Hard disk in disuso, una miniera di informazioni

Hard disk in disuso, una miniera di informazioni

Stando a recenti informazioni i dischi destinati alla rottamazione conterebbero ancora molti dati che potrebbero fare gola ai malintenzionati

di pubblicata il , alle 17:43 nel canale Storage
 

Recenti dichiarazioni da parte di alcuni rappresentanti di un'azienda specializzata in recuero dati, Fulcrum Inquiry, fanno riflettere circa l'importanza di una corretta pulizia del disco rigido destinato alla discarica. Pur essendo noto come un hard disk conservi ancora buona parte delle informazioni anche successivamente ad una formattazione (non sempre accurata), è ancora molta l'ignoranza o la sottovalutazione del problema.

Gli analisti hanno portato come esempio un campione di 70 dischi rigidi recuperati a caso da 14 fonti diverse, facendo notare come nel 62% dei casi è stato possibile reperire informazioni di carattere privato riguardanti il precedente utilizzatore. Solo il 33%, ovvero 23 unità, sono risultate accuratamente formattate. Il problema, come anticipato, risiede sia nella formattazione non adeguata (ricorrendo magari a quelle definite "veloci", che rendono semplicemente scrivibili i settori precedentemente occupati, senza cancellarli preventivamente), oppure per pura e semplice sottovalutazione del problema.

Fulcrum è stata in grado di reperire numeri di licenza di software, un'immagine di un certificato di nascita, video e immagini di carattere pornografico, importanti informazioni di contabilità aziendale, dati medici e altro ancora, indipendentemente dalla natura del PC (aziedale o per uso privato) che aveva precedentemente ospitato il disco.

I consigli che Fulcrum offre agli incauti gestori delle reti aziendali, ma anche ai privati cittadini gelosi della propria privacy ed in procinto di liberarsi di un disco rigido, sono semplici e chiari: eseguire una formattazione a basso livello, oppure utilizzare software appositi, lasciando come alternativa la distruzione del disco (grazie ad un forte magnete o ad un semplice... martello!).

Viene da sorridere a pensare come siano in molti a spendere soldi e parole per la sicurezza dei dati e della privacy, e a come a tali parole non seguano poi le più elementari misure cautelative per perseguire il proprio fine. Ulteriori informazioni su EETimes.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

92 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
.Kougaiji.22 Febbraio 2007, 17:53 #1
Recenti dichiarazioni da parte di alcuni rappresentanti di un'azienda specializzata in recuero dati,[..]
tazok22 Febbraio 2007, 17:54 #2
mi ricordano le parole del chief della seagate....

hard disk per ospitare porno lol
int main ()22 Febbraio 2007, 17:55 #3
ma scusate se uno fà la formattazione lenta o quella normale si cancellano tutti senza traccia?
tazok22 Febbraio 2007, 17:58 #4
Originariamente inviato da: int main ()
ma scusate se uno fà la formattazione lenta o quella normale si cancellano tutti senza traccia?


formattazione lenta?

intendi quella settore per settore giusto?

con quella si,ma per essere sicuri vanno effettuate almeno un paio di riscritture su tutta la superficie.
F1R3BL4D322 Febbraio 2007, 18:00 #5
N.S.A. per la sicurezza dei dati dava come standard 5 formattazioni a basso livello (questo nel 2004 se non sbaglio)....

uvz22 Febbraio 2007, 18:00 #6
Io non ho niente da nascondere e se devo "buttare" via un hd non sto a perdere tempo a formattarlo. Se qualcuno trova le mie img porno, meglio per lui.
Discorso diverso per le aziende; ma in Italia questo discorso è come ... come si dice, andare contro i mulini a vento? Non sanno usarlo quando è in funzione, pensa se sanno come liberarsene in modo "corretto" (ma non li passa neanche per l'anticamera del cervello).
int main ()22 Febbraio 2007, 18:02 #7
Originariamente inviato da: tazok
formattazione lenta?

intendi quella settore per settore giusto?

con quella si,ma per essere sicuri vanno effettuate almeno un paio di riscritture su tutta la superficie.


intendo quando formatti windows e puoi sceglere tra formattazione veloce e non! se uno nn fà quella veloce cancella tutto senza tracce vero?
Konzen22 Febbraio 2007, 18:07 #8
Premesso che abito in un piccolo paese di montagna, l'altro giorno mentre buttavo della carta nelle apposite campane mi scappa l'occhio su uno scatolone di un pc(sopra c'era il marchio della dell). Preso dalla curiosità scuoto lo scatolone e sento che è pesante, allora lo apro e vedo che al suo interno c'è un pc, lo porto a casa smonto l'hdd dal pc trovato e lo metto sul mio, dopo 2-3 min scopro che è di un mio vicino di casa(che fra l'altro potrebbe prendere la multa dall'aziende che ritira i rifiuti), trovo i vecchi compiti di scuola della figlia, alcune registrazioni internet, e che è un appassionato di camper....
non è proprio una scemenza quel che viene detto nella notizia.
Inoltre qui in Italia quando un bene viene buttato nelle immondizie, il vecchio proprietario non ha più nessun diritto su di esso, quindi se le informazioni contenute in un vecchio pc non le uso per infrangere la legge non sono nemmeno perseguibile...
Domani vado in discarica al container degli elettrodomestici a cercare qualche vecchio pc
Kharonte8522 Febbraio 2007, 18:10 #9
Probabilmente questo avviene per ignoranza (nel senso vero del termine)...uno si aspetta che la semplice formattazione cancelli tutto...invece...
GuardaKeTipo22 Febbraio 2007, 18:12 #10
Originariamente inviato da: int main ()
intendo quando formatti windows e puoi sceglere tra formattazione veloce e non! se uno nn fà quella veloce cancella tutto senza tracce vero?


Se formatti usando quella veloce i dati sono facilmente recuperabili.
Per formattare *con sicurezza* devi fare quella *non* veloce ed uno dei messaggi precedenti diceva per ben 5 volte. Ma leggete i messaggi precedenti prima di postare?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^