Hitachi Deskstar 7K2000, hard disk da 2TB di capienza e 7200rpm

Hitachi Deskstar 7K2000, hard disk da 2TB di capienza e 7200rpm

Presentato da Hitachi un nuovo hard disk da 3,5 pollici per il mondo desktop con capienza di ben 2TB e regime di rotazione di 7200 giri

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 14:25 nel canale Storage
 

HGST

Deskstar 7K2000 è il nome del nuovo disco rigido presentato da Hitachi Global Storage Technologies, come riportato da Gizmodo. Una sigla che agli appassionati dice già molto: Deskstar è infatti il nome dato da Hitachi alla famiglia di prodotti destinati al mondo desktop e caratterizzati da form factor da 3,5 pollici, 7 indica che il regime di rotazione è di 7200 giri al minuto e 2000 che il disco di taglio massimo della famiglia vanta 2000GB di capienza, ovvero 2TB.

Una corsa, quella che spinge a ricercare la capienza massima, che sembra aver ripreso vigore dall'introduzione delle unità Solid State, verso le quali si sono spostate le attenzioni degli appassionati alla ricerca delle massime prestazioni. I dischi tradizionali, ben lontani dall'avere un destino segnato, tornano quindi a salire di capienza con un ritmo molto serrato. Un punto di forza, quello della capienza, che distingue in modo netto le unità tradizionali da quelle Solid State, ben lontane dai valori del nuovo nato di casa Hitachi.

Le aziende produttrici di hard disk tradizionali che ancora non hanno nei propri listini unità Solid State lo sanno bene: persa la battaglia in termini prestazionali (almeno rispetto ai SSD di maggiore pregio), la carta da giocare è quella del prezzo per GB, enormemente a favore dei cari e vecchi dischi a  piatti rotanti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Severnaya06 Agosto 2009, 14:26 #1
oltre alla capienza ci vuole l'affidabilità :V


perdere 2TB dev'essere... terribile! ! !
PrototypeR06 Agosto 2009, 14:27 #2
Se magari introducessero i dischi da 10.000/15.000 giri anche sulle piattaforme casalinghe...avremmo dei dischi meno costosi degli SSD e ugualmente performanti...
yukon06 Agosto 2009, 14:36 #3
come già detto ci vuole affidabilità, ma non basta, ci vuole anche un buon risparmio energetico e silenziosità. imho le performance sono già buone così, seppur inferiori agli ssd
maste06 Agosto 2009, 14:37 #4
se è quello in foto, stiamo sicuri che con tutti quei piatti sarà rumoroso e probabilmente ciuciera anche molta corrente....il lato positivo sara che vendendo molti hdd di grande taglia (1 0 2 TB), il prezzo di quelli da 500GB (i piu utilizzati in ambito casalingo) si abbasseranno
ilratman06 Agosto 2009, 14:39 #5
Originariamente inviato da: PrototypeR
Se magari introducessero i dischi da 10.000/15.000 giri anche sulle piattaforme casalinghe...avremmo dei dischi meno costosi degli SSD e ugualmente performanti...


ugualmente performanti ne dubito fortemente visto che il mio x25-e va come 10 dischi sas 15.000 in raid0.

i dischi 15.000 ormai sono morti anche per le applicazioni professionali, nei server seri non si usano quasi più, vuoi mettere un solo disco ssd che va come 10 sas, 2W consumati al posto di 130W e con le stesse prestazioni, spazio di un disco da portatile al posto che di 10 dischi e senza raffreddamento!

i dischi tradizionali sono il passato e trimarranno solo per avere spazio ma anche li sono destinati a scomparire, è un po' come è successo con la musicassetta con l'avvento del cd.
WarDuck06 Agosto 2009, 14:43 #6
Si ma quanto l'hai pagato un x25-e? Quanto è capiente?

Se ci fosse stata maggiore concorrenza nell'ambito dei SATA 10.000rpm sicuramente i prezzi sarebbero calati e oggi un raptor si troverebbe a molto meno di ora.
Severnaya06 Agosto 2009, 14:44 #7
ovviamente scompariranno


al momento attuale per lo storage i dischi tradizionali sono insostituibili
red.hell06 Agosto 2009, 14:48 #8
Originariamente inviato da: ilratman
ugualmente performanti ne dubito fortemente visto che il mio x25-e va come 10 dischi sas 15.000 in raid0.

i dischi 15.000 ormai sono morti anche per le applicazioni professionali, nei server seri non si usano quasi più, vuoi mettere un solo disco ssd che va come 10 sas, 2W consumati al posto di 130W e con le stesse prestazioni, spazio di un disco da portatile al posto che di 10 dischi e senza raffreddamento!


il problema del consumo/raffreddamento lo capisco

ma che un SSD vada come 10 SAS da 15.000rpm in raid 0 mi sembra una sparata abbastanza grossa

penso che anche per soluzioni server vada considerata la spesa/GB, e mi sa che per ora sia ancora a favore dei SAS rispetto agli SSD
ilratman06 Agosto 2009, 14:51 #9
Originariamente inviato da: WarDuck
Si ma quanto l'hai pagato un x25-e? Quanto è capiente?

Se ci fosse stata maggiore concorrenza nell'ambito dei SATA 10.000rpm sicuramente i prezzi sarebbero calati e oggi un raptor si troverebbe a molto meno di ora.


l'ho pagato non poco ma per un notebook che non può montare di certo i velociraptor non c'era alternativa e comunque anche nei fissi non ci sono alternative.

chi prova un ssd di questo tipo non può tornare indietro, tutto istantaneo e il collo di bottiglia diventa il processore.

io ho preso il 32GB che per l'os e i programmi è più che suff, tanto ho sempre l'hd meccanico come secondo disco, ma ti assicuro che non ci sono paragoni.

poi vuoi mettere il consumo e il silenzio, dovresti provare!

Originariamente inviato da: Severnaya
ovviamente scompariranno


al momento attuale per lo storage i dischi tradizionali sono insostituibili


quoto!

infatti nell'htpc ho un WD GP da 1TB che presto verrà affiancato da un bel x25-m 160GB!
SwatMaster06 Agosto 2009, 14:52 #10
Originariamente inviato da: Severnaya
ovviamente scompariranno


al momento attuale per lo storage i dischi tradizionali sono insostituibili


Un bel 2TB nell'HTPC non me lo toglierà nessuno, a Natale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^