Il vostro SSD NVMe ha problemi? Windows 10 vi metterà in guardia

Il vostro SSD NVMe ha problemi? Windows 10 vi metterà in guardia

La build 20226 di Windows 10 Insider Preview distribuita da Microsoft ai tester integra una funzionalità che monitora lo stato di salute degli SSD NVMe. Windows notificherà eventuali problemi, in modo che gli utenti possano correre ai ripari per tempo.

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Storage
WindowsMicrosoft
 

La Insider Preview Build 20226, l'ultima versione sperimentale di Windows 10 distribuita ai tester del canale Dev, integra uno strumento che monitora la salute del vostro SSD NVMe. Windows 10 inizierà quindi ad avvisarvi se il vostro SSD ha qualche problema che potrebbe portarlo a non funzionare in modo non corretto, fino a renderlo inutilizzabile e quindi a perdere tutti i dati.

La nuova funzionalità mostra informazioni sul tempo di vita stimato rimanente dell'unità, lo spazio disponibile e la temperatura, un parametro importante in particolare per gli SSD M.2, che spesso quando usati intensamente raggiungono valori elevati, anche perché spesso sulle motherboard sono posizionati sotto o in prossimità della scheda video.

Windows 10 vi informerà anche quando la capacità a vostra disposizione sta raggiungendo livelli critici, se l'affidabilità dell'SSD è compromessa a causa di "errori rilevanti legati al supporto o un errore interno del sottosistema NVMe" o se l'SSD è impostato in modalità sola lettura per impedire così le scritture da parte del SO o dell'utente.

Nel caso in cui Windows 10 vi mostrasse notifiche in merito alla salute dello storage, potrete cliccare sul messaggio o andare in "Gestione spazi di archiviazione" e dalle Proprietà ottenere ulteriori informazioni sulle irregolarità rilevate. "Questa funzionalità è progettata per scovare anormalità hardware per gli SSD NVMe e avvisare gli utenti con anticipo per porvi rimedio", ha spiegato Brandon LeBlanc, senior program manager del Windows Insider Program. "È fortemente consigliato che gli utenti eseguano il backup dei loro dati dopo aver ricevuto una notifica". Al momento la nuova funzionalità non monitora la salute degli SSD SATA o degli hard disk meccanici.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200601 Ottobre 2020, 09:53 #1
In Microsoft hanno scoperto che esistono i dati SMART per gli SSD nvme? Wow... Che scoperta...

E c'è un qualche tipo di allarme che avvisa invece quando Windows 10 cancella partizioni e cartelle a caso dopo una delle millemila patch?
makka01 Ottobre 2020, 10:13 #2
Mi sembra giusto: prima ti massacrano l'ssd con il bug dell'ottimizzazione fatta ogni ora e adesso ti avvertono se il tuo ssd ha dei problemi !!
Geniale !!
zappy01 Ottobre 2020, 10:23 #3
Originariamente inviato da: Axios2006
In Microsoft hanno scoperto che esistono i dati SMART per gli SSD nvme? Wow... Che scoperta...

ma dall'articolo sembra che non abbiano ancora scoperto che c'è anche sui SATA da secoli...

Originariamente inviato da: makka
Mi sembra giusto: prima ti massacrano l'ssd con il bug dell'ottimizzazione fatta ogni ora e adesso ti avvertono se il tuo ssd ha dei problemi !!
Geniale !!

hai voluto il SO "gratis"? mo paghi.
Techie01 Ottobre 2020, 11:14 #4
Originariamente inviato da: zappy
*snip*
hai voluto il SO "gratis"? mo paghi.


Lui non so... io avrei continuato tranquillamente a pagare il SO con l'acquisto di un nuovo PC.
Devo però ammettere che passando da 8 OEM (poi 8.1) a 10 si è risolto almeno un bug estremamente serio, per cui magari non tutto il male viene per nuocere...
makka01 Ottobre 2020, 11:38 #5
Gratis, oddio..... mica tanto !
Chi ha aggiornato gratuitamente aveva una licenza acquistata,
quindi aveva pagato.
(Che poi funzionasse su qualsiasi cosa, anche versioni di dubbia provenienza o versioni manco registrate è un altro discorso )

Io ho Win10 "pagato" con il Pc, quindi a gratis proprio per niente!
Ma comunque era una battuta tanto per ridere... i miei ssd stanno benissimo e li controllo anche senza l'aiuto di wndows, sarà una delle tante altre opzioni/servizi che se possibile verranno disabilitate.
Marko_00101 Ottobre 2020, 16:18 #6
@makka
solo se si lasciava l'automatismo in on.
chi l'aveva in off poteva rimanere anni senza ottimizzare.
e visto che, a differenza degli HDD, negli SSD l'ottimizzazione
è relativamente utile, se non ricordo male, l'automatismo è disattivato
di default
zappy01 Ottobre 2020, 17:10 #7
Originariamente inviato da: makka
Gratis, oddio..... mica tanto !


infatti era ironico e fra virgolette, per chi dice che win10 è gratis...
sbaffo01 Ottobre 2020, 18:58 #8
Originariamente inviato da: Axios2006
In Microsoft hanno scoperto che esistono i dati SMART per gli SSD nvme? Wow... Che scoperta...

E già lo smart sugli hdd meccanici è praticamente inutile, statistiche di big datacenter alla mano, figurarsi sugli ssd.

L'unica cosa interessante è la temperatura, ma se le info sono imboscate chissà dove meglio una utility di terze parti. La temp dovrebbero metterla nel task manager sezione dischi, magari con una linea nel grafico degli hdd.
zappy01 Ottobre 2020, 21:03 #9
Originariamente inviato da: sbaffo
E già lo smart sugli hdd meccanici è praticamente inutile, statistiche di big datacenter alla mano, figurarsi sugli ssd.


in effetti avevo sentito che in genere gli ssd crepano senza nessun preavviso, a differenza dei meccanici che di solito dei segni li danno.
Verdammt8901 Ottobre 2020, 21:12 #10
Originariamente inviato da: sbaffo
E già lo smart sugli hdd meccanici è praticamente inutile, statistiche di big datacenter alla mano, figurarsi sugli ssd.

L'unica cosa interessante è la temperatura, ma se le info sono imboscate chissà dove meglio una utility di terze parti. La temp dovrebbero metterla nel task manager sezione dischi, magari con una linea nel grafico degli hdd.


Preciso! Me lo stavo chiedendo appunto l'altro giorno, possibile che non ci sia su win niente di nativo dove controllare le temperature o anche dati un pelino più tecnici?
Che so, anche un qualcosa per testare le velocità di supporti di archiviazione o visualizzare qualche dato anche della mobo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^