Hitachi, Fujitsu e Toshiba unite per il settore hard disk?

Hitachi, Fujitsu e Toshiba unite per il settore hard disk?

Voci in rete fanno supporre un accordo imminente fra i tre colossi Hitachi, Fujitsu e Toshiba, al fine di creare un'unica realtà finalizzata alla produzione e vendita di hard disk, unendo le rispettive forze

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:32 nel canale Storage
ToshibaFujitsu
 

Stando ad alcune voci riportate in rete, fra cui quella di CNET, sarebbero in corso discussioni fra Hitachi, Fujitsu e Toshiba, al fine di creare un'unica realtà per produrre e commercializzate unità disco, unendo dunque le forze e le competenze delle singole aziende. Scontata la ripercussione sul panorama storage che una joint venute di queste dimensioni potrebbe avere, in considerazione sia dei numeri che delle competenze che le singole aziende detengono in ambiti differenti.

Hitachi Global Storage Technologies, HGST, ha acquistato qualche anno fa la storica sezione hard disk di IBM, facendo proprie le competenze e le esperienze dell'azienda che negli anni ha sviluppato i brevetti più utilizzati nel campo, nonché la forza lavoro forse più attiva nel campo della ricerca, sempre nell'ambito hard disk. Di contro, HGST ha deciso di non seguire altre aziende nella corsa ai Solid State Disk, SSD, sia per non entrare in concorrenza con sé stessa, sia per mancanza di fondi per problemi di bilancio dovuti ai margini troppo bassi.

In ambito Solid State Disk troviamo un atteggiamento del tutto differente da parte di Toshiba, come abbiamo avuto modo di osservare nel recente CES di Las Vegas (lettura consigliata: Solid State disk e dischi esterni da Toshiba). La grande produzione di hard disk tradizionali, soprattutto da 2,5 e 1,8 pollici, sarà presto affiancata anche da prodotti Solid State disk dalle caratteristiche molto interessanti destinata al mondo mobile, nel quale Toshiba riveste un ruolo di primo piano.

Fujitsu, omettendo per comodità di esposizione la produzione di dischi, vanta invece una grande competenza nello sviluppo di sistemi e piattaforme storage. Fra queste citiamo MAID, Massive Arrays of Inexpensive Disk, una soluzione che permette di spegnere molti dischi non utilizzati all'interno di grandi centri di archiviazione, e presa ad esempio da  molti come modello "Energy Efficient", in un mondo sempre più attento ai consumi.

Competenza, innovazione e risparmio energetico sono dunque le forze messe in campo da Hitachi, Fujitsu e Toshiba, ad oggi in fase di discussione per creare quella che sarebbe una vera e potenza nel campo dello storage, sempre che le voci si rivelassero vere. Se così fosse, tutto andrebbe a vantaggio dell'utente finale, in quanto difficilmente un potenziale così elevato non si tradurrà in prodotti di notevole interesse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
clovis14 Gennaio 2008, 11:45 #1
Joint Venture=quasi-cartello?
Marcus Scaurus14 Gennaio 2008, 11:45 #2
Molto interessante per noi consumatori e per queste società che, come sospettavo ma soprattutto come mi sembra di capire dall'articolo, si occupano di business complementari nel settore storage.

E cmq, per esperienza personale, Hitachi fa degli ottimi hd... Io ne ho uno da 500gb esterno montato dentro corpo Iomega e devo dire che mi trovo benissimo. Vediamo che ne esce fuori...
pitx14 Gennaio 2008, 12:11 #3
Staremo a vedere
Garz14 Gennaio 2008, 12:26 #4
clovis ha ragione, se fanno un'azienda in grado di seppellire le altre auguri alle prossime innovazioni e ai prezzi..
x noi consumatori è più utile la concorrenza, la tecnologia estrema serve a poco ai consumer. è tramite la concorrenza che le migliori tecnologie arrivano alla nostra portata.
imho, speriamo.
El Bombastico14 Gennaio 2008, 12:54 #5
In mente mi è subito comparsa una parola : cartello .
Marcus Scaurus14 Gennaio 2008, 13:02 #6
Io non sarei così pessimista... In fondo le memorie solide le producono altri produttori (Samsung in testa). E nel settore storage tradizionale ci sono Seagate e Western Digital che poi piccole piccole non sono (anzi sono le più grandi).

I dischi costano sempre meno e i margini di guadagno sono sempre più piccoli. Che pretendete? Le società devono anche potersi fare i conti in tasca. O preferireste ad un certo punto vederle uscire dal mercato?

Infine le autorità antitrust ci sono... E quella europea non funziona proprio malissimo (neanche benissimo, ma insomma, ci si può accontentare).
tarek14 Gennaio 2008, 13:48 #7
ma finchè dall'altra parte ci sono seagate wd e samsung di catelli ne fai pochi anzi forse fa bene alla concorrenza avere un costruttore ai livelli di seagate..
Darfen14 Gennaio 2008, 14:58 #8
Si anchio sono d'accordo sul fatto che non sia sconveniente per i consumatori anzi potranno sorgere prodotti migliori e più competitivi con quelli di altre grandi aziende del settore come samsung, seagate e wd.
spannocchiatore14 Gennaio 2008, 18:06 #9
occhio a parlare sempre di cartello..
vi faccio un esempio, per farvi capire come la parola DIPENDE abbia molto valore:
sono un industria di trasformazione, e devo mi serve un particolare perzzo da trasformare ulteriormente.
io posso decidere se farlo internamente o comprarlo all'esterno. entrambe le alternative hanno vantaggi e svantaggi:
1 se faccio da me, non sono schiavo del fornitore
2 se compro, sono si schiavo del fornitore, (e qui punto chiave) ma se tutti comprassero dallo stesso fornitore, questo potrebbe attuare più R&D e quindi economie di scala, che avvantaggerebbero tutti i clienti (industria compresa).

adesso traferite tutto il concetto tra clienti e fabbrica, quindi si capiscono i vantaggi di una joint-venture.
ovviamente ha anche svantaggi (possibile cartello) ma non penso proprio che sia questo il caso, in quanto il motivo dell'alleanza è senza dubbio l'unione/raccattare capitali, visto che i margini nel settore hard-disk non sono alti, tutt'altro.
Deloss14 Gennaio 2008, 19:36 #10
Siccome io conosco una parola sola ... la dico : cartello !!!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^