Fujitsu, nuova tecnologia di cifratura dati Opal SSC per dischi rigidi

Fujitsu, nuova tecnologia di cifratura dati Opal SSC per dischi rigidi

Sempre maggiore l'interesse delle aziende produttrici di hard disk per le tecnologie di crittografia dati, al fine di integrarle all'interno di specifiche famiglie prodotto destinate all'ambito aziendale, ma non solo

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 13:43 nel canale Storage
Fujitsu
 
Fujitsu Europe Limited annuncia lo sviluppo di una nuova tecnologia per la sicurezza  adottata nei propri hard disk da 2,5'' dotati di capacità crittografiche. Le nuove unità saranno in grado di supportare lo standard Opal Security Subsystem Class (Opal SSC, le cui nuove specifiche sono state presentate il 27 gennaio 2009 dal Trusted Computing Group, un'organizzazione internazionale impegnata nella definizione di standard per la sicurezza informatica.

Cosa comporta l'adozione di questi standard? Principalmente due funzionalità, ovvero l'autenticazione pre-boot e la partizione sicura. L'autenticazione pre-boot prevede l'utilizzo di tecniche di autenticazione sofisticate, basate ad esempio su impronte digitali o smart card, in grado di garantire o meno l'accesso ai dati su disco, ben prima del caricamento del sistema operativo.

La partizione sicura invece è una tecnologia che permette di l'hard disk in partizioni con differenti livelli di protezione. Ciascuna partizione potrà essere protetta con una specifica chiave crittografica: in questo modo l'accesso è consentito esclusivamente al proprietario effettivo della partizione e agli utenti autorizzati. Questa tecnologia permette, ad esempio, di archiviare e proteggere i contenuti e le relative autorizzazioni all'interno di partizioni separate.

Fujitsu non è certo la prima a realizzare questo tipo di soluzioni, ma viene confermata l'importanza che i dischi con elevato livello di protezione iniziano ad avere in determinati ambiti, specie quelli aziendali. Fujitsu è inoltre impegnata con aziende del calibro di McAfee, SECUDE, Wave Systems e WinMagic per l'interazione delle tecnologie native compatibili Opal SSC con alcuni software delle rispettive aziende. Nessuna indicazione, ad oggi, riguardanti i prezzi delle nuove unità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Danckan05 Febbraio 2009, 14:16 #1
Oggi notizie davvero poco interessanti per le masse...

Hard disk del genere credo abbiamo un mercato molto ridotto e giusto per usi specifici...
DKDIB05 Febbraio 2009, 14:30 #2
Iniziativa curiosa a ridosso della vendita della divisione... che vogliano alzare un po' il prezzo?

Alla fine sono curioso di sapere chi se la comprera', anche se effettivamente non e' che ne producano tanti di HD (Fujitsu e Samsung le 2 aziende con le quote di mercato piu' basse, escludendo eventuali microproduttori... qualcuno sa dove trovare dei dati ufficiali aggiornati?).
SwatMaster05 Febbraio 2009, 15:32 #3
Originariamente inviato da: DKDIB
Iniziativa curiosa a ridosso della vendita della divisione... che vogliano alzare un po' il prezzo?

Alla fine sono curioso di sapere chi se la comprera', anche se effettivamente non e' che ne producano tanti di HD (Fujitsu e Samsung le 2 aziende con le quote di mercato piu' basse, escludendo eventuali microproduttori... qualcuno sa dove trovare dei dati ufficiali aggiornati?).


Già, bella domanda. Probabilmente era un investimento fatto tempo fa, prima della decisione di cedere la divisione HDD.
Adesso faranno fruttare a cosa, probabilmente.
giovannifg05 Febbraio 2009, 17:46 #4
Secondo me non è male come notizia... una maggiore sicurezza può essere utile per tutti, in special modo sui notebook (anche come deterrente contro i furti, magari... anche se poi è facile sostituire l'hard disk. Però vincolando la macchina all'hard disk... bisognerebbe poi trovare una soluzione in caso di rottura dell'hdd stesso... boh...). Però sarei curioso sui prezzi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^