Il progetto Total HD sospeso a tempo indeterminato

Il progetto Total HD sospeso a tempo indeterminato

Warner annuncia la sospensione dei lavori attorno al formato Total HD: le condizioni del mercato non sono ottimali per portare avanti, almeno per ora, il progetto

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Storage
 

Nel corso dei mesi passati abbiamo più volte avuto occasione di parlare di Total HD, il formato unificato Blu-Ray e HD-DVD proposto da Warner. La prima apparizione di tale formato avvenne in occasione del CES di Las Vegas, nel corso del passato mese di gennaio.

L'obiettivo della proposta di Warner è semplice: fornire un unico supporto fisico che possa essere compatibile con lettori HD-DVD e Blu-Ray, in modo tale da non dover condizionare pesantemente le scelte dei consumatori al momento dell'acquisto di un riproduttore da tavolo.

Quadratura del cerchio o uovo di Colombo che dir si voglia, la strada di tale formato apparve però subito in salita e nel corso del passato mese di giugno la stessa Warner avvertì che la commercializzazione di questo tipo di supporti sarebbe avvenuta non prima del 2008.

Nel mese di agosto le dichiarazioni di Ron Sanders, presidente di Warner Home Video, lasciano però intendere come lo sviluppo e l'evoluzione di Total HD non sia così semplice: in primo luogo, infatti, si tratta di un formato supportato solamente da uno studio cinematografico (Warner, appunto) che facilmente sarà snobbato dalle major che appoggiano uno o l'altro standard di alta definizione; in seconda battuta i costi di sviluppo e produzione di supporti Total HD risulterebbero piuttosto elevati e giustificati solamente da una distribuzione in volumi estremamente elevata.

Sebbene la speranza sia l'ultima a morire, arriva proprio in questi giorni un'ulteriore cattiva notizia: Warner ha infatti annunciato che il progetto Total HD è stato posticipato a data da destinarsi e che l'azienda si occuperà della produzione di contenuti per entrambi i formati Blu-Ray e HD-DVD.

La decisione sarebbe scaturita da altre motivazioni in aggiunta a quanto già riportato poc'anzi. In particolare vi sarebbe il disappunto dei rivenditori e dei distributori che dovrebbero ricavare ulteriore spazio espositivo per il contenuti distribuiti nel nuovo formato universale facendo convivere gli uni accanto agli altri i contenuti DVD, HD-DVD, Blu-Ray e Total HD, rischiando inoltre di confondere ancor di più le idee del già smarrito consumatore medio.

Attualmente, e nel breve periodo, le probabilità di vedere diffondersi titoli su supporti Total HD sono di fatto pari a zero. Difficile poter affermare cosa ci riserverà il futuro, ma non è da escludere completamente che, nel caso in cui le situazioni del mercato dovessero mutare, il formato Total HD possa tornare nuovamente in auge.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lupin322 Novembre 2007, 10:44 #1
meglio così, sono già troppi i due formati blue-ray/hd-dvd, figuriamoci con un terzo..
int main ()22 Novembre 2007, 10:46 #2
si ma non centra niente!! questa cosa sarebbe stata utile a tutti che ragionamento fai? metti che un film esce solo blu ra e tu hai il lettore hd dvd che fai? con questo lo vedresti uguale. cm al solito 1 solo contro il branco non ha mai speranze
Pancho Villa22 Novembre 2007, 10:52 #3
Considerando il prezzo a cui vengono venduti i film vorrei proprio sapere quanto incide il costo del supporto...
Comunque basta avere un lettore dual standard.
Spike7922 Novembre 2007, 11:09 #4
Tanto tra poco LG sfornerà un lettore dual standard a prezzo competitivo....come sempre fa.
gas7822 Novembre 2007, 11:18 #5
Probabilmente il supporto gli sarebbe costato una roba incredibile.. tipo 1$ (ad esagerare).. ed in effetti vendendo i film ad appena 30 euro probabilmente sarebbero quasi in perdita...
norp7422 Novembre 2007, 11:45 #6
è sì certo, perchè secondo te l'unico costo di una major è il supporto fisico
Bluknigth22 Novembre 2007, 11:48 #7
Preferisco anch'io che le soluzioni ibride non abbiano successo.

In questo modo uno dei 2 formati si imporrà definitamente con buona pace di chi ha comprato oggi quello perdente. Siamo comunque nell'ordine di qualche centinaia di migliaia di pezzi.

Spero ne resti uno solo, indipendentemente da quale.

Se poi la guerra dovesse prolungarsi credo si vedranno battaglie anche sui prezzi dei formati masterizzabili.

Ribadisco, mi spiace per chi ha puntato sul cavallo sbagliato oggi, ma preferirei evitare i lettori dual, masterizzatori dual, 2 colonne ddei supermercati per ogni formato e casini vari....
demon7722 Novembre 2007, 11:50 #8
sta diatriba tra formati ha veramente rotto..
E' una pura questione di interessi economici e non certo in problema di tecnologia..
Sono abbastanza diversi da non consentire di essere unificati come i DVD + e - R quindi uno dei due semplicemente creperà!

Da come stanno oggi le cose penso sarà HD-DVD... ma c'è ancora tempo..
ion222 Novembre 2007, 11:52 #9
Ma se ancora ora i numeri nelle vendite dei film hd siano essi Bd o peggio hd-dvd sono bassissimi, ma chi glielo fa fare alla Warner di lanciare un formato che tra l'altro sarebbe più costoso da produrre?
gas7822 Novembre 2007, 12:19 #10
Originariamente inviato da: norp74
è sì certo, perchè secondo te l'unico costo di una major è il supporto fisico


no, e appunto perche' il costo dei supporti e' l'ultimo dei loro problemi credo che questa sia una (pessima) scusa..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^