Hard disk ibridi da 5mm da A*STAR

Hard disk ibridi da 5mm da A*STAR

L'istituto di ricerca di Singapore ha annunciato lo sviluppo di un drive ibrido da 1TB dallo spessore di appena 5mm e dal consumo ridotto del 50% rispetto alle soluzioni tradizionali

di pubblicata il , alle 09:21 nel canale Storage
 

L'istituto A*STAR di Singapore, del quale abbiamo avuto occasione di parlare nei giorni scorsi, e la sussidiaria DSI dedicata alle attività di ricerca sullo storage, hanno annunciato il lancio di un drive ibrido con 1TB di spazio di storage e 32GB cache NAND flash dello spessore di appena 5 millimetri.

Pantelis Alexopoulos, executive director di DSI, ha commentato: "Oggi diventa realtà la nostra visione di creare un hard disk ibrido da 5 millimetri di spessore nel form factor dei 2,5 pollici, con ridotto consumo energetico e bassi costi di produzione. Siamo riusciti ad incorporare molta innovazione e tecnologia avanzata in un design più sottile, economico e performante e pensiamo che l'impatto sui consumatori e sulle aziende sarà significativo".

DSI e A*STAR affermano che A-Drive, questo il nome del nuovo disco ibrido, riduce il consumo energetico fino al 50%. I ricercatori di A*STAR non hanno però rivelato come operi il disco: le soluzioni ibride di Western Digital, ad esempio, stoccano nella porzione di cache flash i programmi ed i file di maggiore utilizzo, mentre Seagate effettua il caching dei settori LBA del disco.

Una delle sfide principali che si incontrano nella riduzione dello spessore dei dischi attuali al di sotto dei 7mm senza comprometterne le prestazioni e la stabilità è posta dalla presenza del motore elettrico. Per poter ottenere una sensibile riduzione delle dimensioni, i ricercatori DSI hanno sviluppato un motore a campo assiale che opera in maniera più omogenea, silenziosa ed efficiente per ridurre il consumo energetico del 70% ad una frazione del costo di un SSD. Il progetto del motore è stato brevettato, assieme ad altri 30 design unici per l'A-Drive. DSI, inoltre, ha collaborato con alcune aziende multinazionali come Seiko Instruments, Miyoshi e Unisteel per sviluppare i componenti chiave di A-Drive.

"Ciò che possiamo fare oggi è il risultato di due decenni di collaborazione con i partner del settore attorno al mondo. Questo ha permesso a DSI per sviluppare soluzioni rivoluzionarie come A-Drive. Non vediamo l'ora di poter allacciare altre partnership mentre proseguiamo il nostro cammino verso nuove innovazioni che daranno forma al panorama della conservazione delle informazioni" ha dichiarato Alexopoulos.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo07 Novembre 2012, 09:38 #1
Da titolo avevo letto 5nm Mi son detto: cavolo la tecnologia come galoppa ultimamente!!!
Salvatopo08 Novembre 2012, 09:52 #2
5mm... un tera... nemmeno 3 anni fa l'avremmo trovato nei rilm di fantascienza.
Comodissimo nei notebook sottili, oppure ottimo per mettere 2 dischi in RAID in un portatile (prestazioni o sicurezza), ma anche da integrare in tablet e Tv senza aumentarne lo spessore, se non addirittura nei router casalinghi per avere un nas non ingombrante.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^