HD-DVD: Watermark anti-pirateria

HD-DVD: Watermark anti-pirateria

Dopo il clamore suscitato dal sistema di protezione Blu-ray, che ha spinto MIcrosoft e Intel a prendere posizione, ecco che emergono alcune notizie sui sistemi anti pirateria HD-DVD

di pubblicata il , alle 11:22 nel canale Storage
IntelMicrosoft
 

Fino ad oggi poco si sapeva sul sistema di protezione dei contenuti che verrà adottato da HD-DVD, al fine di limitare il fenomeno della pirateria cui il mercato del cinema è da sempre affetto. Da Hollywood Alan Bell, vice-presidente del settore tecnologie avanzate di Warner Bros, ci giungono alcune voci parlano di tecnologia Watermark, al vaglio del DVD Forum, che dovrebbe essere adottata nella prossima generazione di DVD ad alta definizione.

Watermark, che tradotto letteralmente significa filigrana, altro non sarebbe che un classico segno di riconoscimento che verrà incluso nei contenuti digitali, ovviamente non visibili ad occhio nudo, anzi, non udibili. Già, poiché sarà proprio la traccia audio ad ospitare quelle piccole variazioni che solo un lettore studiato ad hoc potrà riconoscere. In presenza di materiale contraffatto, il lettore si spegnerà, rendendo impossibile la riproduzione dei contenuti.

Il lettore dunque analizzerà in fase di riproduzione la forma d'onda di una o più tracce audio, dando il nulla osta alla riproduzione stessa. Le versioni cinematografiche e destinate ad uso casalingo, inoltre, avranno contrassegni differenti. Non sarà possibile dunque filmare uno schermo e riprodurre il contenuto su un lettore compatibile Watermark.

Sono opportune alcune considerazioni.

1) Fred von Lohmann, avvocato presso la Electronic Frontier Foundation di San Francisco, afferma:

"For any watermarking scheme to be effective, technology companies have to be forced to re-engineer playback devices to detect the watermarks." "The risk is that Hollywood starts dictating the redesign of existing DVD drives, CD drives, hard drives, and personal computers, all to buttress the watermark."

Si ipotizza dunque come una delle strade possibili quella di rinnovare completamente il parco dei lettori DVD, sia da tavolo che per PC, oltre a quelli CD, in quando pare al vaglio la possibilità di estendere la tecnologia anche ai CD audio. Non solo, si parla anche di hard disk, ovviamente in ottica Home Theatre PC.

Ovviamente siamo nel campo dell'irrealizzabile, per quanto ci è permesso azzardare, e l'invito è quello di sempre, ovvero di non lasciarsi andare a facili allarmismi prima del tempo. Ipotizzando uno scenario del genere significa rendere compatibile tutto l'hardware ai nuovi contenuti, cosa sinceramente folle anche solo da ipotizzare, soprattutto per chi conosce il settore. Più facile invece ipotizzare una protezione di natura software.

2) In base a quanto emerso le protezioni Blu-ray sembrano il minore dei mali. Con HD-DVD, se dovessero essere confermate quelle che sono solo voci, precisiamo, allora i contenuti saranno sì trasportabili da DVD a HD, a patto però di cambiare tutto il parco lettori, sotituendo magari anche il disco rigido del proprio PC.

3) Più che a Microsoft ed Intel, scettici nei confronti di Blu-ray, il mercato del DVD ad alta definizione sarà dettato dalle case di produzione cinematografiche, senza alcun dubbio. Queste major hanno già fatto intendere che Blu-ray risponde perfettamente alle proprie esigenze. Ne è la prova che quasi tutte le major prima scherate solo con HD-DVD, hanno affermato di produrre contenuti su entrambi gli standard. Attenzione: non è avvenuto il contrario.

Il quadro generale rimane in ogni caso confuso, ma quel che è certo è che saranno le grandi aziende del cinema a decidere, checché ne possano dire le grandi dell'informatica.

Fonte: CDRInfo

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

118 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
R@nda04 Novembre 2005, 11:27 #1
Insomma si stanno sbizzarrendo ad inventarsi chissà cosa, investendo una fortuna in sistemi di protezioni, che poi vengono comunque scavalcate.
Ma non facevano prima a tenersi tutti questi soldi in investimenti e farci uno sconticino a noi?
May8104 Novembre 2005, 11:28 #2
A parer mio chi ha la fortuna di avere schermi da 42 pollici o superiori allora potrà anche comprarsi film in alta definizione sapendo però che non si potra fare nessuna copia, tutti gli altri compreso il sottoscritto continueranno a vedere i film sul dvd che ha già una buona qualità su televisori normali... poi la percezione di qualità è molto soggettiva
ripper7104 Novembre 2005, 11:32 #3
vorrei il commento di qualcuno che ha già uno schermo hdtv ed ha avuto la possibilità di vedere un filmato hd.... la differenza di qualità con i normali dvd è davvero marcata o si tratta solo di marketing ?
ivabo104 Novembre 2005, 11:35 #4

Ma i diritti??

Scusate ma avere una copia di backup funzionante non è un diritto del cittadino che compra il prodotto???? In questo modo il cittadino perde il diritto xkè la sua copia non sara fedele all'originale.
Alessandro Bordin04 Novembre 2005, 11:37 #5
Originariamente inviato da: ripper71
vorrei il commento di qualcuno che ha già uno schermo hdtv ed ha avuto la possibilità di vedere un filmato hd.... la differenza di qualità con i normali dvd è davvero marcata o si tratta solo di marketing ?



Chi li ha visti parla di un salto di qualità non indifferente, anche se io personalmente non sento l'esigenza di qualcosa in più di quello che offre l'attuale DVD.

Si parla di molti meno artefatti, specie nelle scene molto movimentate, oltre ad una maggiore definizione, come è ovvio. Certo è che serve una bella apparecchiatura. Molti in casa hanno una Mivar da 200 euro (io fra quelli).. penso quindi che all'inizio saranno ben pochi quelli che potranno e avranno l'esigenza di avere qualcosa in più.
*ReSta*04 Novembre 2005, 11:44 #6
la differenza del materiale hd su schermo hd rispetto ai prodotti attuali è notevole, non occerre avere un occhio particolare per vederlo.
dnarod04 Novembre 2005, 11:45 #7
2) In base a quanto emerso le protezioni Blu-ray sembrano il minore dei mali. Con HD-DVD, se dovessero essere confermate quelle che sono solo voci, precisiamo, allora i contenuti saranno sì trasportabili da DVD a HD, a patto però di cambiare tutto il parco lettori, sotituendo magari anche il disco rigido del proprio PC.


ma loro cambiare cervello no?? ho visto un offerta da mediaworld "cervello con un minimo di buon senso a prezzo scontatissimo".....cioe io per vedere un hd dvd devo:
-comprare lettore nuovo
-comprare dvd nuovo
-comprare lettore per pc nuovo
-comprare masterizzatore nuovo
-se metto un hd dvd fasullo si spegne il lettore??

l ultima affermazione potrebbe suonare come un inno alla pirateria, ma ci pensate che il dvd "fasullo" potrebbe essere la ripresa del matrimonio di mio fratello, che non potro cosi vedere?? o meglio, troveranno il modo di fare un programma o un servizio che inserisca la filigrana audio all interno degli hd dvd casalinghi, ma costera ne sono certo, e poi accelerera la corsa alla pirateria...

quanto sono felice che tanto modificheremo i lettori come si fa con le playstation......se prima non ero un pirata ogni giorno mi fanno venire piu voglia!
sorte04 Novembre 2005, 11:52 #8
Il watermark non mi piace... ho letto da qualche parte che compromette la qualita' audio (parlo di alta fedelta')... infatti per poter essere efficacie anche in caso di audio compresso (tipo mp3) deve in qualche modo poter sopravvivere al processo che taglia le frequenze non udibili. Questo e' a spanne quello che ricordo.
tommy78104 Novembre 2005, 11:52 #9
la questione come sempre divide, fare gli interessi di chi produce o di chi utilizza? personalmente della definizione di un film me ne frego, mi andava benissimo anche il vhs, il dvd già lo uso pochissimo, figuriamoci se spenderò per altri lettori. se il mercato si evolverà in tal senso saremo noi a deciderlo, basterà far crollare il mercato non acquistando ma basta vedere nei grandi magazzini la corsa alle novità per capire che alla fine l'avranno vinta loro.
Kuarl04 Novembre 2005, 11:52 #10
non è che l'hd dvd del matrimonio non si vede perché non ha la filigrana... questo sistema blocca l'esecuzione di filmati con filigrana su supporti non stampati. Se il tuo filmato la filigrana non ce l'ha non hai problemi.
L'aspetto innovativo di questa tecnologia è che se al cinema riprendi un film con filigrana, se poi provi a riversarlo su hddvd il lettore non te lo fa vedere. Stando a quanto dicono provando ad eliminare la filigrana il suono diventa pessimo.

Io sono convinto che le tecnologie del blu ray, come quelle dell'hddvd sono estremamente valide e che per bypassarle ci vorrà veramente una modifica hardware ai lettori casalinghi. Questa mossa però la potranno fare solo i pirati più incalliti... e di certo arginerà di molto la pirateria cinematografica. Almeno è così che la vedo io.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^