In aumento le periferiche ottiche SATA

In aumento le periferiche ottiche SATA

La diffusione di Windows Vista e delle piattaforme chipset serie Intel 965 porterà ad una crescente diffusione delle periferiche ottiche con connessione Serial ATA

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:49 nel canale Storage
IntelWindowsMicrosoft
 

La diffusione del sistema operativo Windows Vista, parallelamente a quella dei sistemi basati su processori Intel Socket 775 LGA e schede madri dotate di chipset Intel della serie 965, dovrebbe spingere verso una diffusione delle periferiche ottiche con connessione Serial ATA.

Alla base di questo una semplice considerazione tecnica: il chipset 965 di Intel è abbinato al nuovo south bridge ICH8, che non integra al proprio interno un controller Parallel ATA. Questo implica che i produttori di schede madri devono necessariamente utilizzare un controller supplementare sulle proprie soluzioni per poter integrare anche il supporto a hard disk e lettori ottici PATA.

In un mercato nel quale il contenimento dei costi di produzione, e la guerra commerciale di prezzi sempre più bassi, la fanno da padrona la conseguenza logica di questa situazione è che i connettori EIDE scompariranno dalle schede madri basate su chipset 965, lasciando spazio all'utilizzo delle connessioni SATA non solo per gli hard disk ma anche per le periferiche ottiche.

Il sito web Digitimes segnala, a questo indirizzo, come i produttori LG, Plextor, Sony, Asustek, Pioneer, Panasonic e Lite-On IT stiano tutti preparando il debutto di nuove meccaniche dotate di connessione SATA, sia di tipo DVD-Rom che masterizzatori DVD. A bloccare in parte la diffusione di questi nuovi modelli una considerazione pratica: i costi di acquisto nel mercato retail di queste meccaniche sono al momento attuale superiori del 20-30% rispetto a quelli di soluzioni equivalenti ma dotate di connessione Parllel ATA.

Questo implica che sul mercato la maggior parte delle meccaniche, almeno per tutta la prima parte del 2007, resterà del tipo tradizionale per connettori EIDE; solo nella seconda metà dell'anno la diffusione del sistema operativo Windows Vista di Microsoft spingerà verso l'utilizzo di sistemi più aggiornati. Da questo avremo una superiore diffusione di piattaforme con chipset 965 e di conseguenza una domanda crescente di meccaniche ottiche di tipo SATA. Un ruolo particolarmente importante in questo verrà svolto anche dagli OEM e dagli ODM: quanto prima questi inizieranno ad adottare in volumi meccaniche ottiche SATA nei propri sistemi, tanto prima i costi di acquisto diminuiranno anche nel canale retail.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kintaro7028 Novembre 2006, 09:56 #1
Domanda: perche per gli HD il costo è equivalente, non è che la Mass production favorirà un livellamento dei costi, oppure è la solita scusa per far pagare di più solo per la novità?
dr-omega28 Novembre 2006, 10:11 #2
La seconda, dato che non viene installata la componentistica pata per fare posto alla già consolidata sata.
IMHO dovrebbe costare uguale, ma poi ti fanno pagare il magazzino, la componentistica pata in surplus, ecc
Catan28 Novembre 2006, 10:17 #3
allora mediamente un hd s-ataII costa un 5E-8E di + di un hd pata...
ora un ricarico del 20% max 30% sopra i lettori o masterizzatori mi sembra dello stesso range...un lettore dvd costa adesso 15-18E+iva il che vuol dire che un lettore dvd sata sposterà il suo prezzo sui 18-20E+iva i soliti 4E di differenza.
un masterizzatore che ad oggi i piooner 111d eom costrano circa 33-35E+iva verrano a costare 35-38E+iva anche qui portando quell'aumento di 4 o 5E...che cmq rispetto ad una maggiore velocità di scambio dati e un minor ingombro di piattine mi pare un ottima cosa.
e questo all'inizio dopo 6 mesi dalla commercializazione credo che il prezzi poi si riallineeranno con le vecchie periferiche pata
Jackari28 Novembre 2006, 10:18 #4
ho visto in giro (da un bel pò un masterizzatore sata samsung a 39 euro
quindi la differenza, quando c'è, è proprio risicata (i pata vanno dai 35 ai 39 appunto).
kalle7828 Novembre 2006, 10:18 #5
A parte che il 20-30% in più mi sembra poco "giustificabile", non vedo perchè non li immettano subito sul mercato....
20-30% significa una decina di euro in più......
soft_karma28 Novembre 2006, 10:24 #6
Intel sa come promuovere un nuovo standard, taglia semplicemente le gambe a quello vecchio. In ogni caso era ora, ormai gli hd pata venduti sono pochi rispetto ai sata. Non vedo perché mantenere le unità ottiche sul pata, solo per fare + casino con i vecchi cavi larghi un metro?
Dexther28 Novembre 2006, 10:39 #7
Io ho un masterizzatore SATA già da quasi un anno ormai , per carità semplice necessità di ordine nel case.....
viscm28 Novembre 2006, 10:44 #8
Beh bisogna anche pensare che gli HD di solito hanno vita superiore rispetto ai computer che li ospitano,soprattutto dai 40 gb in poi, e quindi togliere completamente il PATA significa buttare un parco hd installato enorme.
Solo io dovrei buttarne 2 : uno da 80gb e uno da 120 gb perfettamente funzionanti + masterizzatore dvd x una spesa sostitutiva di 95-100 euro.
gwwmas28 Novembre 2006, 10:45 #9
Peccato che con la serie 965 dell' intel non funzia.
Almeno nella scheda madre dell' ASUS P5B Deluxe non funziona il Plextor 760 SATA se collegato all' ICH8 creando una marea di casini.
Funzia se collegato all' altro controller presente nella scheda madre ( Jmicron ).
E non sono l' unico ad avere questo problema, perchè nel forum della suddetta scheda madre ce ne sono molti che si lamentano.
Ciauz
Dexther28 Novembre 2006, 10:48 #10
Originariamente inviato da: gwwmas
Peccato che con la serie 965 dell' intel non funzia.
Almeno nella scheda madre dell' ASUS P5B Deluxe non funziona il Plextor 760 SATA se collegato all' ICH8 creando una marea di casini.
Funzia se collegato all' altro controller presente nella scheda madre ( Jmicron ).
E non sono l' unico ad avere questo problema, perchè nel forum della suddetta scheda madre ce ne sono molti che si lamentano.
Ciauz


Io ho il samsung, non funzionava bene sulla DFI nf4 , sull' ICH7 và alla grande....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^