello determinato dall'interfaccia SAS, quindi non proprio quello domestico. Secondo me è il canto del cigno della tecnologia magneto-meccanica.

Hermes


La capacita' dei dischi aumenta grazie all'elio non tanto per il numero dei piatti (che rimangono invariati, in genere 4 o 6 in fascia alta, riutilizzando le stesse meccaniche) quanto per l'eliminazione delle turbolenze dell'aria e quindi un maggior numero di tracce per pollice (= piu' dati sullo stesso piatto)

R.
hrossi13 Novembre 2014, 15:11 #14
Originariamente inviato da: roccia1234
Imho no.
Fino a che gli SSD non avranno un rapporto prezzo/capacità simile a quello dei meccanici... questi ultimi avranno ancora vita lunga, almeno per storage.


Senza offesa meglio specificare, tu continui a leggere quello che vuoi e ad interpretarlo come vuoi.

Originariamente inviato da: acerbo
no non mi rifereivo ai dischi a elio, anche perché al cliente finale interessa poco se il disco meccanico é pieno di elio, schiuma da barba o aria fritta

L'articolo parla di dischi ad elio di elevata capacità che trovano il tuo consenso, il mio no, al cliente interessa il rapporto prezzo/capacità. Ripeto, si fa prima ad affiancare un armadio di dischi SAS ad aria piuttosto che sostituire tutto con questi ad elio.

Originariamente inviato da: nembo75
La capacita' dei dischi aumenta grazie all'elio non tanto per il numero dei piatti (che rimangono invariati, in genere 4 o 6 in fascia alta, riutilizzando le stesse meccaniche) quanto per l'eliminazione delle turbolenze dell'aria e quindi un maggior numero di tracce per pollice (= piu' dati sullo stesso piatto)

R.


Ops, hai ragione, ero convinto di aver letto di un aumento del numero dei piatti. Quindi maggiore densità per piatto.

Hermes
Jammed_Death13 Novembre 2014, 15:51 #15
Originariamente inviato da: rollo82
uhmmmmm....

ma non erano rimaste solo seagate e western digital come marchi "veri"???


dopo l'aumento di prezzi per la pseudo alluvione spero che la concorrenza li seppellisca
minatoreweb13 Novembre 2014, 15:52 #16
Interesseranno solo ai clienti che vogliono rinnovare e sostituire i vecchi dischi con dischi più grossi se no appunto essendo prezzo/capacità più elevato conviene mettere più dischi per molti aspetti.
Almeno finchè il prezzo non scenderà... chi invece ha già un sistema puo' pensare la sostituzione con questi anche per eventuale problema di spazio.
roccia123413 Novembre 2014, 15:55 #17
Originariamente inviato da: hrossi
Senza offesa meglio specificare, tu continui a leggere quello che vuoi e ad interpretarlo come vuoi.

Hermes


Cosa avrei interpretato?

La frase
Secondo me è il canto del cigno della tecnologia magneto-meccanica.

Mi sembra piuttosto chiara
nembo7513 Novembre 2014, 16:50 #18
Originariamente inviato da: hrossi
Secondo me è il canto del cigno della tecnologia magneto-meccanica.

Hermes


Forse il canto del cigno e' ancora lontano: e' un ulteriore passo di perfezionamento, come lo e' stata la scrittura magnetica verticale, come lo sono le tracce sovrapposte e l'elio ora, come lo sara' la scrittura assistita da calore poi, finche' non cambieranno i materiali dei dischi....

R.
nembo7513 Novembre 2014, 16:54 #19
Originariamente inviato da: calabar
No, erano rimasti in tre, c'è anche toshiba.
Questo però non ho capito chi lo produce!


HGST e' stata acquistata da WD, ma progettazione/sviluppo e ricerca rimangono tutora separati (la divisione HDD di Hitachi in USA una volta era IBM...)

R.
oxota13 Novembre 2014, 17:13 #20
In termini di costo\capacità\affidabilità penso che non verranno assolutamente soppiantati facilmente al momento non vedo antagonisti.
In termini di affidabilità poi non c'è storia anche in casi apparentemente disperati qualcosa da un hd meccanico si riesce a pescare su un ssd non penso si raggiunga la stessa percentuale.
Pensare che 5-10 anni nel campo degli hd meccanici sia un enormià lo trovo semplicistico, ricordiamoci che con un alluvione nel 2011 solo oggi siamo rientrati su quei livelli senza enormi stravolgimenti, senza considerare che per grosse quantità di dati ancora oggi non ci sono alternative se non i nastri magnetici.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^