Hitachi, nuovo hard disk con cifratura dati

Hitachi, nuovo hard disk con cifratura dati

A seguito del rivale Seagate, anche Hitachi annuncia la propria soluzione in grado di cifrare i dati

di pubblicata il , alle 09:17 nel canale Storage
Seagate
 

Si chiama Travelstar 5K500.B ed è caratterizzato da un design a 2,5", così Hitachi intende presentare la propria nuova serie di dischi da 500GB in grado di gestire, eventualmente, anche la cifratura dei dati. L'introduzione di questa funzionalità è conferma del crescente trend, nato per riuscire a fornire sempre maggiore protezione ai dati, soprattutto per soluzioni di tipo mobile, soggette, per ovvi motivi, a furti o smarrimenti. La nuova famiglia di dischi potrà essere dotata infatti della funzione BDE (Bulk data encryption), in grado di garantire una protezione dei dati, grazie all'ausilio di una apposita chiave. Analogamente a Seagate, tutti i dischi che saranno utilizzati nel segmento consumer, qualora venisse smarrita la password, non consentiranno il recupero dei dati

Un secondo elemento caratterizzante la nuova famiglia è rappresentato anche dai consumi: Hitachi dichiara, nelle specifiche tecniche, che sono necessari solo 1,4 watt durante le sessioni di lettura e scrittura. Se questo dato venisse confermato, risulterebbe inferiore del 10% rispetto alla media consumo dei 3,5" da 500GB ello scorso anno, ma anche della metà rispetto alla media consumi degli attuali 2,5".

I primi modelli di Travelstar 5K500.B saranno distribuiti, in tutto il mondo, a partire dal mese di dicembre. Non ci sono al momento informazioni circa il costo. Una versione enterprise, dedicata a scenari applicativi 24x7 sarà invece presentata nei primi mesi del 2009 con la sigla identificativa E5K500.B.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zilloboch12 Novembre 2008, 10:46 #1
qst cosa di perdere i dati come con i Seagate nel caso di smarrimento psw per l'utenza consumer rimane una grande limitazione.

positivo il consumo ridotto a fronte di una maggior durata delle batterie nei dispositivi mobili
!fazz12 Novembre 2008, 11:09 #2
Originariamente inviato da: Zilloboch
qst cosa di perdere i dati come con i Seagate nel caso di smarrimento psw per l'utenza consumer rimane una grande limitazione.

positivo il consumo ridotto a fronte di una maggior durata delle batterie nei dispositivi mobili


se si potesse accedere ai dati anche senza una password un disco cifrato non avrebbe senso.

ps non è pensato per un utenza comune ma in ambito business
Zilloboch12 Novembre 2008, 11:22 #3
era chiaro che quello che intendevo è che dovrebbero dare la possibilità anche all'utenza consumer di poter reperire la psw in qlc modo
!fazz12 Novembre 2008, 11:29 #4
Originariamente inviato da: Zilloboch
era chiaro che quello che intendevo è che dovrebbero dare la possibilità anche all'utenza consumer di poter reperire la psw in qlc modo


se ti danno una possibilità del genere vuol dire che il dispositivo è completamente inutile,visto che la procedura la conoscerebbero anche eventuali malintenzionati. la soluzione è non perdere la password (un bel foglietto in cassaforte potrebbe essere la soluzione)
the_king12 Novembre 2008, 11:56 #5
Mi sfugge il come debba essere utilizzata tale tecnologia ...

C'e' bisogno di un bios apposito sulle schede madri ?

O si utilizza un apposito software fornito da hitachi ? In tal caso credo sia arduo installare il sistema operativo su questo disco ... rimarrebbero solo degli ottimi dischi per fare storage di dati.

Zilloboch12 Novembre 2008, 12:09 #6
Originariamente inviato da: !fazz
se ti danno una possibilità del genere vuol dire che il dispositivo è completamente inutile,visto che la procedura la conoscerebbero anche eventuali malintenzionati. la soluzione è non perdere la password (un bel foglietto in cassaforte potrebbe essere la soluzione)


nn mi sono spiegato.

la possibilità la danno solamente con l'utenza business (e secondo il tuo discorso allora anche per questa sarebbe inutile ed allora mi chiedo io perchè li hanno fatti?! ) ma non direttamente da chi lo utilizza, ma da chi fa assistenza.

io intendevo solamente che potevano includere in qst opzione anche l'utenza consumer che però credo che non abbia così bisogno di qst dischi eccetto rari casi

tutto qui..
ciao!
!fazz12 Novembre 2008, 12:14 #7
Originariamente inviato da: Zilloboch
nn mi sono spiegato.

la possibilità la danno solamente con l'utenza business (e secondo il tuo discorso allora anche per questa sarebbe inutile ed allora mi chiedo io perchè li hanno fatti?! ) ma non direttamente da chi lo utilizza, ma da chi fa assistenza.

io intendevo solamente che potevano includere in qst opzione anche l'utenza consumer che però credo che non abbia così bisogno di qst dischi eccetto rari casi

tutto qui..
ciao!

io parlavo che generalmente una procedura di password recovery generalmente rimane segreta a lungo quindi poco tempo dopo il lancio del dispositivo nel circuito underground circolerebbe già la procedura di bypass del sistema rendendo in questo modo la protezione inutile.

a mio avviso se necessiti di un hdd cifrato accetti anche i rischi derivanti dal fatto di perdere la pwd
Nessuno '8512 Novembre 2008, 18:05 #8
ma secondo mè c'è un errore l'articolo dice:
"Un secondo elemento caratterizzante la nuova famiglia è rappresentato anche dai consumi: Hitachi dichiara, nelle specifiche tecniche, che sono necessari solo 1,4 watt durante le sessioni di lettura e scrittura. Se questo dato venisse confermato, risulterebbe inferiore del 10% rispetto alla media consumo dei [COLOR="Red"]3,5[/COLOR]" da 500GB ello scorso anno, ma anche della metà rispetto alla media consumi degli attuali [COLOR="Red"]2,5[/COLOR]"

ma credo sia più corretto così:
Se questo dato venisse confermato, risulterebbe inferiore del 10% rispetto alla media consumo dei [COLOR="Red"]2,5"[/COLOR] da 500GB ello scorso anno, ma anche della metà rispetto alla media consumi degli attuali [COLOR="Red"]3,5[/COLOR]"

O sbaglio?
mjordan13 Novembre 2008, 02:46 #9
Originariamente inviato da: Zilloboch
qst cosa di perdere i dati come con i Seagate nel caso di smarrimento psw per l'utenza consumer rimane una grande limitazione.

positivo il consumo ridotto a fronte di una maggior durata delle batterie nei dispositivi mobili


Allora spiegaci a cosa servirebbe la cifratura se fosse possibile recuperare i dati....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^